GiangiDoppiaggi. Instagram come mezzo per ridere

Data:

Gianluca Di Lernia, in arte GiangiDoppiaggi, ha compreso prima degli altri una potenzialità alternativa di uno strumento qual è Instagram. Molte persone si divertono a prendere “mi piace” attraverso foto sensuali, reputandosi per questo influencer, GiangiDoppiaggi invece no, lui i like se li guadagna in modo creativo e intelligente, attraverso doppiaggi rivisitati ed esilaranti che prendono in questione variegate personalità cinematografiche, sportivi o VIP, e per questo nell’arco del tempo si è guadagnato migliaia e migliaia di fans.

Ciao Gianluca, innanzitutto, dicci qualcosa di te, come ti descriveresti?

Ciao! Dunque, sono un ragazzo molto umile, quindi che dire: sono bello, intelligente, simpatico, affascinante, insomma l’uomo esemplare-alpha che tutti vorrebbero essere!

Come nasce la tua passione per doppiaggio?

Nasce probabilmente già una decina di anni fa, quando su YouTube imperversava “Lo Svarione degli Anelli”, che poi insieme ad altre parodie mi ha fatto scoprire il doppiaggio comico; recentemente invece mi sono interessato al doppiaggio inteso come professione, in modo più serio insomma. Ho iniziato a doppiare i primi video quasi 2 anni fa, saranno stati 7-8; poi sono rimasto in stand-by fino a luglio 2018 quando, con l’apertura della pagina Instagram, ho cominciato a farne tanti in maniera continuativa.

Diciamolo: molti (e molte) utilizzano Instagram facendo like in modo abbastanza banale, tu invece sei tra i pochi che ne ha intuito anche le sue “potenzialità intelligenti”. Come ti poni rispetto ai social? Credi che siano solo positivi o hanno anche delle lacune?

Ti ringrazio per le belle parole. Rispetto ai social, cerco sempre di pormi in maniera corretta e di avere/dare una sola cosa, che corrisponde alla prima parola di questa frase: il rispetto. Purtroppo c’è tanto black humor o “dank”, vengono attaccate quindi delle minoranze, siano esse per partito politico, orientamento sessuale, religioso ecc.

Penso che, se l’obiettivo come nel mio caso sia quello di strappare un sorriso all’utente, si debba essere universali, senza dover per forza denigrare qualcuno.

So che hai una passione per la ginnastica acrobatica…

Sì, dopo aver praticato vari sport, ho scoperto il parkour nel 2010 e dal 2012 ho iniziato a praticarlo in maniera continuativa, insieme al calisthenics. Diciamo che alla fine mi piace fare la scimmia, allenandomi a corpo libero: lo trovo più divertente e stimolante rispetto al classico allenamento al chiuso in palestra!

C’è un video che hai girato che più degli altri ti piace e ti diverte?

Il video che forse mi ha divertito di più nel girarlo non è in realtà un doppiaggio ma un video comico, il cui titolo è “In giro per Milano a testa in giù”. L’immagine di copertina vede me in verticale in piazza duomo, non dico altro: ecco il link del video! https://instagram.com/p/Bq7OKS4CBPQ/

In cantiere che progetti hai? Cosa vedremo di nuovo nel tuo profilo?

In cantiere ho tanti nuovi doppiaggi, ma anche qualche video comico o meme dove mi prendo sempre un po’ in giro. E forse qualche collaborazione con altri comici presenti sui social, vedremo!

A cosa punti? Speri che questa nomea che ti stai facendo possa aprirti delle strade? O forse te le sta già aprendo?

L’unico obbiettivo che ho al momento è divertire e divertirmi; per ora il doppiaggio è un diletto, un hobby, non so se diventerà qualcosa di più; nel caso mi piacerebbe molto se dovesse tramutare anche in una professione.

Per concludere, dicci se esiste un personaggio che non è possibile doppiare, per problemi tecnici oppure perché lo rispetti così tanto che non ci riusciresti mai.

Direi di no, doppierei chiunque anche perché alla fine non insulto mai e non mi permetterei; prendo solo un po’ in giro in alcuni casi, ma sempre con toni scherzosi.

Stefano Duranti Poccetti

https://www.instagram.com/giangidoppiaggi/

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

La Banda degli onesti al teatro Totò

Al Teatro Totò di Napoli, dal 14 dicembre 2017 Così...

Stella 1… da Arezzo a Hollywood!

Roberto d’Ippolito è il produttore e il regista, insieme...