Notice: A non well formed numeric value encountered in /web/htdocs/www.corrieredellospettacolo.net/home/wp-content/plugins/td-social-counter/shortcode/td_block_social_counter.php on line 1176

Dal 10 giugno 2022 è disponibile in rotazione radiofonica e sulle piattaforme digitali “Succo”, il nuovo singolo di AL!S

Data:

“Succo” è un brano dalle influenze pop dell’artista con sonorità elettroniche e alternative che descrive la relazione di dipendenza emotiva e fisica che si instaura con l’alcol. “Succo” infatti è la personificazione della dipendenza stessa, sinuosa, arrogante e al contempo carismatica, che tenta di trascinarti con sé in un triste inferno.

Come ti presenteresti ai lettori che ti conoscono oggi per la prima volta?

Più o meno così: ciao a tutti, sono Alice, molto empatica, testarda e perfezionista. Cerco di esprimere attraverso la mia musica tutte le emozioni che provo quotidianamente e cerco di analizzarle.

Quali sono i generi e gli artisti che hanno influenzato maggiormente il tuo modo di fare musica?

Ce ne sono moltissimi, ma al momento non riesco a fare una quadra specifica su chi esattamente mi abbia portato a questa visione musicale. Sicuramente mi sto avvicinando molto alle nuove facce della musica italiana moderna.

Chi è il tuo “ascoltatore ideale”?

Probabilmente una persona della mia età, che come me ama analizzarsi ma anche divertirsi mentre ascolta le canzoni. In qualche modo qualcuno che apprezza la sfera emotiva umana in generale.

Vuoi parlarci di qualche esperienza live particolarmente significativa?

Ho apprezzato moltissimo le esperienze live che ho fatto tra i 14 e i 20 anni, e per ciascuna di loro sono immensamente grata. Studiando fin da piccola in una scuola di musica molto attiva nei live, ho suonato in molti posti a Firenze e fuori, con cover band, band scolastiche, compagnie di musical e altri progetti. Una bellissima esperienza è sicuramente stato il rock contest che ho vinto con la mia band la sera prima dell’inizio delle prove di maturità, mi ha dato davvero una bella carica.

Come continuerà il tuo percorso da ora in avanti?

Non ne ho la più pallida idea: ho compreso che programmare troppo alla lunga diventa snervante e stressante, quindi mi farò trasportare il più possibile dall’onda incontrollabile delle mie emozioni, e cercherò di affidarmi al mio intuito.

Cassandra Rodriguez

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati