Claudio e Diana: “Ultimi romantici”, una vita dedicata alla musica

Claudio e Diana, coppia nella vita e sul lavoro, si sono raccontati nella biografia “Ultimi romantici, scritta da Luigi Coppola con la prefazione di Tony Esposito, che tra l’altro, dice di loro “Ho conosciuto Claudio e Diana tramite musicisti campani, tra cui Joe Amoruso. Mi ha colpito la grande armonia che c’è tra loro, l’amore per la propria Terra, la loro cultura e la voglia di portare avanti una tradizione antica e molto poetica che rischia di scomparire” Claudio e Diana, infatti, nati con il Piano bar negli anni ’80, hanno poi scoperto la passione per un repertorio musicale internazionale, ricco di cultura e tradizione : la Posteggia napoletana. Sono stati coinvolti ed hanno coinvolto al tal punto con il loro amore contagioso per questo genere musicale, che durante un’esibizione per i festeggiamenti dei 78 anni di Roberto Murolo, il noto cantante li invitò ad essere Ambasciatori della canzone napoletana nel mondo”. Ultimi romantici è l’occasione per ripercorrere le tappe più importanti di una carriera costruita con amore, passione, tenacia, pazienza.

I vari capitoli ci presentano i due ragazzi nella Salerno degli anni ’80, i loro ricordi d’infanzia, l’esordio con la tournée di Pupo in giro per l’Italia. Una carriera iniziata con la convinzione che la musica sarebbe stata compagna di vita per sempre, un legame indissolubile tra Claudio e Diana, rinsaldato dallo stesso obiettivo, da una parola che non è mai venuta meno, neanche nei giorni di difficoltà che pure ci sono stati: la parola Sogno. Sempre hanno avuto un sogno nel cassetto, sempre l’hanno tirato fuori, sempre si sono messi in movimento per fare tutto il possibile e l’impossibile per realizzarlo. E così sono arrivate le grandi soddisfazioni: senza impresari, nè agenzie, nè amicizie particolari, la partecipazione a Bontà vostra su Rai 1 di Maurizio Costanzo, La Vita in diretta, Tg2 Insieme, Tg2 Costume e società, Tg2 Storie, Tg1 Tendenze, l’incontro con Vincenzo Mollica che ha presentato il loro Cd “Napoli era, ora”, e poi l’Edicola di Fiorello, e tante altre trasmissioni, fino ad arrivare sul palco del Maurizio Costanzo Show. E gli incontri indimenticabili con musicisti che hanno segnato la storia della musica mondiale, ospiti nei loro video e brani: Tony Esposito, Joe Amoruso, Rino Zurzolo, solo per citarne alcuni. E i video dedicati a temi sociali, come la Terra dei fuochi, i Musei, la Pizza, il femminicidio, la pace, che li hanno portati a parlarne alla Camera dei Deputati, all’Università “La Sapienza” e in tante scuole. Fino ad arrivare allo Show per i loro 30 anni di attività, condotto dalla giornalista Rai Marzia Roncacci, durante il quale è stata presentata la biografia e un altro sogno grande, immenso impensabile, realizzato: il video ‘O surdato ‘nnammurato, girato per loro da Duccio Forzano, regista Rai di molti Festival di Sanremo, di tanti Show Rai e non solo e di tanti video per Artisti quali Claudio Baglioni, i Pooh, Max Gazzè, solo per citarne alcuni. Mai paghi, sempre pronti a riaprire quel cassetto, anche in questo periodo in cui la vita per chi vive di musica è molto complicata, il motto di Claudio e Diana è “E non abbiamo ancora iniziato!

Claudio e Diana, coppia nella vita e sul lavoro, si sono raccontati nella biografia "Ultimi romantici, scritta da Luigi Coppola con la prefazione di Tony Esposito, che tra l'altro, dice di loro "Ho conosciuto Claudio e Diana tramite musicisti campani, tra cui Joe Amoruso. Mi ha colpito la grande armonia che c'è tra loro, l'amore per la propria Terra, la loro cultura e la voglia di portare avanti una tradizione antica e molto poetica che rischia di scomparire" Claudio e Diana, infatti, nati con il Piano bar negli anni '80, hanno poi scoperto la passione per un repertorio musicale internazionale,…

0

User Rating: Be the first one !
0 Condivisioni

<h2>Leave a Comment</h2>