Quotidiano di Cultura diretto e fondato da Stefano Duranti Poccetti nel 2011

“Città Inferno” di nO (Dance first. Think Later) al Teatro dell’Orologio di Roma

Data:

All’interno di una prigione vivono le protagoniste di questa storia, liberamente ispirata al film: “Nella Città, l’inferno” di Pietro Castellani, con Anna Magnani e Giulietta Masina. Assassine, fattucchiere, adultere e ladre seriali provenienti da tutta Italia e realmente esistite nelle pagine di cronaca nera dagli anni 40 a oggi sono costrette a occupare un ristrettissimo spazio vitale: una cella di 2m x2m. Quando una ragazza innocente verrà sbattuta dentro per uno sbaglio, le detenute – come delle voci interiori -la condurranno a poco a poco verso la vita disperata della galera, segnando così a vita il suo destino, non potendo capire la possibilità stessa dell’innocenza. Eccetto che: sono donne. Sono donne anche loro. Hanno amato, e ameranno. Hanno un corpo, o l’hanno avuto. Questa è una storia che ha il sapore della realtà, e il suo compito è quello di indagarne strettamente la causa: il debito d’amore, la nostra più grande ferita. Indelebile e senza tempo.

BIOGRAFIA

Il gruppo nO (Dance first. Think later) è originariamente formato da giovani attori diplomati presso la Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova. Dalla frequentazione e dall’esperienza condivisa negli anni di studio è maturato il desiderio di continuare a incontrarsi e a incontrare altri artisti per lavorare creativamente sul linguaggio performativo contemporaneo e sulle pratiche del corpo e della parola anche come occasione di ricerca e crescita personale. Nel 2010 con Claudia Monti è nato il primo lavoro,Ballata della necessità, prodotto dall’associazione Vera Stasi (Tuscania). Il secondo spettacolo, Non vedo l’ora!, è stato realizzato nel 2011 ed è distribuito dall’associazione Arbalete (Genova). Nel 2012 – 2013, lo spettacolo Ciaulatothemoon è vincitore alle selezioni del Napoli Fringe Festival. Il corto teatrale “Ciaulatothemoon#studio”, è vincitore del concorso: “Il reale nell’immateriale” (Associazione Sassetti cultura, Statart, Accademia di Belle Arti di Brera, col patrocinio del Comune di Milano). E’ inoltre vincitore alle selezioni di “ALTOFEST!” (Napoli). Un frame fotografico dello stesso video, è vincitore del concorso “Bloom2, alla conquista dello spazio pubblico” (Vicenza). Da poco, nO desidera incontrare talenti sparsi, ingrandirsi, mescolarsi. Nel 2013, lo spettacolo Trenofermo a- Katzelamcher , ideato da Dario Aita, regia di Dario Aita ed Elena Gigliotti, coreografie di Elena Gigliotti, è Segnalazione Speciale al Premio Scenario 2013. Nel 2014, va in scena LapènLapèn (uno studio), regia di Elena Gigliotti, coreografie Claudia Monti, per la produzione di: Teatro Florian Stabile d’innovazione e Compagnia Arbalete, presso Nuovo Cinema Palazzo, Roma e Teatro dell’Orologio. Nel 2015 nO vince le Menzioni Speciali al Premio Scintille con lo spettacolo “CITTA’ / INFERNO” e al Premio Giovani Realtà del Teatro indetto dall’Accademia Nico Pepe con “Ferdinando”.

di nO(Dance first. Think Later)
Con: Rachele Canella, Melania Genna, Elena Gigliotti, Carolina Leporatti, Demi Licata, Elisabetta Mazzullo, Daniela Vitale.
E con Maurizio Lombardi nel ruolo delle Suore (voce off).
Scene: Carlo De Marino .
Costumi: Carlo De Marino, Giovanna Stinga.
Luci: Giovanna Bellini.
Editing audio: Claudio Corona Belgrave.
Progetto video: Daniele Salaris.
Strutture ferrose: Anelo 97.
Foto: Miriam Di Cola.
Grafica : Domenico Caracciolo.
Regista assistente: Dario Aita.
Regia e partiture fisiche: Elena Gigliotti.
Una produzione di: Cardellino srl/ Fondazione Luzzati Teatro Della Tosse/ nO(Dance first. Think Later)
CITTA’INFERNO è vincitore della Menzione Speciale al Festival Scintille 2015
Si ringraziano Annalisa Martinisi per la gentile concessione dell’arrangiamento di “Maruzzella” , Melissa Bartolini e Flavio Furno per il loro supporto artistico e tecnico

Dal sito del Teatro dell’Orologio di Roma

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati