Quotidiano di Cultura diretto e fondato da Stefano Duranti Poccetti nel 2011

“Paradiso 2.0 – Un atto di Dio”. Il Creatore come nessuno lo immagina

Data:

Roma, Teatro Piccolo Eliseo, fino all’8 gennaio 2017

Ammettiamolo: quante volte ci siamo chiesti cosa direbbe e farebbe Dio se tornasse sulla terra, alla luce dei disastri che l’uomo ha combinato? Ecco, una risposta caustica, disperatamente brillante, sconcertante e assolutamente politically incorrect, ce la fornisce il bellissimo testo di David Javerbaum (che ha debuttato a Broadway nel 2015 e tuttora vi è rappresentato), Paradiso 2.0 – Un atto di Dio, che qui da noi è stato affidato al talento di Roberto Ciufoli, in scena al Teatro Piccolo Eliseo fino all’8 gennaio. Testo difficilissimo, va detto, per intensità e “scomodità” di contenuti, ma che oltre alle raffiche, spesso sottilissime, di battute, mette in luce la bravura di un attore ingiustamente ritenuto soltanto comico. Una sfida accettata e vinta quella di Ciufoli, anche contro una parte di critica immotivatamente scettica. Il Dio immaginato da Javerbaum è frutto di un lavoro intelligente di destrutturazione e conoscenza dei testi sacri e pone quelle domande intrise di dolore e paura di tutti noi, a cui spesso si risponde con formule stereotipate. E’ un creatore amaro, deluso del suo lavoro, eccentrico, e in grande crisi sul suo modus operandi. Pur nell’impianto brillante dello spettacolo, tra le righe si percepisce un’aria apocalittica, di fine imminente. Del resto, con quello che abbiamo combinato… In scena anche i due Arcangeli per antonomasia, Gabriele e Michele (Beppe Chierici e Michele Sinisi), il primo difensore dell’istituzione, del dettato biblico, il secondo schierato dalla parte degli essere umani e latore delle loro domande scomode. Risponderà l’onnipotente? O preferirà prendere le distanze da tanto disordine? Onnipotenza, onniscienza, giustizia, testo biblico e le sue interpretazioni: un’auto analisi spietata, cinica, che lo porterà alla decisione ultima. Ricominciare tutto da capo, ma senza di noi, dopo aver lasciato all’uomo il nuovo decalogo da seguire e incoraggiandolo con l’ultimo comandamento: credete in voi stessi.

ciufoli_corriere_dello_spettacoloRoberto Ciufoli offre una prova d’attore assolutamente convincente. Credibile, incisivo, capace di mutare registro più volte, dal tono scanzonato a quello più drammatico. Diverte, spiazza, commuove anche. Il testo è tipicamente americano, ricorda molto le standup, e questo in alcuni passaggi lo rende poco recepibile, ma ha grande forza satirica e profondità intrinseca. Non usuale a queste latitudini, soprattutto con quei ritmi. Coraggioso averlo portato in Italia, a Roma. Interessantissimo.

Paolo Leone

Produzione Teatro Eliseo presenta: Paradiso 2.0 – Un atto di Dio, di David Javerbaum. Con Roberto Ciufoli e con Beppe Chierici e Michele Sinisi. Ideazione scenica Bruno Di Venanzio, Costumi Sandra Cardini, Luci Pietro Sperduti, Musiche Arturo Annecchino. Regia di Nicoletta Robello Bracciforti. Traduzione di Antonia Brancati, Marco Casazza, Enrico Luttmann. Adattamento Nicoletta Robello Bracciforti e Roberto Ciufoli.
Si ringrazia l’ufficio stampa del Teatro Eliseo nelle persone di Maria Letizia Maffei e Antonella Mucciaccio.

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Le streghe son tornate e torneranno!

Al Teatro Romano, dinanzi ad un folto pubblico e...

Giada Salandin. Esagerare è il suo mestiere

Passare inosservata non fa parte del suo dna. Esagerare...

Sotto Zero (Below zero)

Sotto Zero (Below zero) USA  1930  17'  B/N REGIA: JAMES PARROTT INTERPRETI: STAN...