Notice: A non well formed numeric value encountered in /web/htdocs/www.corrieredellospettacolo.net/home/wp-content/plugins/td-social-counter/shortcode/td_block_social_counter.php on line 1176

Telefonia: esplode il mercato degli smartphone economici

Data:

 

Il rincaro dei prezzi degli smartphone (e prima ancora, delle materie prime) ha fatto registrare un notevole aumento della richiesta di smartphone economici. Ecco alcuni dati e abitudini di consumo dal settore della telefonia.

Il trend degli smartphone economici

Lo studio Smartphone Model Market Tracker di Omdia ha dimostrato come ultimamente sia aumentata la richiesta di smartphone economici rispetto agli smartphone premium.

Gli smartphone con una fascia di prezzo intorno ai 250$, hanno registrato un aumento delle vendite del 33% nel giro di un anno, infatti, nel 2023 le vendite erano pari a 90 milioni di pezzi, nel 2024 le vendite sono aumentate e arrivate a ben 120 milioni. Ancora più notevole è stato l’aumento delle vendite degli smartphone di fascia sotto i 90$, che dal 2023 al 2024 sono passate da 18 a 34 milioni di pezzi venduti, registrando un aumento delle vendite annuo dell’87%.

La tendenza è confermata dalla diffusione di guide di settore online che aiutano a scegliere il miglior smartphone economico. Sul mercato oggi sono disponibili vari modelli di smartphone a basso costo: per saper scegliere quello più adatto basta valutare le caratteristiche del dispositivo, come la memoria RAM e ROM, le funzioni di cui dispone, la qualità della batteria e della fotocamera. Questo grande aumento delle vendite degli smartphone economici viene giustificato dal rincaro generale dei prezzi di tutti i beni necessari.

La causa dei rincari

La causa principale dei rincari degli smartphone è la richiesta e la produzione dei semiconduttori. In breve, un semiconduttore permette di trasferire energia elettrica allo stato solido e non allo stato naturale ovvero come elettroni liberi. Il motivo principale dell’aumento dei costi dei semiconduttori è stato l’adozione del processore N3E da parte di TSMC, ciò richiede semiconduttori più specifici e dettagliati e di conseguenza i prezzi degli hardware sono destinati a salire. A far aumentare la richiesta dei semiconduttori è anche il settore automobilistico, che si sta spostando sempre più verso la direzione dell’elettrico (sebbene in Italia i veicoli elettrici siano ancora solo il 4% del mercato). Lo slittamento della produzione dei veicoli verso l’elettrico richiede la produzione di una grande componente di semiconduttori specifici e sofisticati, in modo tale da permettere tutti i servizi che può offrire un’auto elettrica, come la guida assistita e autonoma.

Il mercato è un continua evoluzione e si adatta alle esigenze e alle richieste degli acquirenti, in modo tale da permettere a chiunque di poter scegliere anche in base alle propria disponibilità economica.

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

“7even”: il disco d’esordio di Flavio Cuccurullo

  Disponibile dal 22 marzo su tutte le piattaforme digitali...

“Pigiama per sei”. Una spassosa commedia degli equivoci

In scena il 30 gennaio 2022 al “Teatro Comunale...

Un Troisi tutto nuovo

Raffaele Montefusco in arte Troisi nasce ad Acerra, il...

“Fuori onda” di Giuseppe Mastrangelo

L’avvocato e scrittore Giuseppe Mastrangelo presenta il romanzo “Fuori...