Umberto Smaila, una carriera all’insegna della musica

Data:

Umberto Smaila nato a Verona il 25 giugno 1950 diventa milanese d’adozione. Si iscrive alla facoltà di legge dell’università di Bologna, che lascia presto per dedicarsi al mondo dello spettacolo proprio con tre particolarissimi compagni di corso: Gerry Calà, Franco Oppini e Nini Salerno. E proprio con loro inizia come artista e comico di cabaret, il debutto è al mitico Derby Club di Milano.

Smaila è poi conduttore di innovative e fortunate trasmissioni tv come Drive In (1984/85), Help (1985/86), Colpo grosso su Italia7 (1988/1992). Musicista e autore musicale ha scritto più di venti colonne sonore per film di successo fra cui Caramelle da uno sconosciuto di Franco Ferrini (1987), E’ tutto un attimo, splendida canzone scritta per Anna Oxa presentata al festival di Sanremo 1986.

Ma il più grande successo televisivo di Umberto Smaila è indubbiamente legato a Italia7  con il programma Colpo grosso, il primo sexy-varietà della televisione italiana che ha inizio il 16 novembre.

Nel 2001 e nel 2002 è mattatore a I FATTI VOSTRI, quindi interviene a QUELLI CHE IL CALCIO… condotto da Simona Ventura, ed è fra gli interpreti del GIANBURRASCA versione Mediaset (Canale5) fortemente voluto da Rita Pavone. Negli ultimi anni è stato nel cast di BUONA DOMENICA.

I suoi locali Smaila’s sono sparsi per l’Italia da Porto Rotondo a Gallipoli e pure sulle Navi Grimaldi per la Spagna e a Sharm el Sheikh. Spesso è accompagnato dal figlio Rudy anche nei suoi spettacoli.

A gennaio 2014 esce su etichetta Sayfam, il suo nuovo Cd, contenente un brano scritto per lui da Andrea Mingardi. Il cd è prodotto da Alex Intemite e dallo stesso Smaila.

Nel suo curriculum dunque c’è tanta musica, tanto cinema, tanta televisione e soprattutto un grande successo coi suoi locali.

Nella sua carriera, tanto cinema, televisione, musica, ma a cosa si è dedicato con maggiore affetto?

Sicuramente la musica, lei è sempre stata alla base della mia carriera, fin da quando ho cominciato a lavorare nel 1971. Ho fatto 32 colonne sonore e tanti brani per Sanremo.

Nei suoi locali e nei suoi spettacoli è spesso affiancato da suo figlio Rudy, è un padre orgoglioso e contento nel lavorare con suo figlio?

Sono molto soddisfatto, lui ascolta tutti i miei consigli e sono riuscito a insegnargli tante cose, cosi ora riesce a lavorare e fare serate in giro per L’Italia anche da solo e qualche volta mi affianca nei miei spettacoli.

I locali “”Smaila’s” sono aperti in tutto il mondo, da cosa è nata l’idea e si sarebbe mai aspettato un successo del genere?

Non sono locali di mia proprietà, io lì faccio “solo” l’artista. Alcuni chiudono e alcuni restano, ma la forma è sempre invariata e mi porta tanto successo ogni volta, anche e soprattutto qui a Napoli.

Nel 1986 ha composto “È tutto un attimo”, grande successo sanremese di Anna Oxa. Dopo ventotto anni questo brano è ancora un evergreen con più di 20 milioni di copie vendute. Cosa si prova a scrivere pezzi di cosi successo e non tenerseli per se?

Io me ne sono impossessato di nuovo e nei miei concerti canto sempre brani che ho scritto e che ho poi ceduto ad altri artisti. Una canzone è qualcosa che rimane tutta la vita, è come avere un figlio.

Quali sono i progetti per il futuro?

Tra un mese uscirà il film dei Vecchi gatti con Gerry Cala chiamato “ 2017, Odissea nello spizio”, parafrasando il film “Odissea nello spazio” di Stanley Kucrick, dove io ho scritto la colonna sonora e con Gerry ho composto una canzone molto divertente che sentirete presto.

Marco Assante

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati