MARICA MONACO, DALLA FOTOGRAFIA ALLA TV

Dalle prime sfilate per negozi ai concorsi di bellezza, dai set fotografici per arrivare poi alla tv e ai videoclip musicali. La carriera di Marica Monaco viaggia veloce, alla faccia della sua giovanissima età (21 anni) che in molti le invidiano. Corpo perfetto, colori magnifici e una naturale abitudine ad essere sempre se stessa. Modella, attrice ma anche studentessa di Scienze della Comunicazione. Insomma, per lei stare sotto i riflettori è qualcosa di normale e di abitudinario.

Com’è iniziata la tua carriera?

È cominciata un po’ per gioco: avevo circa 13 anni, ho iniziato con una sfilata per la parrucchiera di mia mamma, da lì poi si sono aperti diversi orizzonti. Ho cominciato a partecipare a concorsi, sfilate per piccoli negozi, crescendo e negli anni, attraverso l’esperienza è poi diventato un lavoro. Sempre in età adolescenziale ho partecipato a un corso di recitazione che mi ha coinvolto e appassionato molto, questo mi ha aperto altre possibilità.

Da allora si sono aperte numerose strade.

Ho iniziato a lavorare con diversi fotografi, ho fatto diversi shooting per brand che mi hanno permesso di crescere sempre di più. Con il tempo impari a posare, impari a vedere come vieni meglio in foto, come tenere gli occhi, la bocca, il viso, le braccia, le gambe per far sì che ogni scatto abbia una buona resa. Per posare bene bisogna riuscire a creare una certa armonia corporea. Innanzitutto bisogna determinare cosa si vuole trasmettere con una determinata posa. Ci sono pose che vogliono esprimere forza, altre dolore, altre gioia e felicità. La modella deve saper interpretare il suo ruolo, l’abito che indossa…

E questa tua capacità ti ha portata a vivere esperienze davvero uniche…

Su tutte quella con Achille Chini, che nel tempo è diventato anche un amico, lo stimo molto come persona e adoro anche il suo stile di scatti. Un’altra grande collaborazione è quella con Alberto Borgonovo, con il quale abbiamo realizzato shooting molto particolari, tra cui uno in un ex manicomio abbandonato, uno shooting fuori dagli schemi che mi ha messo molto alla prova, mettendo in evidenza le mie doti recitative. Poi ho lavorato con altri grandi fotografi ad esempio Marco Squassina, fotografo che non ha bisogno di descrizioni, in quanto basta guardare le sue foto per capire che lavori pazzeschi fa, poi ancora Tatiana Benedetti, anche lei bravissima, Marco Cattaneo, che trasforma ogni foto in un’ opera d’ arte, Giuliano Gatti, Giuseppe Belloni e molti altri…

Cos’è per te la fotografia?

Una forma d’arte, di conseguenza l’arte bisogna saperla riconoscere; la fotografia mi ha dato tanto, amo l’arte in qualsiasi sua forma…

Tant’è vero che su di te ha puntato anche il piccolo schermo. Marica Monaco è diventata presenza in tv…

Lo spettacolo è un ambito che mi ha coinvolto sin da subito. Ho interpretato Isabella Biagini a Domenica Live, il programma di Barbara D’Urso, devo dire che è stata un’ esperienza unica, poi ho sfilato diverse volte a Detto Fatto, programma sulla Rai. Ho partecipato a diversi video musicali, tra i quali  il video di Fred de Palma e Baby K della canzone “Dio benedica il raggaeton” dove ero totalmente ricoperta d’oro. Poi ho lavorato come comparsa a “E poi c’è Cattelan” programma condotto da Alessandro Cattelan su Sky, esperienza molto divertente. Ho partecipato a Guess my age, Mix&Match l’armadio delle meraviglie. Ho ricoperto il ruolo di comparsa nel film Murder Mistery, con Adam Sandler e Jennifer Aniston. Ho avuto poi modo di fare una piccola conduzione a Telelombardia nel programma del dottor Macrì.

Insomma, i tuoi orizzonti si sono ulteriormente ampliati…

Questo tipo di carriera è fatta di tante sconfitte che vengono colmate dalla passione per il proprio lavoro. Ho partecipato a tantissimi casting negli anni e vi posso assicurare che solo in pochi casi sono stata scelta, c’è tanta concorrenza in questo mondo e ci sarà sempre gente più brava e migliore di te. Ci vuole tanta determinazione, bisogna andare avanti, che prima o poi le soddisfazioni arrivano, vale sempre la pena provare. Meglio un fallimento che un rimpianto…

Visto da dentro, che giudizio dai del mondo dello spettacolo?

Il mondo dello spettacolo è un grande castello di carta, bisogna sapersi gestire e saperlo gestire. Ti da tante opportunità, sta a te cogliere quelle giuste. Io vorrei una carriera che tenga conto delle mie capacità, non per il semplice fatto di essere una ragazza carina. Di ragazze carine c’è ne sono un’infinità. Oggi molto spesso la donna viene presentata in tv come bella e stupida ed è una cosa che davvero odio, la donna viene strumentalizzata e molto spesso è lei stessa a permetterlo. Una bella donna non deve per forza essere senza cervello, anzi l’esatto contrario…

Quanto fa la differenza questa tenacia?

In tanti mi dicono che non ce l’ho fatta, che non sono riuscita a sfondare, ma il mio obbiettivo non è mai stata la fama, nè tanto meno sfondare; il mio obbiettivo è sempre stato fare ciò che mi piace, e ora fare questo tipo di lavoro, mentre studio, mi rende felice, quindi sono contenta così. Io sono già arrivata per quanto mi riguarda, ho avuto opportunità fantastiche, per cui mi sento già realizzata così. In questo lavoro non bisogna esser disposte a tutto, altrimenti si finisce in mani sbagliate, bisogna prenderla un po’ come viene, con dedizione e impegno.

Che rapporto hai con i social?

Mi piace utilizzare i social, anche se non ne sono dipendente. Non mi reputo un influencer, ovvero non mi reputo una di quelle persone che ha il potere di influenzare il comportamento della gente. Sono una ragazza normale che, oltre a mostrare il suo lavoro, condivide anche alcuni aspetti della sua vita quotidiana.

Quale immagine vuoi veicolare attraverso i social?

Attraverso i social voglio mostrare ciò che sono, ovvero una ragazza che ama ciò che fa, molto determinata e che ha anche una vita privata e quotidiana. Mi piace il fatto di poter mostrare la propria vita, le proprie idee… ciò che odio è invece il giudizio della gente che deve sempre parlare e sparlare per nulla. Ma fa parte del gioco, io dico sempre che non si può piacere a tutti e sono contenta così, anche perché sono una ragazza molto diretta e trasparente, quindi molto spesso ho anche tanti nemici. Ma gli haters fanno parte della vita, però devo dire che ho anche tanti sostenitori e ne vado fiera.

Che ragazza sei nel quotidiano? 

Penso che ogni luogo abbia il suo contesto, mi piace vestirmi bene quando esco, adoro la moda, di certo non sono una di quelle ragazze che sta in casa truccata. Anzi in casa… pigiamone e calzettoni. La sera mi piace usare tacchi, abitini, insomma abbastanza elegante. Però il mio guardaroba non è tutto elegante, ho vestiti anche molto “tamarri” tipo scarpe e giubbetti con borchie, insomma il mio outfit dipende un po’ dal mio mood.

Che progetti hai per il futuro?

Ho tanti progetti, soprattutto in primis vorrei laurearmi e devo dire che ( incrociamo le dita) sono già a buon punto. Poi mi piacerebbe trovare un lavoro stabile che mi dia soddisfazione. Inoltre c’è un’idea molto radicata di convivenza, sono fidanzata da 6 anni quindi insomma mi piacerebbe andare a convivere e mettere su famiglia.

Luca Fina

CONTATTI SOCIAL
Instagram @marica_monaco

Facebook Marica Monaco.

Dalle prime sfilate per negozi ai concorsi di bellezza, dai set fotografici per arrivare poi alla tv e ai videoclip musicali. La carriera di Marica Monaco viaggia veloce, alla faccia della sua giovanissima età (21 anni) che in molti le invidiano. Corpo perfetto, colori magnifici e una naturale abitudine ad essere sempre se stessa. Modella, attrice ma anche studentessa di Scienze della Comunicazione. Insomma, per lei stare sotto i riflettori è qualcosa di normale e di abitudinario. Com’è iniziata la tua carriera? È cominciata un po’ per gioco: avevo circa 13 anni, ho iniziato con una sfilata per la parrucchiera…

0

User Rating: Be the first one !
0 Condivisioni

<h2>Leave a Comment</h2>