KATIA CASADEI. Sguardo furbo, fisico sensuale

Data:

Una ragazza semplice. Sguardo furbo, fisico sensuale, outfit in grado di conquistare al primo sguardo. Katia Casadei i “gradi” della fotomodella se li è guadagnati sul campo, buttandosi in un’avventura alla quale era in qualche modo pre-destinata. Sin da piccola è sempre stata sotto l’obiettivo della macchina fotografica di famiglia, col passare del tempo l’input delle amiche e soprattutto del suo compagno Davide le proposte di fotografi hanno fatto sì che si buttasse a tempo pieno in questo modo. Bella, provocante, maliziosa, ma anche semplice e acqua e sapone. Una ragazza umile a cui non manca nulla per scalare la vetta…

Riavvolgiamo il nastro: chi è Katia Casadei?

Ho 27 anni ed abito a Savignano sul Rubicone, un paesino in provincia di Forlì-Cesena. Ho studiato in una scuola professionale di Moda e calzature ma non ho mai avuto così tanta passione come per l’ambito della cucina e della pasticceria; infatti dopo aver preso l’attentato di qualifica in 3ª superiore ho proseguito gli studi anche negli anni successivi però poi, per vari problemi, li ho interrotti poco prima di arrivare al diploma. Ho sempre avuto mille passioni fin da piccolina tra cui l’estetica, le sfilate, lo sport…ma la più grande in assoluto sono la cucina e la pasticceria! Quindi, mi sono decisa a fare vari corsi del settore da me più amato. Pian piano sono riuscita ad entrare in un laboratorio di pasticceria dove principalmente facevano biscotti con le decorazioni per i bambini e non solo. Dopo un paio d’anni la sfortuna ha fatto si che l’azienda ha ceduto e io mi sono ritrovata un’ennesima volta

a mani scoperte.

Ed è da lì che Katia Casadei ha iniziato a mostrarsi e raccontarsi sui social…

Proprio così, finché hanno iniziato a contattarmi vari fotografi dicendomi che ero molto fotogenica, che ho un bel fisico, un bellissimo sorriso ecc… Dopo le varie proposte di fare collaborazioni o lavorare insieme a loro, ho iniziato a pensare il da farsi. Col passare del tempo comunque vedevo che i fotografi continuavano a cercarmi quindi mi sono buttata e sono ritornata a fare qualche scatto così, giusto per avere il mio portfolio più recente. Da lì, iniziai a prendere la cosa più seriamente e ora posso dire di essere diventata

fotomodella: il lavoro mi piace e sono contenta di quello che faccio!

Come nasce il tuo rapporto con la fotografia?

La fotografia è sempre stata una mia passione fin da quando ero piccolina. Mia mamma tantissime volte faceva foto a me, a mio fratello…ci scattava o ci riprendeva mentre giocavamo, mentre dormivamo o mentre giravamo per casa. Mi piaceva tantissimo guardare quegli album che raccontavano i nostri primi mesi e i nostri primi anni di vita. Molto probabilmente è nato tutto da lì, quando mi rivedevo dentro la culla o dentro al box con i miei giochi, non facevo altro che cercare la macchina fotografica per scattare qualsiasi cosa: animali, paesaggi, giochi, stanze di casa… mi è sempre piaciuto per poi, col passare degli anni, andare a riaprire quegli album e vedere la mia infanzia e come passavo il mio tempo. All’età di 16 anni la mia migliore amica iniziò a fare sfilate e concorsi di bellezza così, un giorno mi chiamò per chiedermi di partecipare assieme a lei a queste cose. Io con vergogna e imbarazzo andai così tanto per fare ma vedevo che non era un settore adatto alla mia personalità, infatti dopo un paio di volte non andai più ma i fotografi avevano piacere di scattarci insieme quindi feci alcuni servizi fotografici per avere un mio portfolio, un album di ricordi.

Insomma, il percorso stava per prendere forma…

Dopo un paio di anni andai da un fotografo che conoscevo da sempre e mi pregò per più tempo di fare alcuni scatti perché mi voleva nella sua vetrina quindi da lì capii che comunque ero molto fotogenica e dovevo avere un po’ più fiducia in me stessa. L’anno successivo, mi contattarono altri fotografi facendomi proposte di servizi fotografici e solamente da allora iniziai a scattare con più serietà. Feci il primo servizio in studio e poi, tramite social, grazie al mio compagno, conoscendo più persone, più fotografi e dando molta fiducia a lui, ho iniziato anche a fare servizi in esterna. Da lì, avendo sempre più richieste, non mi sono più tirata indietro e non ho fatto altro che accettare, farmi sempre più esperienza nel settore fino a prenderlo come lavoro e ad oggi mi sento fiera di me stessa per non aver perso il treno una seconda volta ma crescendo sempre più di livello ed essere sempre più ricercata da fotografi professionisti e amatoriali. Il mio compagno mi ha spinta molto in questa cosa è il merito lo devo dare soprattutto a lui che mi è sempre stato affianco e tutt’ora mi sostiene in tutto e per tutto infatti quando quando scatto e mi sposto, voglio che mi accompagni e che continui con me questo percorso che ho ripreso grazie a lui. 

Cos’è stata la miccia per far scoppiare la tua carriera?

La mia carriera si è sviluppata attraverso i social network. Il primo è stato Facebook a farmi conoscere alcuni fotografi con i quali poi ho scattato ma poi nel giro di poco tempo è stato ed è tuttora Instagram. Penso che attualmente sia il social più utilizzato da tutti e non solo dai giovani. Ci sono tantissime pagine che richiedono mie foto, fotografi che mi contattano ogni giorno per volermi scattare e disposti anche a fare trasferte loro stessi se non riesco a spostarmi io. Piano piano sto crescendo sempre più anche con i follower e tantissime persone credono in me e nella mia carriera da fotomodella.

La tua carriera si sta allungando a vista d’occhio. Cosa puoi raccontarci?

L’ultima esperienza vissuta è stata una trasferta in Liguria. Da aprile scorso mi contattarono un paio di fotografi da La Spezia, Genova e altri paesini in zone limitrofe. Non conoscevo nessuno di loro ma tutti volevano scattarmi quindi passato il periodo estivo in cui è stato un po’ difficile organizzare, mi sono messa di impegno per riuscire a trovare dei giorni nei quali fossero tutti disponibili. Ho preso il mio compagno e gli ho detto che doveva prepararsi per guidare un paio d’ore (il mio braccio destro in tutto e per tutto), ho iniziato a tirare giù l’armadio, l’ho trasferito in valigia e con la macchina stra-carica siamo partiti per fare 2 giorni di shooting. Una volta arrivati sono andata a scattare in uno skate park; posto al top, bellissimo per uno stile sportivo e mai visto prima d’ora. La mattina seguente siamo passati in una vecchia azienda abbandonata per fare scatti in stile fashion e glamour; posto di una grandezza immensa, freddo da gelare ma bellissimo nel suo stile grezzo, decrepito e in alcuni angoli inquietante! Finito anche questo servizio, ci siamo direzionati verso casa per fare una terza tappa a Lucca dove ho concluso con un servizio fetish: un set molto diverso dai soliti in stile “sexy” e mi sono divertita molto nell’aver avuto look eleganti, come segretaria o Harley Queen! Con questa bellissima esperienza vissuta posso dire che ne farò sicuramente altre e anche a tempi brevi!

Cosa ci puoi raccontare della tua carriera?

Posso dire che quando scatto e faccio servizi, oltre a parlare con persone e fare i nomi dei fotografi, posto gli scatti migliori nei social taggando e menzionando il fotografo e taggando anche pagine con migliaia di follower per poter dare più visibilità e possibilità di collaborare o lavorare con tantissime altre persone. La stessa cosa la faccio con negozianti con la vendita di prodotti, abbigliamento, mascherine… loro stessi mi propongono vari prodotti da sponsorizzare quindi una volta ricevuta la merce, inizio a fare foto e storie con il prodotto in vista dove poi menziono il negozio, la persona con cui ho fatto la collaborazione, il nome marchio più tutte le pagine sempre per dare più visibilità a tutti del negozio.

Cos’è per te la fotografia?

Dal mio punto di vista è un pezzo di vita dove si racchiudono tantissimi momenti belli e felici ma a volte anche momenti tristi e bui. Non sempre i momenti più belli si possono scattare ma è sempre come un album che ti fa rinascere guardando scatti del passato e ti fa rivivere momenti indimenticabili. Adoro le fotografie e quello che mi spinge ad andare avanti è il fatto che coi giorni, col tempo, si cambia ed è bello avere sempre foto recenti personali creando un proprio portfolio, è bello quando una persona ha passione. Si conoscono persone nuove, si creano nuove amicizie, si ha la possibilità di spostarsi dalle solite quattro mura o di girare sempre attorno casa quindi si conoscono posti nuovi, si vedono nuovi volti… Io scatto per lavoro, ma alla fine mi piace viaggiare e scoprire cose delle quali non sapevo nemmeno l’esistenza o che mai avrei immaginato di vedere.

Tu e lo spettacolo: ti affascina questo mondo?

Confesso che sono stata contattata da più persone sia della Rai sia della Mediaset: ero stata scelta da loro stessi del mondo  dello spettacolo per fare provini. Mi hanno cercata per registrare delle scene di film riguardanti ragazzi in cerca di nuove avventure e per partecipare a dei casting per quanto riguarda programmi televisivi ma al momento non ho ancora dato risposte chiare e ben precise. Forse un po’ di timore, un po’ di insicurezze, la troppa felicità di aver ricevuto e letto messaggi importanti che mai pensavo di ricevere o semplicemente la mia parte di ragazza timida ancora non riesce a fare questo passo.

Ma… compirai mai questo passo che ti porterebbe in un mondo tutto nuovo?

È una cosa che mi piacerebbe tantissimo ma che allo stesso tempo mi fa avere troppi pensieri, troppe paranoie di quello che sarà e di come sarà: un mondo tutto nuovo con scene reali o, come mi hanno detto ormai centinaia di persone, tutto finto con scene create e recitate. Sarebbe bellissimo poter entrare a far parte della televisione e del mondo dello spettacolo ma c’è ancora qualcosa che non mi dà la massima sicurezza della serietà in tutto ciò ed io non sono brava a recitare… Penso che le cose e le scene migliori siano quelle spontanee che viviamo ogni giorno. Si dice che il treno passa una volta sola e sicuramente non lo lascerò andare via senza esserci salita almeno una volta!

Come immagini il mondo dello spettacolo… da fuori?

Lo vedo come se fossero tutte messe in scena, recitazioni e cose programmate… Tanti canali televisivi sono registrati e sono pochissime le volte che li fanno vedere in diretta. Non essendoci mai stata e non avendolo mai provato non posso sapere realmente quello che c’è dietro. So che tante volte vengono tagliate della scene o delle riprese andate male o magari se scappa una parola di troppo. Una battuta uscita spontanea può essere bella e divertente ma magari la si deve rifare cambiando parole… da lì, non sarà più reale ma solamente una recita e in questo modo verranno cambiate anche le espressioni del viso, i toni di voce, i movimenti… non mi piace; è tutto troppo finto!

Anche sui social sei seguitissima…

Con i social network posso dire di avere un buon rapporto e anche in questo campo, il merito va al mio compagno che mi ha spronata tantissimo e mi sprona tutt’ora ogni giorno per restare attiva in quanto ho conosciuto e si conoscono tantissime persone che spesso mi aiutano e mi seguono ogni giorno con le mie storie, le mie dirette e i miei post settimanali. Non mi reputo una vera e propria influencer per il fatto che oltre a far vedere le mie passioni e come passo le mie giornate a tutte le persone che mi seguono, non ho messo ancora in atto nulla in particolare per dare modo di intrattenere nel mio “lavoro”. So di essere guardata e “spiata” non solo per i miei scatti ma soprattutto per il mio modo di fare, per il mio sorriso, per la gentilezza ed educazione che ho nei  confronti altrui. Sono una persona riservata, solare e a volte anche birichina e alla gente piace vedere la persona che sono io; senza maschere e senza dover nascondere nulla per farmi vedere “bella” ai loro occhi.

Sono ancora alle prime armi da Mini Influencer ma nulla toglie che presto potrò diventare una Vera Influencer avendo successo con la mia semplicità! Il mio profilo Instagram è @Katia_casadei_ seguitemi!

Che immagine di te vuoi trasmettere attraverso i social?

L’immagine cha voglio trasmettere è sicuramente quella della mia semplicità. Farmi vedere per quella che sono realmente e non solo per quella che appaio in foto sexy o fighetta che se la tira. Non sono assolutamente così! Mi piace quando vedo che le persone mi rispondono alle storie in modo scherzoso e simpatico perché significa che apprezzano ciò che faccio. Quello che non mi piace è quando, ogni tanto, capita qualche maschietto che fa battute volgari o quando persone parlano e sparlano solo per aver visto una foto dove ho la coscia scoperta o dove indosso un intimo e si vede la forma del lato B… Tutti abbiamo un lato B: sia maschietti che femminucce! Al mare ci andiamo tutti quanti con costume a due pezzi quindi se le foto sono fatte bene e non c’è volgarità, non ci trovo nulla di male. Alla fine fa parte del mio lavoro e non devo avere vergogna o preoccupazioni di essere  giudicata per quello.

Che ragazza sei tu nel quotidiano?

Non sono una ragazza esibizionista, tutt’altro. Sono una ragazza molto semplice che prima di apparire agli altri, pensa a piacere a se stessa e pensa alla comodità; infatti nella mia quotidianità la maggior parte delle volte indosso un pantalone della tuta con una semplice maglietta o felpa. Mi piace indossare questi capi perché mi piace stare comoda e non troppo fasciata nonché ogni tanto vado anche a rovistare nell’armadio del mio compagno per prendere i suoi vestiti: più larghi e molto più comodi! Quando esco di casa per andare a fare spesa, fare shopping o per andare a bere un succo al bar, indosso quasi sempre un paio di jeans al posto del pantalone della tuta mentre quando vado in un ristorante o a fare una passeggiata al mare o al sabato/domenica sera mi vesto più elegante per il fatto che sono sempre molto sportiva. Quindi, in questi casi, apro il mio armadio e ci metto un’ora e mezza per prepararmi! Non so mai se mettermi un vestito appariscente o una gonna, un maglioncino lungo o un paio di pantaloncini, una giacchetta o una mantella… ecco, in questo caso sono complicata perché vorrei indossare qualsiasi cosa che faccia perdere gli occhi al mio compagno ogni volta che si gira verso me e farlo rinnamorare ogni volta come fosse sempre la prima volta.

E alla fine… su cosa ricade la scelta?

A volte indosso calze a rete con un vestitino corto, altre volte parigine con una gonna e semplice top oppure pantacalze con maglietta lunga e ovviamente, in tutto ciò, i tacchi non possono mancare! Sottolineo che questi tipi di outfit non li uso per essere al centro dell’attenzione del mondo ma solamente per piacere solo ed esclusivamente a lui nonché più volte mi accorgo di incrociare persone che mi squadrano dalla testa ai piedi e da lì iniziano i miei complessi!

Come immagini il tuo futuro? 

Sinceramente non prevedo il futuro e non me lo immagino nemmeno come sarà o quello che dovrà essere; vivo giorno per giorno la mia vita e cerco di godermi ogni attimo perché oggi ci sono e domani non si sa. Attualmente sto cercando di circondarmi di persone belle e positive, sto cercando di crescere ed essere sempre attiva su i social perché quello che voglio arrivare a fare è poter collaborare e soprattutto lavorare con i brand. Mi piace molto poter dedicare il mio tempo ad altre persone per conoscerle, magari far nascere un’amicizia e poterci lavorare assieme. Mi piace girare e viaggiare e quindi sponsorizzare prodotti che, in alcuni casi, ancora in Italia non esistono ma possono valere tanto e incuriosiscono migliaia di persone. Mi piace lavorare con i negozi di abbigliamento sia sportivo che elegante, negozi di prodotti utili per chiunque… Vorrei fare tanta pubblicità a questi tipi di negozi e soprattutto aiutare a vendere ancora di più ai negozianti, ma purtroppo ancora tantissime di queste persone sono diffidenti e ti sbattono le porte in faccia mandandoti a quel paese perché “te ne vuoi approfittare” un’azienda e ti giudicano per quello che fai. Purtroppo non capendo che vorresti dedicare del tempo per poter aiutare loro. Ci stiamo evolvendo verso questo mondo e col passare degli anni sono certa che si lavorerà soltanto da casa… ecco penso di lavorare per farmi trovare prontissima quando quel momento arriverà!

Luca Fina

 

CONTATTI SOCIAL
@Katia_casadei_

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Little Steven a Cortona/ Little Steven and the disciples of Cortona

Cortona Mix Festival, mercoledì 18 luglio 2018 Il giorno 18...

Federico Vanni in “Scene da un matrimonio” di Ingmar Bergman

La drammaturgia di Andrej Končalovskij ricalca i tratti salienti...

“Due acca hho”. Il nuovo album del progetto Puah

E' in uscita il 23 Febbraio prossimo "Due acca...