Al Festival di Verezzi è il momento delle prime nazionali

Savona. Domani sera, mercoledì 14 luglio, il Festival teatrale di Borgio Verezzi apre alle prime nazionali. Dopo le anteprime con Michele La Ginestra ed Emilio Solfrizzi, sul palco ci saranno Paola Quattrini, Paola Barale e Mauro Conte (nella foto), in uno spettacolo scritto e diretto da Luca De Bei: “Slot”.
Quattrini e Barale tornano in piazzetta Sant’Agostino dopo due anni di distanza da “Se devi dire una bugia dilla grossa”, divertentissima pièce che le ha viste al fianco di Antonio Catania, Gianluca Ramazzotti e Nini Salerno (nuova messa in scena di Luigi Russo che aveva ripreso la regia di Pietro Garinei a cento anni dalla nascita).
In “Slot”, Quattrini è Alessandra, una donna solare, un po’ infantile, piena di ironia, che ben nasconde la sua disperazione per essere caduta nel baratro della dipendenza dal gioco d’azzardo. Le verrà in aiuto il figlio Francesco (Conte) che, per aver avuto problemi di droga e di alcool, sa smascherare le bugie e i falsi sorrisi della mamma. C’è anche una terza figura che la potrà aiutare, inaspettatamente: è Giada (Barale), la nuova compagna dell’ex marito da cui è separata.
Alle due “Paola” sono giunti i ringraziamenti del direttore artistico Stefano Delfino “per l’intensa promozione di Borgio Verezzi e del suo Festival: hanno partecipato a molte trasmissioni televisive e rilasciato tante interviste a quotidiani, riviste e testate online, e sempre hanno ricordato il luogo dove “Slot” avrebbe debuttato”. Lo spettacolo andrà in scena pure giovedì 15 luglio.
Delfino si rallegra pubblicamente anche per il premio Alberto Sordi, assegnato a Fabrizio Coniglio per la regia di “Un borghese piccolo piccolo” (tratto dall’omonimo romanzo di Vincenzo Cerami), di cui Coniglio aveva curato anche l’adattamento, e che aveva debuttato nell’estate 2017 in piazzetta Sant’Agostino, con Massimo Dapporto protagonista.
Dopo le due serate con “Slot”, il calendario del Festival dà appuntamento a sabato 17 e domenica 18 luglio con: “Ti ricordi di me?”, un testo di Sam Bobrick, che vede nel cast Caterina Costantini, Nicola Pistoia, Dino Spinella e Carla Ferraro, sotto la regia di Pistoia. Nella trama, due coniugi che si amano da anni e vivono una vita serena, in apparenza appagante sotto ogni aspetto. Però una mattina suonano alla porta, e davanti alla donna ecco che compare l’ex compagno d’università, con il quale è stata sentimentalmente legata.
Inizio di ogni evento alle ore 21.30. Info e prenotazioni biglietti su www.festivalverezzi.it, oppure di persona alla biglietteria di viale Colombo 47, a Borgio, tutti i giorni dalle 10.30 alle 13 e dalle 16.30 alle 18.30 (019.610167, biglietteria@comuneborgioverezzi.it). Attivo anche un bus navetta che, per le serate di spettacolo, dal teatro Gassman di Borgio conduce a piazza Gramsci a Verezzi.
Anche quest’anno alcune regole di comportamento da seguire: in coda in via Roma, prima dell’accesso in piazzetta, il pubblico dovrà mantenere la distanza di sicurezza di un metro (si consiglia di arrivare 45 minuti prima dell’inizio della serata); la mascherina dovrà essere indossata finché non inizia lo spettacolo, e alla fine se non si riesce a rispettare il metro di distanza; occorrerà infine seguire le indicazioni del personale di sala per le uscite a scaglioni.

Laura Sergi

Savona. Domani sera, mercoledì 14 luglio, il Festival teatrale di Borgio Verezzi apre alle prime nazionali. Dopo le anteprime con Michele La Ginestra ed Emilio Solfrizzi, sul palco ci saranno Paola Quattrini, Paola Barale e Mauro Conte (nella foto), in uno spettacolo scritto e diretto da Luca De Bei: “Slot”. Quattrini e Barale tornano in piazzetta Sant'Agostino dopo due anni di distanza da “Se devi dire una bugia dilla grossa”, divertentissima pièce che le ha viste al fianco di Antonio Catania, Gianluca Ramazzotti e Nini Salerno (nuova messa in scena di Luigi Russo che aveva ripreso la regia di Pietro…

0

User Rating: Be the first one !

<h2>Leave a Comment</h2>