Lara Biscuola, la mamma “gold” più bella d’Italia

Data:

Se pensate ad una donna bella, sappiate che Lara Biscuola ha sbaragliato la concorrenza. È lei la mamma più bella d’Italia nel 2016, quella che ha saputo conquistare la giuria col suo fisico, col suo cervello e con un sorriso che cattura al primo istante. Così, quasi d’improvviso, la maestra di ballo e di fitness si è trasformata in una reginetta con tanto di corona e fascia. Lara Biscuola è “Miss Mamma Italiana – Categoria Gold”, ovvero la più bella del reame fra le donne che hanno un’età compresa fra i 46 e i 55 anni. “Mai mi sarei immaginata tutto questo, ma una volta che ero dentro al gioco… mi sono messa a giocare” ammette lei, che per natura è abituata a dare il meglio di sé quando il gioco si fa duro. A fare la differenza, nel suo caso, sono stati quattro ingredienti: la capacità di coinvolgere il pubblico, un’innata naturalezza, la genuinità che rende anche le persone più affascinanti dei sex symbol della porta accanto e la determinazione. Insomma, qualità che nella vita – oltre che nei concorsi – possono fare la differenza. “E’ stata un’avventura che mi ha permesso di incontrare persone meravigliose” racconta Lara ancora orgogliosa di un successo che da sei mesi a questa parte le ha – in parte – cambiato la vita. Tante interviste, tanta curiosità nei suoi confronti sui social e nel mondo di internet, un mare di uomini che dal vivo o tramite Facebook hanno lanciato uno sguardo alle sue foto per vedere com’è “davvero” Lara.

Ecco, com’è… per davvero Lara Biscuola?

Rispondo così: spesso ho così tanti pensieri per la testa che può accadere che una persona mi saluti per strada e io neanche me ne accorga. E questo mi dispiace notevolmente… In realtà sono una donna semplicissima, di 48 anni, che nella vita vive per il ballo e il fitness. Sono spostata, con una splendida figlia di 21 anni.

Una vita normale, ma una donna… Miss.

Sono gli altri a definirmi una bella donna, io mi vedo più semplicemente come una persona solare, di bella presenza, con un corpo… normale. Beh, ammetto che da sotto la gonna possa vedersi qualche muscoletto, con tutta l’attività fisica che faccio…

E il tuo fisico è “appeso al muro” in questo 2017.

Chi arriva in finale a Miss Mamma Italiana ha diritto ad essere protagonista del calendario della categoria in cui ha gareggiato; chi vince ha diritto alla copertina oltre che ad un mese del calendario…

Torniamo al concorso di Miss Mamma Italiana.

Tutto è iniziato per caso, lo staff dell’associazione Smiles di cui sono presidente (Smiles Asd Maestra Lara) mi ha iscritto alla selezione che si teneva proprio nel paese dove abito, in Provincia di Padova. E io, per ricambiare… li ho coinvolti e fatti salire con me sul palco durante la mia esibizione! La cosa è piaciuta, mi sono guadagnata l’accesso alle prefinali e alle finali, fino a conquistarmi il titolo nazionale. Una soddisfazione non da poco…

Anche perché, davanti alla giuria, non c’è solo un corpo da guardare…

Esatto, se il concorso fosse stato così, non ci avrei partecipato di certo! Invece ci sono prove di cultura, esibizioni, e poi si scoprono le storie interessanti di tutte le altre concorrenti. Ciascuna di noi ha portato sul palco la propria vita e le proprie emozioni, lasciando comunque un segno nel pubblico. E questa è davvero la forza di Miss Mamma Italiana.

Un’altra forza è quella del “contesto” in cui si svolge il concorso.

È così: ho trovato altre donne fantastiche, incontrato mamme simpaticissime… mi sono ritrovata a far parte di una famiglia davvero meravigliosa.

Poi, naturalmente, c’è anche la parte competitiva.

Certo! E io me lo sono detta: adesso che sono in ballo… balliamo! Pur con naturalezza, ho cercato di mettermi in evidenza e alla fine ho vinto. E non è escluso che con la mia associazione possa nascere per il futuro qualche iniziativa che si coniughi con la bellezza, sto lavorando anche a questo!

E tu, complice anche il tuo hobby, alla competizione sei abituata.

Diciamo che ho vinto gare interregionali nelle danze caraibiche, quello che poi è il mio mondo che mi assorbe dalla mattina alla sera. Ma sono una donna che ama l’attività fisica non con l’obbiettivo di vincere, ma per tenere in forma il corpo, lo spirito, le emozioni. Chi viene ai miei corsi mi dà carica ed energia, lo scambio è reciproco e il risultato meraviglioso.

Perché Lara Biscuola è anche impegnata nel sociale con l’associazione Smiles, di cui sei presidente.

È così, e non nego che questo forse abbia sollevato anche qualche giudizio o pregiudizio in chi mi conosce. Ma sono convinta che per crescere occorra tutto, anche il saper accettare le critiche.

Sei una donna che non passa inosservata: è così anche nel tuo modo di vestire?

No, dipende dal contesto e dall’umore! In generale amo l’eleganza non inserita in un rigido protocollo, posso spaziare da un jeans largo abbinato ad un maglione ad un tubino nero col tacco. E in questo caso, immagino che per strada non passo inosservata. Ma, come ho detto prima, sono sempre così immersa nei miei pensieri da non accorgermi di nient’altro…

C’è qualcosa che ti piace mostrare di te?

Premesso che se qualcuno mi chiede la parte più bella di me… risponde la mia forza interiore! Detto questo, mi piace vestire elegante ma con verve, con uno spacco magari che mostri qualche muscoletto e che faccia intravedere un fisico curato. Anche in spiaggia, ma senza mai perdere di vista l’eleganza…

Luca Fina

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Buon anno, ragazzi

Al teatro Franco Parenti di Milano dal 4 al...

Ylenia Politano e la sua opera prima “L’Appuntamento”

Ylenia Politano è una personalità multipla, come l'ho definita...

PSFF: il Festival che ti ascolta e che si fa ascoltare!

“Spazio ai giovani!” così si conclude la conferenza stampa...

“Indecifrabile”, il nuovo singolo dei Twik

É uscito giovedì 14 dicembre 2023 su tutte le...