I BONOBO. La disabilità della finzione

Data:

Cosa è davvero la disabilità? Interessa davvero soltanto la parte fisica della persona o piuttosto si manifesta soprattutto nelle incapacità empatiche, nelle chiusure mentali, nel pregiudizio da cui nessuno è esente? Non sarà frutto in molti casi, più che di un destino cinico, anche di scelte di vita dettate dalla paura, dalla delusione, dalle amarezze del vivere quotidiano? Osservando I Bonobo, la divertente commedia di Laurent Baffie in scena al Teatro Roma dal 26 settembre, sorgono diverse domande sull’argomento che, sia chiaro, viene trattato con assoluto rispetto ma altrettanta veridicità. I tre amici portati in scena dai bravi Ramazzotti, Borghetti e Ferrari (rispettivamente un muto, un cieco e un sordo), sono tre simpatiche canaglie, tre uomini normalissimi che tentano di essere accettati dalle donne senza doversi rivolgere a prostitute, ma con l’inganno ingegnoso che organizzano per dissimulare le proprie disabilità, non fanno altro che peggiorare la situazione, che diviene presto comica.  Le tre donne coinvolte nel vortice di incontri, Ichicawa, Papirio e Miconi, ognuna ben caratterizzata dalla penna dell’autore e non esenti da fisime maniacali, vanno a completare un quadro molto gradevole, ben diretto e adattato da Virginia Acqua. I Bonobo, dal nome delle vere scimmiette che risolvono tutto a suon di sesso, è una commedia divertente, atipica nel modo di sfiorare con delicatezza tanti tabù tutti insieme. Se tra i ruoli femminili c’è una maggiore ricerca della caratterizzazione marcata da parte dell’autore e ottimamente sostenuta dalle tre attrici, in quelli maschili apprezziamo ancora una volta la naturalezza e la credibilità delle interpretazioni.

FOTO DI SCENA - I BONOBO - SELEZIONE-00915 - OK2L’infernale stratagemma dei tre amici, come tutte le menzogne, avrà vita breve, ma forse la verità svelata sarà foriera di rapporti sani, autentici, e non privi di sorprese.

Ritmo sostenuto, situazioni paradossali, momenti esilaranti e riflessivi, I Bonobo è una commedia diversa, da scoprire, e sarà in scena ancora molto a lungo, fino al 19 novembre.

Paolo Leone

Roma, Teatro Roma (Via Umbertide 3). Dal 26 settembre al 19 novembre 2017.
Produzione di Gianluca Ramazzotti per Ginevra Media prod srl presenta:
I Bonobo, di Laurent Baffie. Adattamento e regia Virginia Acqua. Scene Alessandro Chiti. Costumi Mara Gentile. Con: Fabio Ferrari, Gianluca Ramazzotti, Giorgio Borghetti, Milena Miconi, Jun Ichicawa, Stefania Papirio.
Si ringrazia l’ufficio stampa del Teatro Roma nella persona di Maya Amenduni

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

“Le impronte misteriose” di Fulvia Degl’Innocenti

A Vallerbosa, un paese sulle pendici delle montagne, un...

Con un elettrizzante finale il TRASTEVERE riprende un coriaceo FLAMINIA e lo piega su...

Scosso dal pericolo di vedersi ridimensionato dalla seconda sconfitta...

Passaggi. La personale di Qiu Yi al Museo Casa Francesco Datini di Prato

Sabato 27 novembre alle ore 17:00 sarà inaugurata presso...