Quotidiano di Cultura diretto e fondato da Stefano Duranti Poccetti nel 2011

Le poids de l’âme – tout est provisoire di Chiara Marchese / WoW Compagnie

Data:

 

Il 29 dicembre 2023 al “Teatro Sala Mercato” di Genova

Le poids de l’âme – tout est provisoire ha il sostegno del Institut Français di Parigi”. Lo spettacolo è un progetto “Associazione Sarabanda Impresa Sociale” in collaborazione con “Teatro Nazionale di Genova” e “Circumnavigando”.  “Circumnavigando” è il “Festival Internazionale di Circo Teatro” che tutti gli anni anima i palcoscenici del capoluogo ligure. I suoi artisti sono i più richiesti al mondo. “CircusTale / Il circo che racconta” ci fa comprendere l’importanza della potenza narrativa del linguaggio del corpo, del virtuosismo e della magia che solo i circensi possono trasmettere. L’ esibizione emoziona, racconta storie, evoca ricordi. Le sue meraviglie sono il teatro della vita. Chiara Noschese è un’artista di origine siciliana che si è formata al “Centre international des Arts du Cirque di Châlons-en-Champagne” e laureata “Circusnext 2021.” La sua formazione professionale va dalla  Scuola di Circo e l’Accademia delle Belle Arti. Si specializza sia nell’arte della marionetta che nel nouveau cirque. In scena la giovane protagonista dialoga con una marionetta che crea lei stessa con il filo molle creando un provocante incontro visivo.

Boris Vecchio il direttore di Circumnavigando Festival e Sarabanda I.S dice:

“In Italia l’aspetto intimamente narrativo dell’arte circense non è ancora riconosciuto, contrariamente a quanto accade in altre parti d’Europa e del mondo. Ci siamo chiesti come colmare questo vuoto, e CircusTale / Il circo che racconta è la nostra risposta in questa direzione, un piccolo contributo alla comprensione della sorprendente profondità di quel genere di spettacolo che comunemente viene definito ‘circo contemporaneo’, ma che a noi piace chiamare semplicemente ‘circo’.”

Chiara Marchese nel tendere la corda sul palco mette al centro sé stessa e il concetto stesso di equilibrio. La visibile fragilità della marionetta è lo specchio riflettente della nostra instabilità sia fisica che mentale. Ogni essere vivente vive in perenne equilibrio, perché la caduta può avvenire improvvisa. Ed anche se dopo ogni caduta vi è una risalita ed un nuovo equilibrio, la stabilità è solo un’illusione che ci accompagna.

Giuliano Angeletti

 

“Le poids de l’âme – tout est provisoire”
Con il sostegno dell’Institut Français di Parigi.
Produzione:
Collectif Porte 27, Marie Pluchart e Julie Mouton – Triptyque Production
Regia e interpretazione: Chiara Marchese
Consulenti artistici: Francesca Lattuada, Julie Mondor, Marion Collé, Chloée Sanchez
Suono: Alexis Auffray, Geoffrey Dugas
Costruzioni, marionette, costumi e progettazione di piccoli oggetti Chiara Marchese
Ideazione scenografica: Bernard Revel e Chiara Marchese
Luci: Bernard Revel
Consulente psicodinamico creativo: Dott. Alberto Giorni

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati