Do o dò?

Data:

Qual è la grafia corretta della prima persona singolare dell’indicativo presente del verbo dare? Spesso, molte delle persone che devono scrivere questa parola si chiedono se va accentata oppure no, ecco perché, oggi riteniamo opportuno spiegarvi il motivo per cui la risposta è no.

Si usa l’accento solo in casi di omonimia, perciò, dato che sarebbe impossibile confondere il presente del verbo dare con la nota musicale do, l’utilizzo del segno grafico risulta più che superfluo, poiché, il contesto ci aiuta abbondantemente a capire se si tratta dell’uno o dell’altro vocabolo.

Se scrivessimo dò, per la stessa identica ragione, dovremmo allora scrivere anche fà.

Detto questo, però, ci sembra più che giusto segnalarvi che la grafia dò, pur essendo sconsigliata e soprattutto scorretta, gode ancora oggi di un certo uso.

Infine, è bene sapere che in alcuni testi antichi l’indicativo presente del verbo dare è accentato, questo perché, nella letteratura antica le cosiddette oscillazioni grafiche erano molto tollerate.

La rubrica Rispettiamo l’Italiano vi dà appuntamento a giovedì prossimo con altre curiosità riguardanti la nostra lingua.

Martina Naccarato

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Arte e dall’altra parte

  Ogni creazione artistica nasce biforcuta. Da un lato c'è l'...

Dal 24 novembre mostra personale di ROViRO’

Al Vomero di Napoli, a due passi dallo storico...

SARA NOCENTI, LA FOTOGRAFIA CON ELEGANZA

Un’avventura iniziata quasi per caso, proseguita per passione e...

ANGELIQUE KIDJO e il suo album dedicato a CELIA CRUZ

E’ un incontro tra magnifiche artiste questo album di...