Moda e tv, Stella Manente si racconta

Data:

Il curriculum si allunga a vista d’occhio. Dalla moda alla tv passando per cinema e teatro. Un lungo elenco di traguardi che Stella Manente aggiorna giorno dopo giorno. Un riepilogo è d’obbligo perché lei, altissima e biondissima, è abituata ad essere precisa in tutto. Nel campo della moda spiccano le sue collaborazioni con Roberto Cavalli (in occasione di Miss Italia), RoccoBarocco, Pinko e Gattinoni. “Stimo moltissimo anche Rosy Garbo che mi ha spesso fatto sentire una sposa perfetta con le sue meravigliose creazioni” confessa mentre elenca i momenti indimenticabili della sua carriera. A livello televisivo e pubblicitario gli italiani hanno avuto modo di vederla negli spot di Chateau d’Ax, Wella Professional, Samsung e Martini; l’ultimo, girato per l’anno 2018, è attualmente in onda. E poi c’è spazio anche per i ricordi personali: “Sono moltissime le persone con cui ho lavorato con me che stimo ma ce n’è uno in particolare che è Jean Marc Viel;  Lo considero una grande professionista nella sua arte nonché una bellissima persona. Ha saputo fin da subito cogliere la mia anima e rappresentarla”. Insomma, un mondo intero con cui ha imparato a rapportarsi. Lo spettacolo le ha dato molto, senza toglierle quella vitalità che non passa inosservata. “Sono nata a Venezia dove sono cresciuta e dove ricordo un‘infanzia meravigliosa. Dopo aver concluso gli studi al liceo Guggenheim di Venezia, mi sono trasferita appena maggiorenne a Milano, la città da sempre, meta dei miei desideri, dove ho frequentato prima il prestigioso istituto di Moda Burgo qualificandomi come fashion designer col massimo dei voti e poi l’accademia di recitazione che è diventata una passione sempre più grande. Ho imparato molto ad arrangiarmi, a studiare e lavorare contemporaneamente, a cucinare ad affrontare la routine quotidiana di una teenager insolita. Non sempre è stato facile ma le difficoltà mi hanno rafforzato e dato sicurezza”.

E proprio da Milano ha preso il via la tua avventura nel campo dello spettacolo.

Ho da sempre avuto un grande spirito d’indipendenza e credo che questo mi abbia aiutata molto ad intraprendere questa carriera. Essere cresciuta in un piccolo paese mi ha dato la possibilità di vivere una vita semplice e genuina alla quale tutt’ora appartengo. Queste sono le mie origini e i valori che la mia famiglia mi ha insegnato crescendo ed ai quali farò sempre riferimento.

Proviamo a raccontarti lontana dal mondo dello spettacolo: che ragazza sei?

Sono solare e pazza e chiunque sta vicino a me si diverte ; la vita è troppo breve per essere tristi; sembra una frase banale eppure rispecchia uno dei miei motti. Sono una persona altruista e voglio bene alle persone; io amo le persone ; amo la felicità delle persone a me care. Ma sono anche istintiva e questo spesso gioca a mio sfavore; un vulcano che dice sempre quello che pensa, nel bene e nel male, spesso con indelicatezza. Sono un acquario, per me non esistono mezzi termini, né vie d’uscita. Forse il mio più grosso difetto è la volubilità. Mi stanco velocemente delle situazioni e ho sempre bisogno di nuovi stimoli.

Hobby e passioni: cosa ti caratterizza?

Chi ama la vita ama fare tante cose ; questo è anche un mio grosso guaio. Mi piace mangiare e bere bene; amo il vino rosso.  Sono drogata di sport, praticherei tutto ogni giorno ma una giornata è fatta solo di 24 ore per cui devo dare la priorità alla mia prima passione: il mio Cavallo.

Che non è semplicemente un animale…

Pratico equitazione da quando sono piccola e da quando mamma mi faceva le foto affianco al mio salvadanaio con scritto sopra “per il mio cavallo”. I cavalli per me sono arte, dinamismo, potenza. Ad oggi non potrei viverci senza anche perché il mio cavallo mi ha salvato da un brutto momento. nell’ultimo anno ho partecipato a qualche gara di salto ostacoli ma a capodanno ho avuto una brutta caduta per cui ho momentaneamente interrotto i concorsi.

Tu e la fotografia: come inizia questa avventura?

Tutto iniziò per caso. Avevo 17 anni. Un giorno qualunque un signore entrò in negozio da mia madre e mi propose di partecipare alle selezioni provinciali di Miss Italia perché lui conosceva chi le organizzava. Da un gioco sono arrivata alle Finali di Salsomaggiore nel 2009. è stata un’esperienza indimenticabile e molto forte. Quando arrivi alle finali di Miss italia sei abituata a essere fotografa a destra e manca e anche circondata da giornalisti… ma il primo set Fotografico lo ricordo a Padova. Ero in uno studio fotografico e ricordo che non volevo nè truccatrice, nè parrucchiere, nè tantomeno una stylist. Volevo fare tutto da sola. Ero molto intraprendente.

Cos’è per te la fotografia?

Per me la fotografia è l’arresto della realtà per una frazione di secondo. Le persone che non ci provano sono dei perdenti: sempre e comunque, non solo nella fotografia!

Tu e lo spettacolo: storia di una lunga avventura…

Sono stata la modella di alcune passerelle e il volto di qualche rivista, la testimonial di qualche spot, la presentatrice in vari palchi e l’attrice in qualche piccolo film e cortometraggio. Il mio sogno è quello di riprendere il teatro e affermarmi come attrice incoronando il sogno di approdare a Hollywood sulla scia delle mie attrici preferite: Faye Dunaway e Geena Davis.

Che mondo è quello dello spettacolo?

È un mondo molto ambito, dove molte persone farebbero di tutto pur di entrarci. La verità è che le conoscenze e la fortuna servono, ma il talento e la passione sono essenziali Quello che si prova quando vieni scelta per un cast è difficile trascriverlo a parole. Una forte adrenalina mista ad una grande soddisfazione personale e voglia di urlarlo al mondo. In un primo momento non si realizza bene la situazione poiché l’euforia prende il sopravvento, ma poi si torna con i piedi per terra…

Come vesti nel quotidiano?

Sono sempre stata una persona egocentrica,non posso nasconderlo; ma devo ammettere di essere cambiata. Ad oggi spesso non mi guardo nemmeno allo specchio prima di uscire di casa e quando esco per una cena in 8 minuti sono pronta. mi piace vestire in 2 modi opposti: o in tuta come sono maggior parte del tempo , oppure con un abito da sera importante. Amo gli abiti con la coda.

Cosa ti differenzia dalle altre ragazze?

Forse il fatto che nonostante faccia un lavoro legato all’immagine non sono per niente vanitosa. Anzi mi ritengo una donna acqua e sapone.

Tu e il futuro: cosa bolle in pentola?

Ho appena concluso di comprarmi e arredarmi la mia casa a Milano che era uno dei miei obbiettivi nella lista dei sogni quindi il mio progetto è un pò di meritato relax. Mi sto guardando intorno per comprare un cavallo e ho in piano di passare un periodo a Roma, dove, seguita dalla mia Coach Paola Maffioletti preparerò dei nuovi Show-reel attoriali.

Tu e i social: che rapporto hai?

Li ho sempre detestati; odio pensare che la gente sappia dove mi trovo e con chi. Ritengo la privacy sia qualcosa di molto importante e dopo una brutta esperienza dal mio profilo facebook falsificato più volte ho deciso di chiuderlo. Da qualche mese, però, su consiglio della mia agenzia Caremoli di Milano ho aperto un profilo instagram e mi piace pubblicare storie più che fotografie.

Luca Fina

CONTATTI SOCIAL
https://www.instagram.com/stellamanentereal/
Tutte le foto sono di Sara Giannitelli

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

“Thais”. Una direzione superba alla Scala

Al Teatro alla Scala di Milano, il 2 marzo...

Poesie inedite del poeta Pietro Pancamo

Pietro Pancamo (1972) ha fondato e coordinato il portale...

La cultura in diretta su Instagram

Non si ferma l’offerta culturale di Officina Pasolini, il...