FLORIANA: IL MIO ESORDIO CON IL SINGOLO “ARIA”. Incontrando i finalisti del Premio Giovani Cantautori “Fidati dei tuoi sogni”

Data:

Oggi incontro e intervisto Floriana, nome d’arte di Floriana Muratore (Palermo, classe’91), artista protagonista e tra i finalisti del Premio per Giovani Cantautori “FIDATI DEI TUO SOGNI”, che vedrà la sua serata finale il 12 luglio 2021 alle ore 21:30, presso il Teatro del Baraccano di Bologna. Floriana nasce a Palermo e vive a Castellana Sicula (PA) nel cuore delle Madonie. Inizia a cantare da piccolissima, fa del canto il suo linguaggio preferito per esprimersi. Ha fatto parte del “Coro polifonico delle Madonie” (voce soprano). All’età di 15 anni è la voce solista femminile di un gruppo di musica folk-popolare con cui nel 2017 è protagonista alle Terme di Diocleziano a Roma per rappresentare la Sicilia alla rassegna “Borghi Viaggio Italiano”. Nel 2012 si cimenta nelle prove di un musical inedito, “Il Giudizio Universale” rappresentato a Gangi (PA), riscuotendo un notevole successo anche con il successivo debutto al teatro Golden di Palermo.Canta ben due volte per lo stilista Domenico Dolce del noto marchio D&G, in occasione di feste private nel paese d’origine di Dolce, Polizzi Generosa (PA).
A seguito di vari casting, Floriana arriva ai provini di “Amici”, “All Together Now” e “Area Sanremo” e del concorso nazionale “Una Voce per Sanremo” classificandosi in quest’ultimo al quarto posto su centoventi partecipanti da tutta Italia. La sua esperienza musicale continua presso il C.E.T. (Centro Europeo Toscolano di Mogol) studiando con i vocal coach del contest “Tour Music Fest”. Nel 2017 decide di certificare le sue conoscenze musicali iniziando un percorso di studio professionale presso un Istituto Musicale di Palermo, riconosciuto in Italia e in tutta Europa. Studia pianoforte e prende consapevolezza nella scrittura di brani inediti. Termina gli studi nel 2020 conseguendo il Diploma in canto moderno e inizia a impartire lezioni di canto. Nel luglio 2018 partecipa alla trasmissione televisiva “Cantando Ballando” dell’emittente nazionale Canale Italia. Nel 2020 è finalista di “Una Voce per la Sicilia”.

Ciao Floriana, bentrovata al Corriere dello Spettacolo. Anche se giovane hai già una lunga biografia di cui ti faccio i miei complimenti. Leggendo la tua biografia ho costatato che hai sentito fin da piccolissima il bisogno di esprimerti. Come nasce in te questa necessità, esigenza di esprimersi artisticamente?

Da piccolissima ho capito che la musica sarebbe stata il mio pane quotidiano. Ho iniziato a prendere lezione di canto, dopo mi sono inserita in qualche band locale. Insomma tutto è nato e nasce in modo spontaneo, e grazie alla mia famiglia che mi ha sempre sostenuta sono sempre propensa a seguire questo percorso. Questo è un aspetto importante, vi sono famiglie che non credono in quest’arte, non vedono in questo un qualcosa di concreto, invece la mia famiglia mi ha sempre incoraggiata, stimolata a crederci e quindi indirizzato a non mollare mai.

Parlandomi di te, mi hai detto che hai sempre cercato di spingerti oltre per sfruttare tutte le tue capacità. Non ti identifichi in un genere musicale, per questo nel tuo percorso musicale hai iniziato studiando le basi del canto lirico, ti sei avvicinata al mondo jazz per poi diplomarti in canto moderno. Ci sono momenti particolari in cui ti identifichi in un genere e non nell’altro? Hai trovato oggi un tuo genere musicale in cui ti identifichi?

In realtà, oggi non compio il passaggio da un genere all’altro. All’età di 16, 17 anni ho iniziato a prendere lezioni di canto da un’insegnante di canto lirico. Mentre facevo lezione ho capito che il canto lirico non era appropriato a me e lo capì anche l’insegnante. Mi ricordo che ascoltavo delle opere, ma notavo che non mi identificavo in quelle opere. Da qui, ho deciso di continuare sempre con la stessa insegnante, ma intraprendendo la musica leggera, abbandonando il canto lirico. In seguito, crescendo, mi sono avvicinata al mondo jazz prendendo alcune lezioni. Poi, 4 anni fa, mi sono iscritta a una scuola di musica professionale e ho incontrato il canto moderno. Insomma, sono passata da un genere all’altro e non mi identifico in un solo genere, non mi piace identificarmi in un genere musicale solo, nel mio repertorio sbalzo un po’ da un genere all’altro, escluso il lirico. Tuttavia, penso che un musicista debba avere fame di conoscenza ed è giusto conoscere tanti generi. Certamente, ci si può identificare in un genere piuttosto che in un altro, questa è una cosa naturale, però secondo me la conoscenza non fa male.

A maggio di questo 2021 ti sei iscritta al Premio per Giovani Cantautori “Fidati dei tuoi sogni”, dove hai raggiunto la finale con il tuo singolo “Aria” (produzione a cura di Kid Gamma), uscito il 2 luglio in radio e in digitale, lo stesso che segna il tuo esordio artistico. Come nasce questo brano?

“Aria” non è la mia prima canzone che scrivo, però ho scelto di portarla al Premio, perché la ritengo fresca, abbastanza estiva. L’ho scritta durante il lockdown e ho voluto mettere la leggerezza, pensando al ritorno alla normalità, all’appropriaci della nostra libertà e quindi a vivere spensierati questa estate. Parla di una ragazza che vive la sua estate; l’estate è il tema centrale e la mia musa ispiratrice è l’amore che ella nutre per il suo ragazzo, di vitale importanza come l’aria che respira. Insomma, un brano molto leggero e molto estivo.

A gennaio scorso, hai superato i provini online e quindi parteciperai al talent&reality show “The Coach”, che andrà in onda a settembre 2021 sul canale nazionale 7 Gold. Ma intanto il 12 luglio 2021 alle ore 21:30 c’è questo grande appuntamento al Teatro del Baraccano di Bologna con il Premio Giovani Cantautori “Fidati dei tuoi sogni”. Raccontami di questa tua partecipazione e perché è importante seguire questo evento.

Sicuramente è importante perché è un fattore di crescita. Quando si sceglie di partecipare a dei concorsi o contest come questo, bisogna anche pensare di conoscere nuova gente, farsi conoscere e comunque mettere tutto nel proprio bagaglio artistico, che sicuramente è una crescita. Il premio è molto importante, perché il nostro ambiente, sai, è difficile, si possono pubblicare canzoni, ma se non c’è un’etichetta che ti segue è tutto difficile. Comunque per fortuna ci sono delle persone che organizzano questi eventi, che pensano ai giovani, che tra l’altro, proprio perché il settore musicale è complicato, non sanno a chi potersi affidare. E quindi grazie alla squadra che ha creato questo evento.

Questa era l’ultima mia domanda, ricordiamo che la canzone “Aria” si trova sulle piattaforme digitali e la serata finale del Premio Giovani Cantautori “Fidati dei tuoi sogni”, che sarà trasmessa su 9MQ web tv, OA Plus e OA il tempo dello sport. L’evento oltre i giovani artisti vede protagonisti la cantante e attrice Barbara Cola (Presidente di Giuria), Francesca Cheyenne, conduttrice di radio RTL 102.5, il tenore Cris La Torre, ideatore e padrino del Premio, Massimo Iondini, giornalista del quotidiano “Avvenire, Raffaele Montanari, manager e produttore discografico di PMS Studio, Rod Mannara, produttore discografico di Mega Dischi (organizzatore insieme a lgruppo PMS Studio in partnership con Pro.Di.DA. e con la collaborazione del Teatro del Baraccano di Bologna), Marcello Romeo, direttore artistico di Playtune Records, Piero Alfarano, responsabile della comunicazione di Pro.Di.Da (Associazione italiana professionisti per la tutela del diritto d’autore), Simone Mori, giornalista di “GP Magazine” e Giambattista Giocoli, direttore artistico del Teatro del Baraccano di Bologna. È ovviamente è presente anche il Corriere dello Spettacolo.

Giuseppe Sanfilippo

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Premio Strega LXX a “La scuola cattolica”

lo scrittore Albinati era il compagno di scuola dei...

Uno spettacolo di Sushi

Boa Sorte, ristorante di sushi fusion con due sedi già...