MOLTO SUDORE PER NULLA. L’universo femminile di Ketty Roselli

Data:

Roma, Teatro Brancaccino, dal 22 novembre al 2 dicembre 2018

Parafrasando la celebre opera di Shakespeare (Molto rumore per nulla), Ketty Roselli è in scena al Teatro Brancaccino dal 22 novembre al 2 dicembre con il suo Molto sudore per nulla, nell’ambito della quarta edizione della rassegna di drammaturgia contemporanea “Spazio del racconto”. Le prime due parole del titolo ben rappresentano lo sforzo della bella Ketty nel proporre i suoi personaggi, con relativi travestimenti, in una carrellata di tipologie femminili tra il surreale e la verità, esasperandone entrambi gli aspetti. Dividendo lo spettacolo in diverse tematiche, introdotte da brevi estratti video, come l’amore, il sesso, l’isteria, la notorietà e via dicendo, la folletta bionda imperversa sul palco, accompagnata dalla musica del Maestro Antonio Nasca, impegnato anche come spalla, coinvolgendo il pubblico con il suo bagaglio di caratterizzazioni cresciuto in tanti anni di teatro e anche di radio. Donne insicure, isteriche, tenere, innamorate, imprenditrici o affettate linguiste, donne deluse o vanitose, tutte interpretate con la sua naturale vis comica ed autoironia, apprezzate in diverse commedie viste in teatro negli ultimi anni.

Un monologo non è mai facile e, ad onor del vero, in questo spettacolo la brava Ketty non è aiutata da una struttura drammaturgica debole e da una regia flebile, dovendo così produrre doppia fatica nel condurre in porto lo spettacolo. E questo è un peccato, perché il talento comico dell’attrice è notoriamente esplosivo. Le donne di Molto sudore per nulla (solo vedendo lo spettacolo si comprenderà appieno il senso del titolo), sono proiezioni esilaranti di realtà che spesso e volentieri non fanno ridere, sono frutto della capacità innata dei comici di saper vedere il lato grottesco della realtà. Il riso nasce dalla “dolenza” come diceva il grande Carlo Giuffrè, in caso contrario sono solo barzellette. Nello show di Ketty Roselli, a ben guardare, c’è qualcosa in più della mera ricerca della battuta o del personaggio ridanciano, che meriterebbe maggiore attenzione e cura. Spettacolo gradevole, divertente, quasi una serata nel salotto di un’amica, grazie alla bravura e al…molto sudore della bravissima Roselli.

Paolo Leone

Molto sudore per nulla. Scritto e interpretato da Ketty Roselli. Al pianoforte Antonio Nasca.
Si ringrazia l’ufficio stampa del Teatro Brancaccino nella persona di Monica Menna e quello dello spettacolo nella persona di Alessia Ecora

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati