L’anno 2020 e le sue dediche

Data:

 

Allo scadere di ogni anno solare, leggiamo della dedica per l’anno seguente.

È consuetudine, ormai, la celebrazione annuale ad un personaggio della cultura-scienza-spettacolo, oppure ad un pensiero ecc. Ma chi sceglie? Chi propone e chi delibera la scelta?

La complessità di queste azioni spazia dalle Nazioni Unite, che propongono un tema internazionale, alle singole nazioni che proseguono con i loro personaggi cui vogliono rendere omaggio.

Per il 2020, anno peraltro bisestile, l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha proclamato l’Anno internazionale della salute delle piante (IYPH), durante l’Assemblea generale svoltasi il 20 dicembre 2018 a Roma.

In questo modo la comunità internazionale riconosce l’importanza dei vegetali e della loro salute sia per la sicurezza alimentare, che per l’approvvigionamento di materie prime e per la biodiversità e i diversi servizi forniti dagli ecosistemi agricoli, forestali, acquatici e di altro genere del pianeta.

A tal proposito sono stati istituiti eventi con rilevanza internazionale, dei quali alcuni già svolti, mentre i prossimi sempre a Roma che propongono:

30 Marzo – 03 aprile 2020 – 15th Session of the Commission on Phytosanitary Measures (Ministerial-level)
07 – 12 giugno 2020 – 14th International Conference on Plant Pathogenic Bacteria– Assisi
16 ottobre 2020 – World Food Day
31 Dicembre 2020 – 01 Gennaio 2021 – Chiusura dell’International Year of Plant Health

In ambito nazionale, l’Italia può vantare diversi festeggiamenti, tra i quali alcuni centenari di nascita di Federico Fellini, Gianni Rodari e centenari di morte come Amedeo Modigliani fino ai 500 anni dalla morte di Raffaello Sanzio.

Regioni pronte per celebrare i loro figli più celebri: la Romagna propone nella “Terra della Dolce Vita” (slogan che promuove, anche all’estero, tutte le iniziative), verranno dedicate a Federico Fellini per tutto l’anno, mostre, convegni, concerti, spettacoli e l’apertura, negli spazi del Castel Sismondo di Rimini, del museo intitolato al cineasta.

A Roma si volgerà una mostra-evento per tutto il 2020, con oltre 100 capolavori esposti sfruttando le possibilità espressive della tecnologia, per un’esperienza immersiva. realizzate dall’IAM, Istituto Amedeo Modigliani, per ricordare l’attività del genio livornese.

In Piemonte, Omegna città di Gianni Rodari è pronta per il centenario della nascita di Gianni Rodari, avendo già firmato nel 2018, un protocollo di intesa tra Comune di Omegna e Forum, ovvero la fondazione Maio (Museo arte e industria) che gestisce la collezione del casalingo e segue le attività collegate al parco intitolato a Rodari.

Per il 500° della morte di Raffaello Sanzio il Gruppo Poligrafici propone eventi riservati all’artista, distribuendoli a Milano e forse Firenze, come annunciato da Sara Riffeser Monti, Presidente di SpeeD, la concessionaria del Gruppo Poligrafici ha comunicato che la: ‘Crossmedia Group ha già realizzato la mostra su “Raffaello 2020” alla Permanente di Milano mentre per l’anniversario dei 500 anni della morte di questo artista, ci sarà un altro ciclo di iniziative editoriali da parte del nostro Gruppo e di un evento di due giorni che stiamo organizzando per giugno, probabilmente a Firenze. Dopo quello dell’innovazione, il tema del prossimo anno sarà quindi quello del “Rinascimento”: prendendo spunto da quello di mezzo millennio fa per parlare delle opportunità di sviluppo culturale ed economico del nostro Paese oggi, anche in una logica di sostenibilità’’.

In Campania il governatore Vincenzo De Luca durante la presentazione del libro-consuntivo “Un anno per la Campania” al termine del 2019, facendo il resoconto delle azioni messe in campo dall’ente di Santa Lucia ha lanciato il programma per il 2020 come “sarà l’anno dedicato alle politiche per il mondo femminile, dal lavoro, alla lotta alla violenza, agli asili nido.

Un anno, quello del 2020, ricco di cultura con uno sguardo all’ambiente ed al mondo delle piante, in linea con il ritrovato pensiero ambientalista, portato avanti da Greta Thunberg, non resta che attendere ancora poche ore.

Laura Scoteroni

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

COME IL LAGO di Maria Elisa Gualandris

Sebbene a malincuore, Benedetta Allegri ha abbandonato il giornalismo...

“Fiorelluccia, una fiaba siciliana”, il racconto di Lodovica Sanguedoro

Una fiaba siciliana è il sottotitolo di Fiorelluccia, suggestivo...

“Sorelle Materassi” versione Bignami

Venezia Mestre, Teatro Toniolo, 22 e 23 aprile 2017 Sorelle...