Napoli, all’Augusteo Serena Autieri e’ la Sciantosa: la prima influencer.  La carriera di Donnarumma e la vita delle sciantosa rivissute in musica

Data:

Riguardo lo spettacolo, Serena Autieri ha dichiarato: “È sempre emozionante interpretare la Sciantosa, un personaggio a cui sono molto legata e che mi fa sentire connessa alle mie radici. In particolare, Elvira Donnarumma fu emblema di femminilità e di una sensualità sana che va valorizzata. La Sciantosa, nella sua accezione più positiva, è un modello di donna che ammiro e che reputo molto attuale per la sua capacità di influenzare mode e costumi. Questo ruolo mi ha dato la possibilità di mettermi in gioco e di crescere artisticamente. Oggi sono una sciantosa più consapevole, felice di godere dello spettacolo con il pubblico, che interagisce, balla, canta, nel clima autentico del Cafè Chantant”.

Serena Autieri è divenuta un’interprete di riferimento della musica napoletana e promotrice convinta della buona cultura partenopea. Serena Autieri racconta la storia di una sciantosa, denominata nel titolo dello spettacolo anche la prima influencer, in un tentativo riuscito di portare la storia ai giorni nostri, grazie non solo alla capacità della donna di esercitare una forte sensualità e di essere corteggiata da tutta la Napoli in vista, bensì anche alla sua immensa bravura nel cantare e nel ballare, destreggiandosi con fierezza nel repertorio della canzone classica napoletana.

Lo spettacolo ha messo in luce il talento poliedrico di Serena, riscuotendo un enorme successo in tutta la penisola. Anni di tournée, da Bolzano a Palermo, da Udine a Sanremo, passando per Torino ma il pubblico italiano chiede ancora  a gran voce La Sciantosa e ciò hanno indotto a produrre un’edizione nuova che simbolicamente ha debuttato nel tempio napoletano della commedia musicale, il Teatro Augusteo”. In fondo Serena è quella donna capace di saper fare tutto in maniera eccelsa, come ha dimostrato più volte durante la sua carriera sia al cinema che nelle fiction che in tv da Carlo Conti a Tale e quale show (Rai1), sa ballare, sa cantare, sa recitare ed è una delle donne dalla chioma bionda più bella e di classe nello showbiz made in Italy. La diva per di più è anche simpatica e spiritosa e lo dimostra quando scende tra il pubblico in sala e fa salire alcuni di loro sul palco a fare “a mossa” o mentre canta in coro “ come facette mammete” e invece di provare invidia per lei, non si può fare a meno di amarla. Un ruolo che le sembra cucito addosso e che valorizza la capacità vocale e la presenza scenica dell’artista napoletana.

Piccolo inciso: le esibizioni più riuscite sono senza dubbio alcuno i brani classici “Reginella” e “Fenesta vascia”.

Essenziale ma efficace la regia di Gino Landi che, sulla partitura drammaturgica di Vincenzo Incenzo, riesce a regalare uno spettacolo che alterna momenti di cantato e di recitato, oltre a delle improvvisazioni con il pubblico inaspettate e piacevoli, anche la scenografia è minimal.  Bravissima la band e anche il mimo che ha accompagnato e introdotto l’attrice bionda.

Magnifici i costumi di Clelia De Angelis che, anche grazie al disegno luci di Luigi Della Monica, restituiscono un fascino d’altri tempi ad un personaggio storico della tradizione napoletana, la sciantosa appunto, sensuale ma mai volgare, tra gli emblemi di un patrimonio culturale e musicale ormai immortale in tutto il mondo.  La Autieri nei saluti finali ha anche rilevato che l’ultimo costume di scena, un avvolgente e sensuale vestito lungo bianco le è stato cucino addosso proprio a pochi minuti dalla prima.

Serena Autieri rimarrà in scena all’Augusteo fino al 16 dicembre, per poi tornare con due repliche straordinarie il 29 ed il 30 gennaio.

Marco Assante

una produzione di Enrico Griselli
scritto da Vincenzo Incenzo
regia Gino Landi
con Serena Autieri
light design Luigi Della Monica
costumi Clelia De Angelis
direzione musicale Enzo Campagnoli
pianoforte Enzo Campagnoli
chitarra e mandolino Claudio Romano
basso e contrabbasso Antonello Buonocore
sax, flauto e clarinetto Gianni Minale
batteria Antonio Muto
performer Alessandro Urso

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

ALLA SCOPERTA DI CURIOSITA’ IN ESTATE

Agosto tempo di vacanze, di sole, mare e dei...

Insanity, quando il wrestling è pazzia

“Quando racconto che sono una wrestler, mi danno tutti...

Al Teatro Acacia va in scena Tartassati dalle tasse con Biagio Izzo

Il Teatro Acacia di Napoli ospita in queste settimane...

Un pomeriggio stiloso tra i libri

  "In un elegante intreccio di stile e letteratura, cinque...