QUELLO DI MATTEO GARRONE È UN PINOCCHIO ADATTO A TUTTE LE ETÀ

Data:

Trasformista, metamorfico, polimorfo, il Pinocchio di Matteo è tutto questo.
Un film per famiglie, per grandi e piccini insieme, perché l’immaginazione trova immagini, e viceversa, affrancati da banalità e luoghi comuni e ricondotti a Collodi e Garrone stesso: realismo fantastico e fantasy realistico, ibridazione animale e umano, artigianalità a regola d’arte, effetti visivi umanisti.
Eccellente fotografia di Nicolaj Bruel, montaggio di Marco Spoletini, scenografie di Dimitri Capuani e costumi di Massimo Cantini Parrini, addirittura starordinario il lavoro di Mark Coullier, Prosthetic Make-up designer, e Pietro Scola Di Mambro, Concept Artist e Character designer, nonché gli effetti visivi di One of Us e Chromatica e la supervisione VFX di Massimo Cipollina.
E’ un inno alla gioia, in fondo, questo Pinocchio, un romanzo di formazione che deforma la realtà per scoprirne nel fantastico l’essenza più profonda: come sono il Corvo, la Civetta, il Grillo e Il Giudice? E la Lumaca, e il Tonno? E chi sono il Mangiafuoco Gigi Proietti, il Gatto (Rocco Papaleo) e la Volpe (Massimo Ceccherini, co-sceneggiatore con Garrone), il direttore del circo (Massimiliano Gallo) e l’Omino di burro (Nino Scardina), quali sono le minacce che portano al bambino? E che padre è, forse pavido e remissivo ma anche protettivo e innamorato, Geppetto, cui Benigni dà aspetto sofferto e comprensione affettuosa?
Pinocchio non ci dice nulla di nuovo, ma ci mostra molto di bello, e dunque di inedito: se il primo privilegio di uomo è dare un nome alle cose, quello di un regista è dare un’immagine e un’immaginazione alle cose. E Garrone è un grande regista.
Si ringrazia il cinema Modernissimo (via cisterna dell’olio, zona piazza dante) di Napoli per la visione del film

Voto: 8/10

Marco Assante

 

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Anna Capitano, poesia nel vissuto in fotografia

Da piccola, bastava un pantaloncino per farla sentire a...

A Trieste una “Guardiana di Sogni”

Trieste, Civico Museo Revoltella, Galleria d’Arte Moderna, 20 luglio, 17...