Quotidiano di Cultura diretto e fondato da Stefano Duranti Poccetti nel 2011

Un… Fiordaliso che pochi conoscono

Data:

Torino, lunedì 18 luglio 2016

Una domenica come tante al Parco Dora di via Livorno di Torino all’interno del centro commerciale, che d’estate diventa un punto di riferimento di negozi, boutique, ristorantini e quant’altro, proponendo eventi adatti a tutti, grandi e piccini. Così, tra un acquisto e una bibita fresca, le persone trovano il modo di divertirsi, passando un paio di ore in armonia con lo spettacolo di turno selezionato con perizia. E’ avvrnuta recentemente, la presenza di una persona conosciuta nel mondo musicale, amatissima dal pubblico, dai suoi fans sin da inizio carriera; ora, nei suoi trentacinque anni di carriera da voce solista, presenta il suo ultimo lavoro discografico “Fikandò” al suo adorato pubblico. Infatti, la piazza destinata alla manifestazione era gremita anzitempo per occupare i posti migliori. La star in questione è Fiordaliso, inutile aggiungere altro che già sapete sulla vita della cantante e i suoi trascorsi. Proprio per non tediarvi, avrei piacere di raccontarvi ciò che è emerso durante l’intervista a me rilasciata che intendo condividere e riportare alla vostra attenzione. Già dalle prime battute con Marina (il vero nome di Fiordaliso) è emersa la sua rabbia, il suo disgusto sui soprusi ai danni delle donne; mentre parlava, saliva l’odio unito a dispiacere di dover rimanere inerme davanti alle atrocità di violenza subita dalle donne dentro e fuori le mura domestiche… la cantante non lo tollera! Non le giustifica neppure e mentre raccontava s’intravedeva il disagio nel commentare fatti accaduti a persone a lei sconosciute, quasi che provasse dolore per quelle povere vittime nel sentire o leggere quanta efferatezza e accanimento si riversasse sul corpo delle vittime! La collera era presente nell’aria contro l’essere insignificante conosciuto come uomo, in realtà definirlo tale sarebbe un’offesa, meglio paragonarlo a un invertebrato, non può che essere considerato tale, uno che si comporta come padre padrone, pensando di disporre su quella vita attaccabile e debole, colpendola con la forza bruta, avendo “assunto il diritto supremo di sevizie e morte” su di essa. Fiordaliso desidera che la sua voce “penetri” nell’animo della gente affinché questa ferocia sia combattuta da leggi severe, ponendo fine alla violenza perpetrata su maschio/femmina che sia. Ecco la Fiordaliso che forse pochi conoscono sotto questo profilo, degna di ammirazione, come lo sarà nel concerto iniziato da lì a breve. Il prossimo 24 luglio (stessa ora e stesso luogo Centro Commerciale Parco Dora – Torino) ci sarà Francesco Gabbani… non mancate!

Daniele Giordano

Se volete contattare l’autore potete farlo a lonevolfilm@gmail.com

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati