“Eduardo mio” al teatro Diana di Napoli, lo racconta Lina Sastri 

Da Mercoledì 9 Novembre 2022 al Teatro Diana di Napoli

Lina Sastri è in scena a Napoli al Teatro Diana per questo novembre 2022 con lo spettacolo “Eduardo Mio”.Maestro di vita e di palcoscenico

Ideazione drammaturgica e regia Lina Sastri

Attraverso i ricordi d’attrice e di donna, Lina ci parla dell’immenso maestro Eduardo attraverso le lettere, poesie e qualche citazione delle sue opere, il tutto accompagnato dalla musica napoletana che lui amava e che la Sastri canta divinamente.

Eduardo sembra rivivere durante lo spettacolo, il suo spirito è presente e con le parole dell’attrice questo dolce ricordo sembra diventar concreto, Eduardo è presente sul palco assieme a un’attrice della sua compagnia che lui ha tanto apprezzato.

De Filippo ha sempre riconosciuto in lei  il talento ed l’ha avviata per la strada appassionata e appassionante del suo grande teatro.

Quando Lina entra in scena in un bellissimo abito bianco dice al pubblico di non ricordarsi cosa Eduardo le disse la prima volta che la vide nel teatro del maestro (il San Ferdinando) ma ricorda bene come si sentì e soprattutto di come è stato lavorare con lui le prime volte nelle sue commedie come “ Il sindaco del rione sanità” e “Gli esami non finiscono mai” dove era una semplice comparsa e seppur giovanissima di quanto avesse appreso dalle lezioni di Eduardo. Si arriva fino al capolavoro riconosciuto da tutti che fu “Natale in casa Cupiello” e si passa a come è stato lavorare con l’indimenticabile Luca De Filippo in “Filumena Marturano” il sogno di qualsiasi attrice, specie se napoletana, ruolo che Eduardo scrisse per la sorella Titina e poi passato da attrice ad attrice.

Lina ricorda altre commedie del maestro, ribadendo quanto egli fu grande: maestro e precursore del Neorealismo con Napoli milionaria, dove per la prima volta Eduardo portò la realtà della vita a teatro, andando oltre le lezioni del padre, Scarpetta.

I momenti sono poi separati uno dall’altro dal forte canto di Lina, straordinaria attrice ma anche eccezionale cantante. Magistrali le esibizioni di Reginella ed Era de maggio, su tutte.

A fine spettacolo la Sastri ringrazia il suo pubblico, il suo, il nostro Eduardo e ringrazia il teatro, luogo magico, luogo freddo, luogo dove non si può nascondere nulla, luogo dove tutto è importante ed essenziale.

Marco Assante

<h2>Leave a Comment</h2>