Quotidiano di Cultura diretto e fondato da Stefano Duranti Poccetti nel 2011

Emma Parigi. In tv con due lauree in tasca

Data:

Ha giocato a pallavolo a livello semi-professionistico, lavora come pedagogista all’Ospedale di Bergamo, ha in tasca diploma, laurea triennale e magistrale ed è uno dei “volti” televisivi di 3B Meteo. Come è facile da capire, Emma Parigi non si ferma un attimo. Presa, puntigliosa, diligente e serissima. Una donna di moda e spettacolo, fidanzata da oltre 7 anni con la sua anima gemella, che nel 2017 è arrivata fra le 60 più belle nella finalissima di Miss Italia. D’altronde, dall’alto dei suoi 178 centimetri, è davvero difficile non notarla. Eppure, mai una volta – nel quotidiano quanto nella vita mondana – che esca dal confine dell’eleganza per varcare quello della volgarità. Per Emma Parigi, oltre all’immagine c’è molto di più. Innanzitutto lo sport, una vita trascorsa sottorete e i grandi palcoscenici intravisti con indosso la divisa della mitica Foppapedretti di Bergamo. Poi c’è il mondo della formazione: diplomata al Liceo Scientifico, laureata in Scienze dell’educazione per la prima infanzia a cui ha aggiunto una Laurea Magistrale in Scienze Pedagogiche. Ed infine il lavoro, suddiviso in egual misura tv e ospedale. Normale allora che il poco tempo libero lo usi soprattutto per se stessa, strizzando l’occhio – ma non troppo – al mondo social.

Partiamo proprio da qui. Emma Parigi è presente sui principali social network, ma…

Ritengo che i social siano troppo spesso utilizzati e vissuti più della vita reale, con ricerca di ostentazione e controllo. Dovrebbero rimanere un passatempo momentaneo, invece tendono a sostituire prepotentemente la realtà. Gli occhi, i pensieri e le relazioni sono drammaticamente dipendenti da questo strumento. Sbagliamo a dar loro così tanta importanza.

Anche tu sei presente su Facebook, Instagram e LinkedIn.

L’utilizzo che ne deriva è lavorativo, oggigiorno è un sistema che domina e funziona su molti campi e settori. Non mi ritengo una influencer, non c’è interesse. Avendo lavorato come modella-indossatrice in un’agenzia di Milano, le fotografie che pubblico richiamano questo ruolo. Presento dunque, in prevalenza, i miei lavori di shooting.  Della mia vita reale e privata poco nulla.

Tu hai 27 anni e abiti in Provincia di Bergamo, ma il grande pubblico ha imparato a conoscerti vedendoti in tv.

Lavoro presso l’azienda meteorologica 3B METEO, svolgendo previsioni meteorologiche per canali tv e radio; affianco a questa attività il ruolo di Pedagogista presso l’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, precisamente per l’Associazione Amici della Pediatria seguendo il progetto pedagogico “Crescendo Giocando”.

Lo sport è parte della tua vita.

Sono alta 1.78, ho un fisico tonico e sportivo. Ho praticato pallavolo a livello semi-professionale per 10/11 anni, fino al 2012 quando per un pneumo-mediastino spontaneo ho dovuto smettere.

Per quanto abbia sofferto, gli anni di pallavolo sono stati meravigliosi e costruttivi, come persona e come giocatrice. Gli ultimi anni sono stati i più importanti, giocavo come centrale e laterale di B2. Non ho mai temuto di mettermi in gioco. Tutto ciò che ho voluto nella mia vita, con determinazione e tenacia l’ho raggiunto. Una vita di obiettivi e di prove, che mi fortifica ogni giorno.

Anche questa forza ti ha permesso di varcare la soglia della fotografia.

Mi piace la fotografia, fotografare ed essere fotografata. Si racchiude l’istante in qualcosa di eterno. Mi piace quando trasmette sensazioni ed emozioni. Quando esalta la raffinatezza e l’eleganza di una donna, la bellezza delle piccole cose e ferma l’attimo fuggente. Ho fatto qualche lavoro di shooting, ma principalmente ho lavorato come indossatrice.

Una lunga carriera iniziata negli ultimi anni di Università.

Quando ho iniziato a lavorare presso un’agenzia di moda di Milano e due marchi importanti mi hanno voluta come loro prima indossatrice. Su richiesta dell’agenzia nel 2017 ho partecipato al concorso di Miss Italia, ho vinto il titolo regionale di Miss Sport Lombardia e sono arrivata a Jesolo tra le 60 ragazze più belle d’Italia. Ho imparato crescendo che la bellezza fosse parte importante di ciascuno di noi, in particolar modo quella interiore, più durevole e rara. Quella che include valori, cultura mentale, educazione, rispetto e amore per la propria famiglia. Tutti sappiamo quanto sia temporanea e concorrenziale quella esteriore.

Un rapporto con la bellezza decisamente ricercato e introspettivo.

Ho sempre pensato di avere tanti difetti, estetici. Tante volte, quando ero più piccola, mi veniva detto dai miei coetanei. Crescendo ho imparato e compreso l’importanza di accettarsi, di pensare con la propria testa e porsi obiettivi dimostrando con concretezza di poter raggiungere importanti traguardi e risultati, scolastici e lavorativi. Soddisfazioni che coprivano le critiche altrui. Credevo di non essere fotogenica, oggi continuo a pensarlo ma in modo diverso. In una foto su dieci mi piaccio. Va bene così.

Non solo fotografia, ma anche piccolo schermo.

Attualmente lavoro per 3B Meteo e offro servizi meteorologici per diversi canali Tv. Saltuariamente sono ospite del programma sportivo TuttoAtalanta-Diretta Stadio come opinionista presso Bg tv. Nel mese di aprile ho partecipato al programma televisivo Ciao Darwin, sfilando in abito da sera. Prossimamente presenterò un nuovo programma su BGTV, ” IL Gustavo”. Stiamo registrando le prime puntate…

Insomma, una carriera che viaggia a gonfie vele. 

Ogni giorno e in ogni situazione lavorativa cresco personalmente e professionalmente. Svolgo molte attività e sono felice di essere così impegnata. Nella mia vita non ho sogni, sono qualcosa di aleatorio. Ho solo obiettivi, gli ultimi che mi sono posta li ho raggiunti e li sto affrontando giorno dopo giorno. Se qualcosa di nuovo mi si proponesse, lo valuterei, soprattutto se facesse parte del mondo dello spettacolo. Ma al momento sono felice così. Non so cosa mi attenderà nei prossimi anni. Lavoro con aziende che vogliono proseguire con me e io con loro. In questa fase vivo a pieno i miei lavori  e resto concentrata sulla strada che ho scelto.

Essere al centro dell’attenzione ti piace?

Sono una ragazza semplice. L’esibizionismo non mi appartiene. È capitato che mi chiedessero: “Allora perché hai fatto la modella e il concorso di Miss Italia”? Perché ho voluto andare contro certi pensieri, certe personali convinzioni, di non essere “abbastanza”. Ho acquisito sicurezza in me stessa, ho imparato ad accettarmi e apprezzarmi.  Vesto casual, jeans e camicetta. Alle volte elegante, ma senza eccessi.

In cosa ti differenzi dalle altre ragazze?

Per la serietà, la sensibilità e l’emotività. Ho sempre concentrato la mia vita nello studio, nello sport e nel lavoro. Ho un fidanzato da sette anni, la mia prima e unica storia. Oggigiorno è qualcosa di così raro…

Cos’altro bisogna sapere di Emma Parigi?

I miei pregi sono i miei difetti. Ma prendo ciascuno come fondamentale valore rappresentativo e identificativo. Sono emotiva, empatica e molto sensibile. Ciò mi permette di vivere intensamente anche le piccole cose, comprendo il vissuto emozionale dell’altro e questo comporta una perfetta sintonia con il mio secondo lavoro presso l’Ospedale.

Luca Fina

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

DEBUTTA AL TEATRO SISTINA DI ROMA IL PICCOLO PRINCIPE

Roma, Teatro Sistina, dall'1 al 12 febbraio 2023. DEBUTTO...

TRATTO DA UNA STORIA VERA

Tempo fa pubblicai un video con intervista rilasciata dal...