Kataleya, un video bomba di Alessandro Maiorano potrebbe riaprire le speranze?

Data:

Irrompe come un fulmine a ciel sereno in rete un video particolare di Alessandro Maiorano su Kataleya, la piccola peruviana di 5 anni sparita il 10 giugno 2023 dall’hotel Astor di via Boccherini a Firenze, inghiottita in un cunicolo cieco, come volatilizzata nel nulla. Un caso umano e di cronaca unico che ha scosso non solo Firenze ma tutta Italia.
Per mesi Pm, carabinieri polizia, l’hanno cercata e ancora la stanno cercando
senza esito. Per ora c’è una nuova sterzata, grazie al nuovo procuratore capo di Firenze, il dottor Filippo Spiezie, il quale ha fatto ripartire da zero nuove indagini dall’inizio della vicenda.

Ma c’è anche un altro personaggio a Firenze che non ha nessuna intenzione di mollare la presa. Stiamo parlando del bandito di Firenze, al secolo quell’Alessandro Maiorano
ritenuto a torto o a ragione da molte procure italiane un soggetto più “pericoloso di un cobra”, il quale, con il suo famoso avvocato Carlo Taormina, ha dato una mano ai Pm dopo che lo stesso Maiorano aveva avuto informazioni su Kataleya. Ma oggi con questo video che pubblichiamo il bandito di Firenze pare lanciare pesanti messaggi ai rapitori di Kataleya arrivando persino a dire che devono lasciare la bambina con dettagli che potrebbero far capire che Alessandro Maiorano potrebbe conoscere particolari che i Pm non sanno.

Il video prende nel finale una piega pesante e minacciosa verso i rapitori, come se Alessandro Maiorano stesse per compiere certe azioni, perché, come dichiara: “Kataleya oggi non è più sola, faremo tutto quello che serve per ritrovarla.”
Un coraggio unico, un coraggio impavido da parte di un uomo che sembra avvertire chi ha preso Kataleya.
Una sorta di campanello d’allarme per chi ha sequestrato la piccola Kata. “Liberatela, oggi siete ancora in tempo, domani forse no!”
Incurante, con questo gesto di mettersi contro dei criminali veri, ma a lui questo non interessa, gli interessa restituire a Katherine Alvarez la sua bambina strappata dalle sue braccia con un gesto vile in un caldo pomeriggio del 10 giugno 2023, dentro quel ricettacolo di illegalità chiamato Hotel Astor, quando Firenze toccò il fondo più nero e cupo.
Oggi il video del nemico pubblico del sorvegliato speciale Alessandro Maiorano
Potrebbe ridare speranze? Noi c’è lo auguriamo veramente.

Tommaso Lastrucci

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

A Bardonecchia (To) lo Snow Volley Festival

https://www.youtube.com/watch?v=OjUcUs2-rIM Intervista di Daniele Giordano Riprese e Montaggio di Rudy Bernt

ANDREAS DEL GROSSO, LA MUSICA NEL DNA

La musica è, da sempre, parte di lui. È...