Quotidiano di Cultura diretto e fondato da Stefano Duranti Poccetti nel 2011

POLINA FERARI, UNA VITA DA (MAMMA) FOTOMODELLA

Data:

Per lei che ha studiato giornalismo, comunicazione e regia televisiva a Mosca, il mondo dei mass media non ha praticamente segreti. In più, la forza di Polina Ferari sta nella sua vena ironica, nel trovarsi a meraviglia dietro la macchina fotografica e nel non aver alcun timore a mettersi in gioco. Ecco perché – fisico a parte – il suo personaggio piace da morire agli italiani che la seguono sui social in attesa di una nuova storia o di un nuovo post, dove la femminilità si unisce al suo essere mamma, donna, sportiva. In effetti, Polina Ferari (rigorosamente con una “r” sola!) non si ferma un minuto. Impossibile chiederglielo. Un dinamismo perenne che le ha permesso di fare strada ed essere oggi una fotomodella affermata con una carriera pluriennale che dalla Russia ha sconfinato ben presto nel Belpaese. L’Italia, d’altronde, l’ha accolta con entusiasmo nel 2011 quando ha iniziato a studiare montaggio cinematografico e lingua italiana. Competenze che oggi maneggia quotidianamente. Ma non solo. Perché dietro un fisico da urlo quasi sempre c’è una buona dose di sano ed intelligente allenamento. E, difatti, nel 2017 ha conseguito il diploma come personal training, certificando il suo impegno costante nel mondo del fitness. Se ci si mette che Polina Ferari è anche mamma, biker e amante del buon vino, il mix è presto fatto…

Hai studiato per essere “dietro” la telecamera…

Ma poi mi ci sono ritrovata davanti, nei panni di modella di posa e fotomodella! Il destino ha voluto così, ma confesso che ho un sogno: girare un film come direttore della fotografia o nel ruolo di regista.

Da dove nasce il rapporto con la fotografia?

Ho iniziato quando avevo appena 10 anni, mia madre mi ha iscritto ad una scuola di modelle a Mosca; da lì non ho più smesso di far parte del mondo dello spettacolo.

Anche oggi, set e flash rimangono il tuo “habitat”…

Devo essere sincera: sono pigra e voglio godermi mio figlio, quindi lavoro esclusivamente a Milano ed accetto solo 1-2 servizi fotografici a settimana.

Hai però avuto modo di toglierti delle belle soddisfazioni…

Spesso mi dicono i nomi dei vip con cui collaboriamo ma che io non conosco. Una volta ho scambiato il calciatore Andrea Pirlo con un Dj. Non guardo la tv e non penso che dall’altra parte dello schermo ci siano persone che meritino più attenzione della gente che incontro nel quotidiano… o magari di uno scienziato.

Eppure, sui social si fa un gran parlare di te.

Uso raramente i social per pubblicizzare un prodotto commerciale. Preferisco proporre alcune miei idee. I social sono uno strumento che mi dà l’opportunità di farmi notare per future collaborazioni. È una passione…

Oltre alle foto, c’è di più.

Sempre! Mi piace mettere in gioco contenuti diversi fra loro in cui si parla di rispetto della legge e delle forze dell’ordine che ci proteggono, la libertà di espressione nell’arte, la vita famigliare, i valori dell’amicizia, l’importanza di aver passioni e seguire i propri sogni.

Oltre al mondo della fotografia, quali sono le tue passioni?

Mi piace la scienza, la psicologia, mi affascina la lettura. E poi, le moto sono una autentica “malattia”, infatti in questi giorni sono bloccata in casa per una caduta.

Un capitolo speciale lo merita il vino.

Ne sono sempre stata un’amante, lo studio sin da quando avevo 16 anni. Trovo che sia davvero qualcosa di magico, da apprezzare e da gustare. Proprio in questo periodo sto seguendo un corso per ampliare le mie conoscenze; inserisco sempre quello che bevo nell’applicazione “Vivino”, se mi chiedete che vino preferisco: Barolo!

Come ti piace essere nel quotidiano?

Sono donna, mi piace apparire senza arrivare ad essere fuori dalle righe: amo i vestiti femminili, ma anche quelli sportivi. Odio jeans e mini.

Guardiamo al futuro: cosa ti piacerebbe realizzare?

Vorrei fare un lavoro che mi appaga, che mi dia delle soddisfazioni emotivi ed economiche. Chi lo sa, se tra 10 anni cambiassi nuovamente passioni… potrei esplorare cose nuove e riprendere a girare in cerca della mia felicità.

Luca Fina

 

CONTATTI SOCIAL
Instagram / Facebook Polina Ferari

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati