Anna Rossi. Miss 20.000 followers

Data:

Ha praticamente raggiunto il traguardo dei 20.000 followers su Instagram, “un risultato per me del tutto inaspettato”, ed è entrata in punta di piedi nel mondo della fotografia, “perché anche se sono ancora inesperta, ho sempre voglia di lanciarmi nelle novità e imparare nuove cose”. Anna Rossi, 23 anni d Padova, vive il rapporto con la sua immagine come se fosse una sfida quotidiana. Umiltà, piedi ben piantati a terra ma anche un pizzico di spazio ai sogni. Sui social il suo profilo viaggia alla grande. Merito, come dice lei, di un’attenzione quasi maniacale verso i dettagli e di una cura di se stessa che deve trasmettere eleganza e semplicità a primo acchito. Iscritta a Scienze della Comunicazione all’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, è stato però il primo lavoro – quello di receptionist all’Hotel Glamour di Bassano del Grappa – a farle capire “quanto faccia per me relazionarmi con le altre persone, essere l’interfaccia in grado di dare il giusto valore grazie ad un adeguato portamento ed ad una considerevole presenza”. Siccome da cosa nasce cosa, negli anni ha continuato sulla stessa lunghezza d’onda: hostess per fiere, eventi, convegni medici… All’orizzonte si profila un nuovo step: il campo della fotografia unito al ruolo – in divenire – di social influencer. Anna Rossi vola basso, ma ha tutte le carte in regola per farcela.

Partiamo dal tuo profilo Instagram: quasi 20.000 followers e numeri in continuo crescendo.

Con il mio account @annarossii sono molto attiva: cerco di postare almeno 2 o 3 volte a settimana, e di pubblicare diverse stories quotidianamente. Tendo ad essere molto pretenziosa nei miei confronti, quindi prima di instagrammare qualsiasi cosa anche il più minimo dettaglio deve essere curato…

Ti senti influencer?

No, nonostante l’elevato numero di followers. Mi sono state avanzate diverse richieste di pubblicizzazione per varie tipologie di prodotti: dal vestiario, agli accessori, ai prodotti per il corpo… proposte che comunque per me hanno un senso, dal momento in cui io dedico molta attenzione al mio abbigliamento, al mio modo di pormi, alla cura del mio corpo. Scontato dire che adoro far shopping, e che a volte dovrei essere tenuta a freno per la voglia che mi assale di acquistare qualsiasi cosa!

Come ti piace presentarti in pubblico?

Adoro vestirmi bene, dal classico jeans e t-shirt attillata o top e gonna, al vestitino elegante dove non deve mai mancare il tacco. Piccola curiosità: ho un amore spropositato per i tacchi. Ne ho un armadio stra pieno! Quello che son diventata mi piace esporlo, perché per me è stato un percorso sentito e ricco di sacrifici. Il mio punto d’arrivo è motivo d’orgoglio, un traguardo per il quale ho lottato con tutta me stessa. La vita non è trovare se stessi. La vita è creare se stessi.

Insomma: oltre all’apparenza, c’è molto di più.

Sin da piccola ho sempre sognato di essere una bella persona, dentro e fuori. Una ragazza solare, travolgente e notata perché bella e sensuale! E come dicevo, ho fatto di tutto per cercare di diventarlo e così, tra una proposta di shooting qua e là, tutto ciò è iniziato molto a caso! Per me è un ambiente nuovo e sono ancora agli inizi.

Mondo della moda, della fotografia e dell’immagine: quanta voglia ha Anna Rossi di fare strada?

Sono ancora inesperta, ma ho sempre voglia di lanciarmi nelle novità e imparare nuove cose. Non si smette mai di apprendere e c’è sempre possibilità di migliorarsi, questo è il pensiero che sta alla base del mio stile di vita! Parlo di “savoir-faire” e per me ruota tutto intorno a questo.

Come stai vivendo tutte queste novità?

Senza aspettative, e questo forse è un elemento a mio favore perché riesce a farmi vivere le cose senza pressioni. Non nego che mi piacerebbe realizzarmi in questo mondo di moda/spettacolo perché mi piace essere notata e ammirata. Il mondo è pieno di belle ragazze, ma esistono tanti e svariati tipi di bellezze: io penso di averne uno tutto mio, e l’idea di trasmetterlo alle altre persone non mi dispiace affatto!

Naturalmente, non esiste solo il mondo dell’immagine.

Sono ambiziosa, ma con i piedi ben saldati a terra: la famiglia del mio fidanzato possiede due aziende, un giorno dovrò essere al suo fianco ed aiutarlo, quindi prevedo che i miei piani cambieranno, ma questo mi rende solo che felice, perché per me significherà affrontare una nuova sfida! Ed io non vedo l’ora!

Lontana dalle luci dei riflettori, chi è Anna Rossi?

Vi basti sapere che il mio segno zodiacale è il cancro. Lunatica come poche! E se gira male, meglio starmi alla larga. Sono anche piuttosto testarda e tendo a voler sempre avere l’ultima parola; diciamo che sono molto impegnativa, un uragano, però proprio per questo con me non ci si annoia e non si cade nei soliti clichè. A parte questo, sono veramente molto dolce, e per le persone che amo e che mi amano do tutta me stessa, e forse anche di più. Sono molto gentile ed educata, mi è stato insegnato quanto il modo di porsi, esprimersi ed atteggiarsi sia importante poiché rappresentano il proprio biglietto da visita.

E fisicamente?

Come già ho accennato prima, ci dedico molta cura ed attenzione: vado in palestra 3 volte a settimana e mangio il più sano possibile. Sono molto esigente con me stessa, cerco di puntare alla perfezione, cosciente del fatto che la perfezione non esiste; e forse questa è la maggiore difficoltà che riscontro, perché non mi fa mai essere del tutto soddisfatta.

Come ti vedi in futuro?

Tra dieci anni mi vedo felice e realizzata. E questo per me è tutto. Certo è fantastico vivere divertendosi, circondati da cose belle e vistose… ma se non hai nessuno con cui condividerle, se non hai qualcuno davvero al tuo fianco che ti supporta e che sia il tuo co-pilota, se non si conduce una vita all’insegna dell’unità, non vale assolutamente niente. Ho trovato l’amore e questa è stata la mia fortuna più grande.
Per me la famiglia è tutto. Semplice ma non banale, il mio desiderio più grande è costruirmene una che sia unita e piena d’affetto. Se avrò questo nella vita, avrò tutto.

Luca Fina

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Giocare, Vincere = Sognare

  Sognare ad ogni aperti e con i piedi per...

“Acini di Sangue”, il nuovo libro di Massimo Triolo

Ricordiamo che il giorno sabato 29 Aprile 2017, nella...

ELDA BILLI: “PREGIUDIZIO E STRATEGIE EDUCATIVE”

Oggi vi parlo del libro “Pregiudizio e strategie educative....