Francesca Rasi, un’artista fra sorrisi e microfono

Data:

Francesca Rasi ha una certezza: nella vita non corre mai il rischio di annoiarsi. E, per fermarla, bisogna inventarsi qualcosa di geniale. A 40 anni, napoletana d’origine ma ormai laziale d’adozione, Francesca Rasi è presentatrice tv, conduttrice di eventi, ideatrice di regie ed entertainment di eventi esclusivi. Di recente è salita sul palco di SanremON, uno degli eventi clou della settimana dedicata alla kermesse musicale italiana. Il resto della sua carriera è un eterno ondeggiare fra tv e musica, fra palco e location. Un binomio che nasce anche dalla formazione scolastica: laurea in Scienze della Comunicazione, Diploma in Pianoforte al Conservatorio, Master in Recitazione e Regia con Officina della Poesia a cura di U. De Vita presso il Teatro Quirino di Roma. Uno spazio importante lo occupa il mondo dell’imprenditoria. È lei la titolare di Ayana Events, agenzia che si occupa di organizzare spettacoli e curare regie negli eventi. Francesca non smette un attimo di sognare. “Vorrei condurre il prima possibile un programma tutto mio che parli di viaggi, curiosità, musica, sentimenti ed emozioni delle persone”.

Francesca Rasi e la conduzione. Tutto è iniziato…

Ad appena 7 anni, quando imitavo le presentatrici tv. Usavo le forchette come microfoni e intervistavo tutti gli amici dei miei genitori che venivano a cena a casa nostra. Questo lavoro ce l’avevo nel sangue…

Come è proseguita l’avventura?

Ho iniziato a fare provini, a presentare concorsi di bellezza, sfilate e concerti. Poi sono arrivati gli eventi, convention aziendali, premi e spettacoli in giro per il mondo. Senza mai trascurare la formazione: ho studiato dizione e ho vissuto ogni esperienza come una nuova possibilità di lavoro. Mi piace la parte ironica e brillante di me, ridere fa bene all’anima e anche al lavoro!

Le soddisfazioni sono arrivate.

Una fra tutte, ho lavorato per il canale Marcopolo per il programma Week end. Vivo da anni nel mondo dello spettacolo, è un mondo complicato, permeato da un filo sottile di equilibri. Eppure cerco di trarre sempre il buono da ogni mia esperienza.

Come ti descrivi?

Una guerriera del palcoscenico, brillante e ironica. Sono una perfezionista, precisina e a volte rompo le scatole… ma con tanto amore!

In concomitanza col festival di Sanremo, sei stata protagonista di un importante evento nella “capitale” italiana della musica.

Sono salita sul Palco di SanremON, nel ruolo di conduttrice esperta e appassionata di musica, da sempre tra le mie più grandi passioni. Ho presentato un evento dedicato alle eccellenze artistiche italiane, ed è stato meraviglioso avere la possibilità di conoscere i pensieri e le emozioni di chi ha scritto pagine indimenticabili della musica italiana.

Qual è il tuo rapporto con la musica?

Direi totalizzante, perché entra a far parte di tutte le cose che faccio e accompagna le mie giornate. Dai momenti di malinconia a quelli più spensierati e allegri, ispirando anche gran parte dei miei progetti creativi, dalla danza al teatro, alla scrittura di un testo, la musica mi ha sempre preso per mano.

Scopriamo una cosa in più di te.

Ho scelto il pianoforte perché credo che sia lo strumento padre e madre, che in qualche modo abbraccia tutti gli altri. Ci si innamora degli strumenti musicali come fossero persone. E il Pianoforte per me ha un viso stupendo e due occhi che incantano. Amo tantissimi generi e spazio dalla musica classica che mi ha accompagnato per anni al filone brasiliano; adoro la musica portoghese che, per certi versi, mi ricorda le mie radici napoletane, e trovo che ci siano parecchie assonanze nelle sonorità calorose e a tratti nostalgiche.

Mille volti di un’unica artista. Volti che convergono sui social.

Ho un rapporto molto attivo, sereno, gioioso e utile con i social. Non mi piace pubblicare cose banali, mi piace condividere poesia ed emozioni. Sul mio profilo si parla di Teatro, Danza, Musica, Eventi e Viaggi. Non sono una influencer ma potrei diventarlo presto! State attenti…

Chi ti conosce attraverso i social, che personaggio incontra?

Semplicemente quella che sono, niente di più vero. No filter! Mi piace la profondità delle persone, il rispetto, mi piacciono le coccole e gli abbracci. E chi mi sorride! Mi infastidisce la cattiveria, la violenza, la noncuranza, l’assenza.

Nel quotidiano, chi è Francesca Rasi?

Una donna con tante passioni! Amo l’Africa e le danze Africane, amo il Brasile e la sua musica come il samba. Amo viaggiare e respirare il profumo del mare. Amo svegliarmi in barca a Ventotene. Amo gli spaghetti alle vongole.

Come ti piace vestire?

D’estate con abiti lunghi in stile hippy chic. Amo gli abiti anni 50 in stile della mia adorata Sofia Loren di giorno e di sera. Amo i colori e gli accessori particolari.

Cosa ti differenzia dalle altre donne?

Una forte tenacia, motivazione e resistenza fisica ! Dormo poche ore e non mi spengo mai perché la passione è più forte del sonno!

Che sogni hai?

Mi piacerebbe condurre un programma e riportare in televisione le canzoni di una volta, un format in testa già ce l’ho.

Guardiamo al futuro. Dove ti vedremo?

Ci sto lavorando, ma conosco gli ingredienti sui quali costruirò la mia carriera. Concentrazione, felicità, fatica, ascolto, ricerca, regole, ma anche libertà e gioco. Ho bisogno del sostegno delle persone che amo e di condividere con loro i miei progetti. Ho bisogno di creatività, di gioia nel fare le cose e soprattutto di provare e far provare emozioni. E quando smetto di lavorare, mi faccio il regalo più prezioso che esista: il tempo…

Luca Fina

In copertina foto di Paolo Gaetani
CONTATTI SOCIAL
INSTAGRAM @francescarasi.8
FACEBOOK: Francesca Rasi
Pagina Facebook Ayana Events: Francesca Rasi Ayana Events
Linkedin: Francesca Rasi

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Sogni, arte, magia e talento incantano Aprilia

Un vero succeso ad Aprilia città in provincia di...

IL MISTERO DELLA BOTTIGLIA

Ci fu un tempo, oramai trascorso dal XVI al...

Stasera Massimiliano Gallo, punto e a capo

Di Gino Morabito Ha sempre pensato di fare l’attore, non...