RADICI- L’ORO NERO DI CALABRIA. Venerdì 22 aprile la proiezione del documentario al Cinema Citrigno (ore 20)

Data:

Venerdì 22 Aprile, alle ore 20.30, al Cinema Critrigno di Cosenza sarà proiettato il documentario “Radici- L’oro nero della terra di Calabria” regia di Fabrizio Bancale prodotto da Emotions in Music con il sostegno della Calabria Film Commission (bando produzioni del 209).

A presentare il docufilm: il regista Fabrizio Bancale; il produttore Giovanni Marolla; Pina Amarelli della famiglia Amarelli, l’On. Anna Laura Orrico. A condurre l’incontro Raffaella Salamina, Direttore de Il Giornale OFF

Ad annunciarlo, il Presidente dell’Anec Calabria (Associazione Nazionale Esercenti Cinema) e Presidente Confindustria Cinema e Spettacolo Calabria, Giuseppe Citrigno. “Un’opera di altissimo valore capace di promuovere positivamente la Calabria e le sue eccellenze- afferma Citrigno –Siamo lieti di essere al fianco della produzione e del regista. Il cinema nasce come fotografia della realtà e si può agire sul reale attraverso il cinema – e continua – Radici è un documentario emozionale che immerge lo spettatore in una delle eccellenze della nostra terra: la liquirizia l’oro nero di Calabria”.

Scritto e diretto da Fabrizio Bancale, musiche originali di Vincenzo Ricca:

“Radici come origine, genesi – si legge nelle note di regia-  Giocando sulla doppia accezione del termine, intraprendiamo un viaggio attraverso secoli di storia, di arte, di cultura e di tradizioni nella Piana di Sibari, partendo proprio dalle radici che in quelle terre crescono così abbondanti: la liquirizia, l’oro nero della Calabria. Nel nostro viaggio on the road, incontriamo i coltivatori radicari che ancora oggi, come cinquecento anni fa, estirpano a mano le preziose radici; visitiamo le principali aziende familiari del territorio che, generazione dopo generazione, di padre in figlio, hanno tramandato quell’antica arte nella quale tradizione e modernità convivono e si specchiano l’una nell’altra. E scopriamo le avvincenti epopee delle più antiche famiglie calabresi che si intrecciano indissolubilmente con la storia della liquirizia. In primis la famiglia Amarelli con il suo splendido Museo dedicato proprio alla liquirizia. Raccontiamo di donne al timone di grandi aziende, in tempi di assoluto oscurantismo per il genere femminile. Ardite scommesse avveniristiche, ben prima della rivoluzione industriale. E ancora, racconti di brigantaggio, scorribande di pirati e lotte di classe, come in avvincente romanzo d’avventura. Ad accompagnarci per mano in questo viaggio, studiosi, mastri liquiriziai, esperti e operatori del settore che ci aiuteranno ad addentrarci nel mondo della liquirizia per conoscerne tutte le sue mille sfaccettature, i suoi tanti sapori e le innumerevoli utilizzazioni:dall’erboristeria, alla medicina, fino alla gastronomia. E non mancano curiosità storiche, aneddoti originali… e indiscrezioni, per dare ulteriore “gusto” ad un viaggio originale e istruttivo, alla ricerca delle nostre “radici”.

Area degli allegati

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

ELEONORA CHIABO’. Sfilate, concorsi di bellezza, shooting e tanto, tantissimo studio

Sfilate, concorsi di bellezza, shooting e tanto, tantissimo studio....

Brigida Maugeri, modella, esteta della bellezza

Modella, esteta, atleta vegana, dermopigmentista e influencer. Dalla sua...

Saviano, Salvini ovvero… SALVIANO! Di Enrico Bernard

Saviano, Salvini ovvero... SALVIANO! Di Enrico Bernard L’appello di Roberto...