MARIA PIA DE MEO, UNA SENSUALITA’ PROROMPENTE

Data:

Fisico da urlo, sorriso contagioso e grinta da vendere. Maria Pia De Meo, in arte “Wildpanther”, ha 28 anni ed è di origine pugliese, nata a Manfredonia ma abruzzese d’adozione perché ormai da diversi anni vivo a Pescara. Dopo essersi diplomata in “grafica pubblicitaria e fotografia”, studiando presso l’Istituto d’Arte di Pescara, ha intrapreso il mondo dello spettacolo. “Sono una ballerina, fotomodella ragazza immagine, animatrice e madrina di diverse tipologie di eventi: motorshow, serate in discoteca, fiere e raduni” racconta Maria Pia, ma l’elenco non finisce qui. Nel suo curriculum figurano anche spettacoli burlesque, bodypainting e il ruolo di testimonial di numerose fiere inerenti il mondo automotive.

Come inizia questa tua carriera?

Ho iniziato per passione finché poi si è trasformata in un vero e proprio lavoro. Da ragazzina ho fatto sfilate in ambito regionale che, pian piano, mi hanno dato la possibilità di poter entrare nel mondo della fotografia, dapprima come fotomodella, e successivamente nel mondo degli eventi e dello spettacolo.

Come ti descrivi?

Mi reputo una ragazza dal carattere molto forte e sfacciata, soprattutto una persona a cui non importa il giudizio degli altri, ma al contrario ho a cuore cosa voglio fare e cosa mi fa star bene. Sono per il “vivi e lascia vivere”, di mentalità e vedute molto aperte. Vivo di emozioni e sono una di quelle persone a cui piace scappare dalla normalità per differenziarsi dalla “massa”.

Pregi e difetti.

Un mio pregio è di essere buona comprensiva ed educata (anche troppo) verso gli altri, mentre un mio difetto è la testardaggine, se mi metto in testa qualcosa faccio il possibile e di più per ottenerla.
Mi chiamano perché non sono una gatta morta, ma una felina graffiante, viva intraprendente sempre pronta a nuove avventure e a mettersi in gioco senza paura e con una dura corazza esteriore.

Tu e i social: che rapporto hai?

Molto positivo, non per niente infatti sono super social su Instagram e Facebook! A casa poi ho un buon computer che mi permette di archiviare tutti i miei lavori fotografici e degli eventi. Non mi reputo ancora una influencer, ma ci sto lavorando, perché in realtà può sembrar facile ma non lo è!

Quale immagine vuoi veicolare attraverso i social? 

Mi piace trasmettere la mia femminilità, che per me è sinonimo di sensualità, quindi l’immagine di una donna femminile e sensuale con un suo stile particolare e diverso da ogni donna. Penso che questo particolare sfugga a molti, non tutte sono capaci di trasmetterlo, il saper essere sensuale è un dono di natura!

Cosa ti dà fastidio di questo mondo?

Mi infastidiscono le persone che giudicano senza né arte né parte e soprattutto senza conoscere le persone, cosa che accade spesso sui social: i cosiddetti leoni da tastiera capaci solo di criticare e offendere dietro uno schermo, e magari anche con profili falsi.

Riavvolgiamo il nastro e soffermiamoci sul tuo inizio di carriera.

Ero davvero piccolina quando incominciai facendo delle sfilate regionali che poi mi portarono a conoscere vari fotografi del settore, i quali mi chiesero di posare; così, pian piano abbandonai il mondo della passerella e mi dilettai in quello della fotomodella perché capii che era più idoneo per me, e soprattutto diventato il mio sogno era di diventare una fotomodella professionista. Da quei tempi ad oggi sono la bellezza di 12 anni che poso come fotomodella e ne sono felicissima!

Da passione a… lavoro!

In realtà è nata per caso, quasi come gioco, perché iniziai da piccola facendo una serata come ragazza immagine in un locale, subito ebbi successo perché mi vollero per altre date! Da qui mi iniziarono a chiamare nuovi contatti, e alla fine si è verificato qualcosa di stupendo…

Cosa rappresenta per te la fotografia?

Per me la fotografia è il riuscire a trasmettere un’emozione a chi la guarderà, che sia di malinconia, di tristezza o di gioia o di qualsiasi altra cosa, ma l’importante è aver la capacità di saper trasmettere, di far rimanere un ricordo a chi la guarderà. A me personalmente la cosa che mi spinge a continuare a cimentarmi è l’interpretare ad ogni set un personaggio diverso: ogni volta una nuova immagine, una nuova avventura, di cui mi piace poi vederne i risultati finali e i complimenti che ne ricevo. Mi sento come una regina sul set, ho tutti i miei confort necessari per gli scatti, e mi sento invincibile, prorompente, quasi invidiabile!

Negli anni hai realizzato tantissime collaborazioni, molte delle quali di prestigio!

Ho collaborato con tantissimi fotografi professionali e amatoriali che a citarli tutti sarebbe come scrivere un elenco telefonico! Ho partecipato a diversi workshop e model sharing anche essendo la modella principale di più fotografi insieme, poi ho partecipato a diversi concorsi di bellezza: Miss Adriatico, Miss Mediterraneo, Miss Intimo, Miss Italia, Miss La Bella d’Italia. In seguito a questi concorsi ho partecipato a diversi motorshow come il MOTODAYS a Roma e altri motorshow in varie fiere ed eventi in tutta Italia.

Tantissima fotografia, moltissimi eventi… aspettando la tv!

I ruoli che mi hanno resa protagonista sono stati tutti gli eventi motoristici e automobilistici a cui ho partecipato come unica madrina, per ora sono famosa per questo, nel mondo dei motori! Per quanto riguarda il mondo del cinema e della televisione non ci ho mai avuto a che fare, ma so che è difficile arrivarci, o perlomeno rimanerci in maniera costante. Forse è proprio per questo che non mi ha fatto venir l’interesse di provarci, vedendo anche molti attori di fiction e film sono attualmente “scomparsi” dopo aver fatto la loro annata. Mi ha sempre spaventato, la paura di rimanere solo un personaggio del momento!

Cosa ti aspetti allora dalla tua carriera?

Mi aspetto di andare avanti con la mia carriera e spero di non interrompere mai le mie passioni andando avanti finché potrò con tutte le mie forze e soprattutto con il cuore. Spero comunque che tra 10 anni sarò realizzata ancor maggiormente, e di essere soddisfatta di tutto ciò che ho fatto per anni: sicuramente potrò dire che ho sempre svolto il lavoro che mi piace!

Lontana dal set… che persona sei?

Il mio pregio è di essere troppo buona comprensiva ed educata verso gli altri, mentre un mio difetto è che sono molto testarda, se mi metto in testa qualcosa faccio il possibile di tutto e di più per ottenerla. Per quanto riguarda il fisico, la cosa che ritengo sia un difetto in me è il mio naso, non mi piace e più volte ho riflettuto per un intervento chirurgico per modificarne la forma, mentre un pregio fisico è i mio lato b che fortunatamente viene apprezzato da tutti! Adoro moltissimo viaggiare e scoprire mondi nuovi, realtà culture e mentalità diverse mi affascinano molto.

Quanto sei appariscente nel quotidiano?

Sono decisamente esibizionista si, Adoro più gli abitini corti scosciati, invece odio i jeans, infatti non ho nemmeno uno in armadio, uso i leggins! Ovviamente al mare in perizoma tutta la vita, altrimenti che abbronzatura sarebbe mettendo uno slip coprente?

Luca Fina

 

CREDITS FOTOGRAFICI
Ph. Matteo Antonini, Ph. Matteo Vitulano, Ph. Giovanni Bertone, Ph. Massimo Damiani, Ph. Mario De Rosa, Ph. Fabio Crimaldi, Ph. Angelo D’Amico
CONTATTI SOCIAL
https://www.facebook.com/mariapia.demeo.3
https://www.instagram.com/maria_pia_de_meo

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

È solo la fine del mondo di Jean-Luc Lagarce: il Teatro Stabile Sloveno di...

Trieste, Slovensko stalno gledališče - Teatro Stabile Sloveno, Sala...

“Buena Onda”. Prendete il largo, vi farà bene

Roma, Teatro Ambra Jovinelli (via Guglielmo Pepe 43/47 –...

I “Rumori” di Martina Badiluzzi: un “concerto poetico” del dopo lockdown

Martina Badiluzzi incanta il pubblico di Pergine Festival con...