Quotidiano di Cultura diretto e fondato da Stefano Duranti Poccetti nel 2011

Chiara Renzi e RoomTheatre… Portiamo il Teatro nelle case!

Data:

Chiara Renzi è un’attrice, regista, donna di teatro in tutto e per tutto si può dire, ideatrice di manifestazioni particolari, come può essere appunto RoomTheatre

Ciao Chiara, spiegami un po’ di cosa si tratta questo RoomTheatre? Perché spostare il teatro dal palcoscenico agli appartamenti privati?

RoomTheatre | rassegna di teatro d’appartamento è nata dall’idea di trovare un nuovo modo di condividere la visione di uno spettacolo al di fuori delle convenzioni del teatro tradizionale. Sono note a tutti, infatti, le difficoltà di trovare spazi che possano dare voce alla cultura, così, ho pensato di ripartire dall’intimità di una casa per accogliere artisti ed ospiti insieme. Gli ospiti arrivano in casa, si mettono comodi e trovano ad accoglierli una compagnia che recita per loro, che mette in scena un vero e proprio spettacolo.

chiara_renzi_corriere_dello_spettacoloPer fare ciò, però, c’era la necessità di avere a disposizione delle abitazioni, per questo è stato lanciato l’Open Call Keep calm & Welcome Theatre rivolto a tutti gli abitanti della città di Arezzo affinché diventassero co_produttori del progetto RoomTheatre | rassegna di teatro di appartamento in qualità di “Welcome Home” mettendo a disposizione la propria casa ed ospitando uno spettacolo teatrale.

Utilizzando ogni volta la stessa “ricetta”, le serate inizieranno con lo spettacolo teatrale in soggiorno, in cucina o nel salone della casa di uno dei Welcome Home. Dopo lo spettacolo il pubblico, grazie alla collaborazione con Le Strade del Vino Terre di Arezzo, potrà degustare il vino di quattro aziende agricole del territorio aretino.

Tu sei stata artefice di altre iniziative… hai proposto spettacoli all’interno di negozi, ristoranti, come viene recepita dal pubblico questa novità logistica?

Con molta curiosità ed entusiasmo…Alle nostre iniziative hanno partecipato anche persone che non sono abitué del teatro, e questo è il nostro punto di forza. Avvicinare le persone al linguaggio teatrale, creare nuovi pubblici. Le persone partecipano alle nostre rassegne spinte dalla curiosità e non spaventate dall’edificio Teatro, dal suo luogo di rappresentazione tradizionale per eccellenza, che spesso è associato alla noia, agli sbadigli da velluto rosso. Con noi capiscono che il Teatro può essere divertente, coinvolgente, emozionante.

room_theatre_chiara_renzi_corriere_dello_spettacoloTi è facile trovare disponibilità per quanto riguarda gli appartamenti o i proprietari sono un po’ scettici?

Chi decide di partecipare come WelcomeHome si dimostra sempre un ospite di casa disponibile, accogliente, pronto a rispondere a tutte le esigenze che un progetto del genere comporta: dallo spostare mobilia varia ad accogliere estranei a casa propria. Sono gesti di grande generosità ed apertura.

Unisci tra l’altro questi spettacoli con degustazioni di vini…

Quale miglior modo di condividere un dopo spettacolo al bere vino insieme conversando su quanto si è visto e avendo così opportunità di conoscere nuove persone? Collaboriamo con la Strada del Vino Terre di Arezzo dalla prima edizione di RoomTheatre e abbiamo così potuto coinvolgere molte cantine del territorio.

Che cosa ti aspetti da questa edizione?

Mi auguro che il pubblico esca soddisfatto dalle case e che torni a casa propria con la sensazione di aver vissuto una serata speciale. Per gli artisti: che abbiamo potuto sperimentare una nuova modalità di relazione con il pubblico.

A parte questo, hai anche altri progetti?

Sto organizzando due nuovi progetti: una declinazione di ShopTheatre sotto le feste natalizie. Un festival di micro teatro itinerante che si svolgerà in un solo giorno e una rassegna di teatro nelle cantine. Ci sarà la terza edizione di ShopTheatre | teatro nei negozi a Camucia e continua la collaborazione con il Comune di Foiano per i laboratori di teatro nelle scuole. Quest’anno porteremo in scena con le quinte il Decameron di Boccaccio.

E poi debutterò a Parma con il mio spettacolo “Across The Universe”, scritto e diretto insieme a Daniele Bonaiuti. Lo spettacolo è prodotto dal Teatro delle Briciole ed inserito nel Cantiere Custodi nuovi talenti.

“Across The Universe” attraversa la vastità del cosmo, dei buchi neri e delle galassie con gli strumenti umani, concreti e metaforici, della finzione teatrale. Con l’urgenza quotidiana del vissuto, delle passioni e della imperfezione umana. E traduce con leggerezza i massimi sistemi in una trama di dialoghi in cui quotidiano e universo si intrecciano, anche ironicamente,  dentro un catalogo di desideri e di paure contemporanei, in una galleria di attrazioni, di fantasmi, di insicurezze, di desideri.

Infine sarò impegnata fino a giugno in tournée in Italia e all’estero con due spettacoli distribuiti dal Teatro delle Briciole.

Stefano Duranti Poccetti

 

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Canti, liriche, tarantelle e pupazzoni per la festa della musica e del folklore con...

Auditorium della musica di Roma, agosto 2020 Anche per quest’estate...

Bentornata Piedigrotta al Teatro Augusteo

Teatro Augusteo di Napoli, 30 settembre 2017 Il 30 settembre...

ARIA DI SPAGNA IN SCALA

Fino al 31 ottobre 2021 al Teatro Arcimboldi di...