É uscito il nuovo singolo de Il Metz

Data:

 

É uscito giovedì 2 maggio 2024 su tutte le piattaforme digitali (per Platinum Label) il nuovo singolo de Il Metz, una cover del celebre brano di Lucio Dalla, “Tu non mi basti mai“. L’alter ego musicale e cantautorale del produttore Matteo Maltecca ci accompagna verso un nuovo piccolo inizio in vista della pubblicazione di un disco. Questo vuole essere un timido omaggio a Lucio Dalla, una personale versione di uno dei brani preferiti de Il Metz che ha voluto qui reinterpretarlo alla sua maniera.

Il Metz è un cantautore di stanza a Milano, e il suo percorso artistico ha toccato numerosi palcoscenici, da club locali come Blue Note Milano, Mare Culturale Urbano, Arci Bellezza a festival prestigiosi come l’Eolie Music Festival.

Siamo stati felici di intervistarlo, e sentirlo dire che la musica non è questione di successo, ma probabilmente solo di sentimenti.

Che legame hai con questo pezzo di Lucio Dalla che hai deciso di riproporci qui? E, come cantautore, quanto devi a Dalla e al suo modo di scriverci?

Beh questo è sicuramente uno dei brani che preferisco di Dalla; fa parte dell’album “Canzoni” che è del ’96 e quindi mi è arrivato quando ero piccolo e mi ha permesso poi di conoscere tutta produzione precedente di Dalla. Ho questo ricordo di me e mia mamma che la cantiamo in cucina e io la suonavo con la tastierina.

Sicuramente è uno dei cantautori italiani a cui sono più legato e mi è sempre piaciuto il suo modo di scrivere semplice, diretto, profondo e di impatto; negli anni ha sicuramente influenzato il mio modo di scrivere e di comporre.

E questo disco in arrivo, ha in qualche modo a che fare con “Tu non mi basti mai” di Lucio Dalla?

Si racchiuderò tutti i lavori usciti fin ora in un disco, perché mi sembra anche giusto per completare una fase della mia musica, però sono già al lavoro su nuove canzoni e sono molto molto contento di quello che sta uscendo.

Quando sei il Metz e quando Matteo Maltecca? E quali sono i peggiori difetti di uno e degli altri?

Mah la linea è sottile ma esiste ehehe Il Metz è il mio alterego con l’ego, nel senso che per forza di cose bisogna avere una gran self confidence per fare musica al giorno d’oggi. Per me fare musica è una rivoluzione; esco dalla mia zona di confort e mi apro verso il mondo. Questo mi piace moltissimo!!!!

Milano, che è una città così competitiva, ti ha mai fatto pensare che sarebbe stato più giusto mollare tutto, come cantautore? E cosa ti fa resistere, in una scena musicale sempre più agguerrita?

Si più volte Milano mi ha fatto ragionare in quella maniera e infatti quando ero più piccolo sono stato un po’ di anni in giro per cercare altro. A oggi la scena più che agguerrita mi sembra satura e un po’ poco sostenibile forse ancora più di ieri, ma alla fine non mi importa molto. Negli anni ho capito sulla mia pelle che farei musica comunque e in ogni caso e che non bisogna per forza far parte di una scena. Mi concentro di più a cercare di fare musica che mi piace e di cui vado fiero. Mi piacerebbe a questo punto ci fosse più attenzione sui diritti di chi fa musica o arte in generale.

Ma la musica conta ancora qualcosa nel successo? Quali nomi stai prendendo come riferimento nel tuo percorso?

Per me la musica non è una questione di successo; è una questione personale, alla fine una persona fa musica perché è un modo di comunicare e quindi di condividere con gli altri i propri pensieri. E’ proprio questo che rende la cosa catartica.

Morgana Grancia

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Giulia Belmonte: Social, Tv, Fotografia

Dai social alla tv passando per il mondo della...

Aspettando Ferragosto, con Leonardo Manera

In scena il 14 agosto 2023 in Piazza Vittorio...

Body Evolution, una mostra unica di Angelo Di Bella

  La Fondazione Di Bella dell'omonimo Artista ha annunciato la...