GIULIA LANDILLO, UNA RAGAZZA SOTTO I RIFLETTORI

Data:

Essere sotto i riflettori fa parte del suo destino. Da piccola sognava un futuro nel mondo della musica, una strada che solo un pizzico di sfortuna le ha impedito di seguire. Poi, fin da giovanissima, ha iniziato a tuffarsi nel mondo della notte, nei panni della ballerina e della ragazza immagine, mostrandosi con femminilità e un briciolo di provocazione. Finchè, ormai da qualche anno, ha deciso di lanciarsi anche nel mondo della fotografia, con i suoi scatti che stanno iniziando a fare il giro dei social. D’altronde, Giulia Landillo (@giulialandillo) ha un paio d’armi in più rispetto alle sue coetanee. Innanzitutto, mai un eccesso fuori misura: ogni cosa a suo tempo, sempre sotto lo stretto guardo dei genitori che l’hanno sostenuta, affiancata, persino accompagnata nelle sue nuove scelte. E poi c’è che, senza bisogno di osare o di ostentare, ha una bellezza da far invidia a tante modelle “professioniste”. Occhio chiaro, capello biondo, un corpo con le forme giuste al posto giuste, valorizzate da un outfit che è sempre modaiolo, bello, magari attillato e mai volgare. E se per Giulia le sue gambe muscolose sono un elemento negativo, c’è da scommettere che tante altre ragazze farebbero la fila per avere la sua tonicità. Cantante (mancante), ballerina, fotomodella… ma non solo. Dopo essersi messa in tasca un attestato come estetista col massimo dei voti e un diploma da ragioniera, ora Giulia si è iscritta all’Università per studiare Scienze della Comunicazione. Un passo importante per costruire il suo futuro. Paura di rimboccarsi le maniche non l’ha mai avuta, tant’è che di recente ha affiancato un lavoretto per potersi concedere svago e sfizi. La stessa motivazione che, a 18 anni, l’aveva portata a tuffarsi nel mondo della notte, a salire sul cubo o a restare in pista, mettendo in gioco la sua immagine. “Raggiungere l’indipendenza economica è stato un primo passo importante per me stessa” racconta lei che, residente a due passi da Milano, ha lavorato nei locali più “in” della movida milanese, collaborando anche con discoteche di Forte dei Marmi, della Svizzera italiana e della Puglia. Esperienza ne ha da vendere, ma ora ci sono nuove strade tutte da scoprire…

Riavvolgiamo il nastro: Giulia Landillo…

Ventuno anni, siciliana di origine ma milanese da sempre, due fratelli più grandi e un legame speciale con i miei genitori. Può bastare? Ah dimenticavo: a scuola sono sempre stata brava. Peccato solo aver lasciato il Liceo Musicale dopo 3 anni…

La musica è sempre stata nel tuo dna.

Ho iniziato quasi per caso alle medie, venni notata e entrai a far parte di un coro gospel come solista. Esperienza bellissima, al fianco di persone più adulte di me con le quali era stupendo collaborare. Cinque anni intensi, finchè una crisi vocale mi ha fermata. Non riuscivo più ad arrivare a certe note, anche lavorando sopra i miei problemi non miglioravo.

Per un sogno che si interrompe, si aprono altre strade.

Ho puntato sulla mia immagine, senza eccessi e ragionando su ogni passo. Mi piace essere guardata, ma non mi interessa eccellere a tutti i costi. Ho iniziato presto come ragazza immagine, poi come ballerina, lavorando nei locali di Milano. Mi sono buttata perché in questo modo raggiungevo una prima indipendenza economica. È stata la prima vittoria della mia vita.

Un’esperienza durata praticamente fino ad oggi…

Mi sono sempre trovata bene, mettendomi in gioco, sapendo che ero lì per mostrare il mio aspetto fisico, ma anche senza andare mai troppo oltre. Non ho bisogno di esagerare per divertirmi, così come non voglio esagerare per essere io la prima della classe.

Eppure, si è aperto un altro mondo.

Quello delle foto! Ho conosciuto casualmente un fotografo, la passione comune per la musica ci ha spinti a collaborare insieme anche a livello fotografico. Senza mai esagerare, ho realizzato una decina di set, scattato in posti magici, sia naturali che in interni. Esperienze bellissime… e alcune di queste foto sono sul mio profilo Instagram!

In tutti i casi, hai avuto al tuo fianco la famiglia.

Proprio così: mamma e papà mi hanno seguita e lo fanno tuttora. Ma sono io la prima che vuole comportarsi sempre con la testa sulle spalle. Un passo per volta, senza ambizioni esagerate. Non cerco a tutti i costi il lusso e i soldi, di conseguenza voglio compiere i passi quando me la sento.

Eppure, complice il tuo fisico e i tuoi outfit, raramente passi inosservata…

Diciamo che gli uomini… guardano e commentano! Ma, nella maggior parte dei casi, lo fanno con finezza e eleganza. Altre volte poi… sono io che li faccio divertire! Una sera mi presentai in un bar con stivali alle ginocchia, pantaloncino attillato e top scollato. Ecco, quella volta si parlò molto di me… Succede che mi vesta eccentrica, ma quella deve essere l’eccezione. Di certo, per provocare mi basta camminare…

Con la tua immagine hai scelto di lavorare molto presto, una sfida che prosegui tuttora.

Proprio così, l’importante è essere consapevoli di questa scelta. L’ho fatto perché, essere su un cubo in coulotte e calze a rete, per me è semplicemente lavoro. Nulla di più. E questo mio modo d’essere, femminile ma naturale, sta piacendo anche sui social dove ho avviato alcune collaborazioni con attività del settore make-up e benessere. Altre sono in cantiere e a breve scatterò per un brand di abbigliamento sportivo. Insomma, ho voglia di continuare a stare sotto i riflettori…

Luca Fina

CONTATTI SOCIAL
@giulialandillo

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati