Quotidiano di Cultura diretto e fondato da Stefano Duranti Poccetti nel 2011

La Traviata vista da Lella Costa

Data:

Lo spettacolo “La Traviata, l’intelligenza del Cuore” scritto una decina di anni fa da Gabriele Vacis, portata sul palco del teatro Superga di Nichelino (Torino) dall’autrice e protagonista Lella Costa, la quale propone una versione teatrale-musicale di questa rappresentazione, unitamente al Maestro Davide Carmarino al pianoforte, la soprano Francesca Martini con il tenore Giuseppe di Giacinto. Insieme forniscono una chiave di lettura alle sofferenze per amore. Nel monologo, Lella Costa prende in prestito dalla letteratura due donne: Violetta da “La Traviata” e Margherita Gautier de “La Signora delle Camelie” di Alexandre Dumas (figlio) cui s’ispirò Giuseppe Verdi nelle sue opere.

La liaison che unisce queste donne è nell’assolo drammatico recitato dall’interprete, portando lo spettatore a seguire le vicissitudini del doloroso amore tra Violetta e Alfredo, avvicinandole a donne reali come Maria Callas e Marilyn Monroe.

Un lavoro ambizioso, non facile, che l’attrice Costa affronta con coraggio, comunque riuscito nella sua essenza scenica tra le arie Verdiane, fornendo allo spettatore un risultato inaspettato e diverso, contornato da applausi per chi ama questo genere di spettacoli.

Daniele Giordano

Teatro Superga (Nichelino – Torino)
Gabriele Vacis
Lella Costa
M° Davide Carmarino
Francesca Martini (Soprano)
Giuseppe di Giacinto (Tenore)

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati