Passepartout Duo annuncia Vis-à-Vis, il nuova album in uscita il 10 aprile

Data:

Combinando cantilene musicali, lamentazioni introspettive e atmosfere trascendentali, Vis-à-Vis è il primo album integrale di Passepartout Duo, ispirato da un anno di viaggi e incontri, in uscita il 10 aprile col l’etichetta indipendente AnyOne.
Facendo uso di un set facilmente trasportabile di strumenti disegnati e costruiti da loro con scarti di legno e metallo trovati sulle strade di Ginevra (in aggiunta a tastiere, sintetizzatori e percussioni), i due musicisti hanno presentato i brani durante un viaggio di un mese effettuato in treno dalla Svizzera alla Cina, con concerti organizzati in vari luoghi, dalle case private ai conservatori di musica e perfino sul tetto di un antico caravanserraglio.
Queste tracce musicali condividono materiale della stessa origine, che si evolve, rimescola e riallinea grazie all’estensivo uso di tecniche di hocket e modulazione metriche. Simmetriche nella forma, le due composizioni riempiono senza sosta i lati dell’LP, esplicandosi come un patchwork di timbri prismatici sostenuti da un tessuto ritmico denso.
I due musicisti hanno utilizzato per questo progetto strumenti originali, tra cui anche una lira elettrica, un glockenspiel realizzato con i rebbi amplificati di un toy piano, un’amadinda di legno e un mini vibrafono, tutti strumenti per cui sono stati riciclati materiali trovati sulla strada. Anche con tutte le idiosincrasie che derivano da queste creazioni fai-da-te, la struttura nel processo di composizione è nata dai semplici vincoli dati dagli strumenti stessi. L’album è prodotto in collaborazione con AnyOne, la compagnia artistica fondata da Yannis Zhang e Yumo Wu a Pechino e che aveva già presentato il primo EP del duo, intitolato Ólafsfjörður. Creato dalla sovrapposizione di sei fogli di carta intagliata e colorata, il design completo del nuovo album illustra in maniera visiva la controparte musicale. Ciascuno dei fogli può essere ricombinato in maniera ludica per  creare nuove variazioni di colori e forme, continuamente rivelando prospettive diverse dell’oggetto che rotea da una superficie all’altra.
Vis-à-Vis è stato scritto e registrato a Ginevra, Shanghai, e Pechino all’Embassy of Foreign Artists, allo Swatch Art Peace Hotel, e al Semi-Underground Space. Il vinile 12” 33 giri di Vis-à-Vis è disponibile in preordine su Bandcamp adesso.

Data di uscita: 10 aprile 2020

http://passepartoutduo.bandcamp.com/

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Francesca Vitale, tra creatività e organizzazione, tra nord e sud…

Francesca Vitale è una personalità poliedrica e particolare, visto...

Le mezz’ore d’autore del Teatro Due: La contemporaneità in pillole

Le mezz'ore d'autore del Teatro Due: La contemporaneità in...

Fabio Gravina al Teatro Prati di Roma

Applausi a scena aperta per Fabio Gravina, a cui...