La contagiosa vitalità della musica eseguita impeccabilmente ma in chiave clownesca

Data:

 

E’ uno scoppiettante ritorno l’irresistibile spettacolo PaGAGnini, dal 6 all’8 ottobre al Teatro Menotti di Milano. E’ il primo di una serie di quattro spettacoli all’insegna dell’allegria e del divertimento, denominata Slapstick (Da Wikipedia: “comicità elementare che sfrutta il linguaggio del corpo e si articola intorno a gag tanto semplici quanto efficaci”) Festival.
Già la storpiatura nel titolo del cognome del violinista virtuoso per eccellenza è un evidente suggerimento della natura dello spettacolo.
Una spensierata rivisitazione, ricca di virtuosismo e humour, del modo di interpretare la musica classica, del quartetto musicale costituito dagli Yllana, compagnia spagnola di teatro nata nel 1991, affiancati in questa occasione dal virtuoso violinista Ara Malikan.
Il quartetto d’archi si presenta all’inizio con una esecuzione e un approccio apparentemente compassati e “normali”.
La trasformazione avviene gradualmente nel corso dello spettacolo, con una modalità di fare musica, teatralizzata in sorprendente combinazione tra clownerie e humor contemporaneo.
Non mancano dunque le gag: le prese in giro del piccoletto in apparenza meno dotato, il coinvolgimento di due persone del pubblico, i reciproci dispetti tra i musicisti. Si percepisce chiaramente che si stanno ascoltando artisti virtuosi, dall’interpretazione impeccabile, con una formazione eccellente alle spalle. La novità è che a questa eccellenza affiancano la capacità di trasmettere allegria suonando, saltellando, correndo.
Sono rivisitate le più grandi composizioni, tra gli altri, di Mozart, Pachelbel, Chopin, Paganini.
Ma l’anticonvenzionalità non ha freni: perfino i seriosissimi violino e violoncello si trasformano inaspettatamente in chitarre, mandolini, percussioni.
Il gran finale con i ritmi frenetici che esaltano le virtuosità dei musicisti (tra i brani, la frenetica Estate delle Quattro Stagioni di Vivaldi) trasmette al pubblico gioia, vivacità, energia, piacere.
Gli scroscianti applausi della sala piena ne sono la naturale espressione.

Guido Buttarelli

 

PaGAGnini

Al Teatro Menotti di Milano dal 6 all’8 ottobre.

Ideazione Yllana e Ara Malikian
Regia David Ottone, Juan Francisco Ramos
Direzione musicale Ara Malikian
Assistente regia Ramón Sáez
Arrangiamento musicale Ara Malikian, Eduardo Ortega, Gartxot Ortiz, Thomas Potiron
Con Eduardo Ortega (violino), Thomas Potiron (violino),
Fernando Clemente (violino), Jorge Fournadjiev (violoncello)
Produzione Yllana e Ara Malikian

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Debora Cattoni denuncia Sara Tommasi per diffamazione

È appena arrivato un comunicato stampa dalla manager italiana...

Eraclito e l’orologiaio

Spettacolo teatrale sorprendente, è durato circa 60m ma di...

DEBBY LOVE, UNA VITA A TINTE FORTI

Della sua vita non rinnega nessuna scelta. Anzi, a...

Giochi Olimpici, tanti colori per descrivere l’eroismo

Da Olimpia a oggi, dagli antichi Greci all’ “Atene”...