Nuova stagione teatrale del Teatro 14 Caserta di Laura Scoteroni

Data:

Presentato il cartellone 2021/2022 del Teatro Civico 14 di Caserta, nell’hub multifunzionale Spazio X, unico teatro sotto i 100 posti riconosciuto dal Ministero della Cultura come organismo di programmazione teatrale, grazie ai cinque soci : Roberto Solofria, Ilaria Delli Paoli, Luigi Imperato, Rosario Lerro, Antonio Buonocore.
Roberto Solofria in conferenza ha commentato: “Una stagione per tutti i gusti, che accontenta ogni spettatore. Anche se, secondo le disposizioni ministeriali, i posti sono ridotti a 30, abbiamo fortemente voluto che questa 13esima stagione rianimasse gli spazi del teatro che, per troppo tempo, sono rimasti in silenzio” .
La tredicesima stagione riparte dopo lo stop pandemico, con un nutrito cartellone all’insegna delle giovani compagnie come Putéca Cèlidonia, per la prima volta in stagione, unitamente ai grandi nomi come Massimiliano Civica, Andrea Cosentino, Roberto Latini, Enrico Ianniello, Isa Danieli.
Arrivano a Caserta anche tre spettacoli che hanno debuttato con successo nell’ultima edizione del Campania Teatro Festival: La rosa del mio giardino di NTS’ Nuovo Teatro Sanità, Sconosciuto – in attesa di rinascita di e con Sergio del Prete e Gemito – L’arte d’ ‘o pazzo di Teatro Insania/Nartea.
Il Teatro Civico 14 da sempre si pone come polo di valorizzazione delle giovani compagnie seguendole e sostenendole come nel caso della compagnia casertana VulìeTeatro di Emilio Brasilio e Marina Cioppa, anche quest’anno in cartellone, dopo essersi classificata tra i finalisti alla Biennale di Venezia – College Teatro.
La sperimentazione e la contaminazione delle varie forme d’arte che sono tra i presupposti fondamentali del teatro casertano, apre con la potente estetica del collettivo EST al suo debutto nazionale e prosegue con la decima edizione di Inside, a cura di Paky Di Maio e Luigi Iacono, che quest’anno è dedicata al cantautore genovese De André.
Non esclusi i più piccoli con lo spettacolo Gedeone Cuor di Fifone di La Mansarda Teatro dell’Orco che aprirà il consueto appuntamento natalizio, a seguire andrà in scena Antuono e i doni dell’orco – Trattamiento primmo de la iornata primma di produzione Mutamenti/Teatro Civico 14, che coprirà l’intero periodo delle feste.
Per quanto riguarda l’opera di formazione, da ottobre partono i laboratori per allievi di ogni età che vogliono iniziare o continuare il loro percorso artistico, dalla drammaturgia alla recitazione. Tra questi spiccano due laboratori: L’inchiostro invisibile con Massimiliano Civica e Del pieno del vuoto con Roberto Latini.

Laura Scoteroni

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Adriano Pantaleo in “Non plus ultras”

“Non plus ultras” scritta e portata in scena da...

ANGIE COLAUTTI. Tra fotografia e piccolo e grande schermo

Seguitissima sui social, un lungo elenco di collaborazioni fotografiche,...