CRISTINA, UNA SOCIOLOGA “PRESTATA” ALLA FOTOGRAFIA

La sua è un’avventura iniziata quasi per caso, nel pieno del lockdown che nel 2021 ha chiuso in casa milioni di italiani. Ecco, in quel preciso momento, Cristina – più semplicemente Cri guapa come è conosciuta su Instagram – ha capito che poteva esserci una nuova strada nella sua vita. I primi esperimenti, un pizzico di intraprendenza, ed ecco fatto. La fotografia è diventata ormai da un anno la sua splendida compagna di viaggio. Attraverso i suoi scatti, riesce a raccontare quel misto di semplicità e di femminilità che la caratterizza, che la rende unica. Sia chiaro: Cristina è sì bella, ma soprattutto brava. Una laurea in Sociologia, una determinazione unica che nella vita la spinge sempre a mettersi in gioco. E poi, per lei, la fotografia è una forma d’arte e come tale va interpretata. Non c’è spazio per l’ostentazione fine a se stessa. “Se prendo parte ad un progetto, voglio sapere l’idea artistica che ci sta dietro” racconta col sorriso sulle labbra. Acqua e sapone nel quotidiano, pronta a trasformarsi in una esplosione di femminilità sul set. Dalla sua Emilia ha già iniziato a girare in lungo e in largo, sperimentando il fascino del glamour e la bellezza del ritratto. Il suo corpo è protagonista insieme alle sue emozioni.

Presentati!

Ho 30 anni, ho studiato e sono laureata in Sociologia e svolgo attività di consulenza per le aziende. Sono una ragazza acqua e sapone, amo la musica, amo andare a teatro e ai concerti, adoro l’arte in tutte le sue forme.

Come inizia il tuo percorso in campo fotografico?

L’avventura nella fotografia è avvenuta nel 2021, nel periodo in cui noi tutti eravamo a casa. È iniziato incontrando Carlo Landucci, un fotografo toscano che aveva un progetto che voleva raccontare l’Africa. Lui proietta sui corpi femminili delle immagini che ricordano il territorio africano, con lui ho iniziato posando in nudo artistico e successivamente ho sperimentato intimo, boudoir, ritrattistica.

Com’è stata questa avventura?

Mettermi in gioco col mio corpo è stato bello, divertendo. Tutto è iniziato in seguito ad un mio episodio traumatico, per me il corpo nudo è semplicemente un ritorno alla natura primordiale. Nessun imbarazzo insomma…

La tua carriera si è arricchita di prestigiose collaborazioni

I progetti più importanti che mi hanno vista protagonista sono stati quelli con Carlo Landucci e con Matteo Iannaccone, in particolare i set che hanno riguardato la possessione, in cui la fotografia si è unita all’interpretazione. Sempre con Iannaccone abbiamo sperimentato un nudo concettuale in Urbex, altra esperienza fantastica. Con Davide Pioggia invece abbiamo realizzato progetti di nudo pittorico e concettuale. Infine mi piace ricordare il lavoro svolto con Monika Krewinska, una giovane fotografa con cui ho collaborato realizzando un nudo concettuale la cui foto lo scorso dicembre è stata presa su Foto Vogue.

Anche perché a te piace sperimentare…

Ho posato in tanti luoghi… In una fabbrica abbandonata fatiscente, ma ovunque venga scattata la fotografia è una forma di espressione che permette a chi fotografa e a chi viene fotografata di esprimere qualcosa.

Che rapporto hai con i social?

Con i social ho un rapporto positivo, penso siano un buon canale per far sapere ciò che si fa. Bisogna tenere vivo il rapporto con i followers, cercare di interagire con loro e comunicare con loro. E io lo faccio!

Lontana dalle luci dei riflettori, che ragazza sei?

Nel quotidiano sono una ragazza semplice, acqua e sapone, elegante e della porta accanto. Ed è un concetto che voglio portare avanti anche in fotografia. La sensualità non passa dai centimetri di pelle scoperta, ma in quello che la donna vuole realizzare in quel contesto.

Come vuoi portare avanti questa passione?

Mi piacerebbe proseguire ampliando le mie collaborazioni, cercando di collaborare con fotografi sempre più rilevanti.

Luca Fina

CONTATTI SOCIAL
https://www.instagram.com/criguapa/
La sua è un’avventura iniziata quasi per caso, nel pieno del lockdown che nel 2021 ha chiuso in casa milioni di italiani. Ecco, in quel preciso momento, Cristina – più semplicemente Cri guapa come è conosciuta su Instagram - ha capito che poteva esserci una nuova strada nella sua vita. I primi esperimenti, un pizzico di intraprendenza, ed ecco fatto. La fotografia è diventata ormai da un anno la sua splendida compagna di viaggio. Attraverso i suoi scatti, riesce a raccontare quel misto di semplicità e di femminilità che la caratterizza, che la rende unica. Sia chiaro: Cristina è sì…

0

User Rating: Be the first one !

<h2>Leave a Comment</h2>