L’uso della lettera H

Data:

Molte persone di madrelingua italiana spesso, hanno le idee piuttosto confuse circa l’utilizzo della lettera H, ecco perché, in questa sede vogliamo spiegarvi in maniera semplice e chiara come si usa.

Innanzitutto, ci preme sottolineare che la H si adopera quando:

  • si compiono azioni (ieri Maria ha mangiato una mela),
  • si parla di sentimenti e/o sensazioni che si provano (ho sete),
  • si indica possesso (Elena ha un cane che si chiama Argo),

Ciò detto, vi ricordiamo inoltre che le parole che terminano in ato, ito e uto sono precedute da verbi che richiedono l’H, come nei seguenti esempi: ho mangiato, ho sentito e ho bevuto, mentre quando si ha a che fare con parole che hanno desinenza are, ere e ire non si deve mai utilizzare la consonante muta.

Infine, vi ricordiamo che l’H non è necessaria neppure nei casi in cui è possibile rispondere a domande quali: dove, chi e come o quando è possibile sostituire il verbo avere con le parole oppure od o.

La rubrica Rispettiamo l’Italiano vi dà appuntamento a giovedì prossimo con altre curiosità riguardanti la nostra lingua.

Martina Naccarato

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Study Tour Corale al Concorso Internazionale Seghizzi

La coinvolgente esperienza proposta a Gorizia dall’Usci Friuli Venezia...

VIVERE 11.12.20 #onair

No, non è il famoso brano di Vasco Rossi,...

PIETRASANTA IN CONCERTO – XIII edizione

Una vera e propria perla del panorama della musica...