Matilde Matteucci. Mettersi in gioco per divertirsi

Data:

A guardare il suo profilo, mai si potrebbe immaginare che Matilde Matteucci è una ragazza timida, alle volte persino riservata. Eppure, ogni volta che c’è da mettersi in gioco, lei è sempre lì. In prima fila, pronta a sfilare, a farsi fotografare, ad essere al centro di uno scatto capace di fare impazzire il pubblico del web. Sui social migliaia di persona la seguono giorno dopo giorno, sperando in uno scatto nuovo. E lei, naturalmente, non delude i suoi fan. Ma quello di Instagram, nonostante tutto, rimane per ora poco più che un divertimento. “Non voglio sentirmi ossessionata dai social, non mi considero una Influencer ma una persona che nel suo piccolo dispensa consigli a chi me li chiede” racconta con la semplicità che la caratterizza. La sua forza sta nell’età – 18 anni appena compiuti – e in una naturale propensione ad essere acqua e sapone. Sarà per quello che il suo personaggio sta prendendo sempre più piede. “Voglio che esca la mia immagine così com’è, non artefatta” aggiunge. Naturalmente, poi, farsi notare fa parte del suo dna. L’eleganza però la contraddistingue in tutto quello che fa. Alla faccia dell’altezza – 160 centimetri che diventano quasi 180 con i tacchi che adora – Matilde è un’esplosione di sensualità. Qualunque vestito esalta corpo, forme e misure. Il resto lo fa lei e quella sua timidezza che la rende quasi unica. Così bella e così semplice. Abituata a ritrovarsi con gli occhi addosso senza aver fatto nulla di “particolare” per meritarseli. “Non sono una ragazza esibizionista, anche se lo confesso: apparire mi piace parecchio. Mi piace essere sempre perfetta, ogni mio outfit è scelto con cura. Non seguo la moda solo per essere uguale alle altre, vesto ciò che mi valorizza”. Idee chiare in testa.

Inevitabilmente sei sempre sotto… i riflettori.

Mi piace farmi notare, altrimenti non avrei neppure iniziato questo mio percorso nel campo della moda, della fotografia e dei social.

Una scoperta avvenuta quasi per caso.

Questa passione nasce fin da piccola quando per gioco ho iniziato ad usare la macchina digitale dei miei genitori. Da adolescente ho partecipato al concorso regionale Miss Italia, è stata una bella esperienza per iniziare a capire come è questo mondo e come ci si muove. Al termine delle selezioni sono stata contattata per… partecipare alle finali di Miss International! Un viaggio con le amiche del cuore ha cambiato i miei piani, ma ho capito che essere in passerella e al centro dell’attenzione mi affascinava particolarmente.

Difatti, questa estate la tua agenda è fitta di shooting, sfilate, trasferte…

La fotografia mi piace, è il mio modo per esprimermi. Il mondo dello spettacolo è un mondo che piace a tutti, ma spesso è costellato di compromessi e rinunce. Per adesso non mi appartiene, poi capiremo.

A vederti non si direbbe, ma Matilde Matteucci è anche molto timida.

Per questo mi trovo bene nel web: posso prendermi i miei tempi e posso coltivare la passione per la fotografia.

Su Instagram il tuo profilo veleggia verso qualche decina di migliaia di followers.

Eppure, provo ancora fastidio nel leggere i messaggi sbagliati di molte Influencer che esaltano una magrezza eccessiva o che si coprono con una dose massiccia di trucca. I difetti personali alle volte diventano belli e poi… come la Ferragni c’è solo la Ferragni!

Che rapporto hai tu con il tuo profilo Instagram?

In media mi impegna dalle tre alle quattro ore Al giorno. Mi dà visibilità e la possibilità di conoscere persone. È anche il modo che ho per condividere i miei pensieri e la mia immagine con le persone che mi seguono.

A proposito del tuo aspetto estetico, come ti giudichi?

Ho un fisico asciutto e sono fortunata perché non seguo diete; non sono molto alta, 160 centimetri, ma non essendo giunonica posso mettere i tacchi altissimi.

Come ti immagini nel futuro?

Vorrei togliermi soddisfazioni in questo mondo, essere manager di me stessa lavorando sia davanti che dietro l’obiettivo. Voglio proseguire con i social, aggiungere qualche altra collaborazione e conquistare quei traguardi che ogni donna desidera.

Luca Fina

 

CONTATTI SOCIAL
https://www.instagram.com/matildematteuccireal/?hl=it

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Angela Finocchiaro “ha perso il filo”

Presso il Teatro Comunale di Catanzaro, rassegna Vacantiandu 2019 L’etimo...

“Bloccati dalla neve”… e dalle emozioni

In scena al Teatro dell’Unione di Viterbo il 3...

Altri piccoli assaggi poetici da “In Ritardo sulla Scena” di Massimo Triolo

Continuiamo con le poesie di Massimo Triolo, un giovane poeta aretino...