Il Teatro Nazionale Croato/HNK Ivan de Zajc di Fiume/Rijeka presenta a Trieste la nuova stagione di opera, concerti e balletto

Trieste, 17 novembre 2021

 L’Associazione Amici della Lirica Giulio Viozzi ha promosso anche quest’anno a Trieste la presentazione della stagione di opera, concerti e balletto del Teatro Nazionale Croato/HNK Ivan de Zajc di Fiume/Rijeka con una coinvolgente conferenza-evento, esemplare per dimostrare la fertile internazionalità, usuale nelle grandi città europee, di un Ente capace di essere d’esempio di teatro musicale e di prosa per produzioni eccezionali pur con fondi contenuti.

A conclusione della mattinata infatti, dopo aver promosso numerose proposte, suggestive e di grande interesse, alcuni componenti delle compagnie stabili del Teatro si sono esibiti in brevi ma intensi estratti da produzioni presenti nel repertorio dell’Istituzione: con il M° Valentin Egel al pianoforte, il soprano Anamarija Knego ha cantato l’aria “Sì, mi chiamano Mimì” da Bohème di Giacomo Puccini, mentre Michele Pastorino e Nicola Prato hanno proposto un pas de deux da Pathétique, suggestiva coreografia di Douglas Lee su musiche beethoveniane.

Molti sono gli appassionati della città giuliana che da tempo frequentano la bella sala del teatro fiumano e perciò calda e familiare è stata l’ormai consueta accoglienza offerta, a nome dei partecipanti, da Elisabetta D’Erme – Presidentessa degli Amici della Lirica – al sovrintendente Marin Blažević, alla direttrice artistica del Balletto Maša Kolar e al direttore musicale principale Valentin Egel, presentati da Serena Ferraiuolo, attrice della compagnia del Dramma Italiano dello stesso Teatro.

Cinque i titoli d’opera, curati dal direttore artistico Filip Fak e tutti diretti da Valenti Egel.

“Die Zauberflöte” di Wolfgang Amadeus Mozart inaugurerà la stagione il 24 novembre, in prima esecuzione a Rijeka, per la regia di Renata Carola Gatica, forte di un cast di giovani promesse d’opera.

Dal 2 marzo 2022 due atti unici saranno proposti in un’unica serata coprodotti con il TNC di Osijek: “Gianni Schicchi” di Giacomo Puccini (regia di Fabrizio Melano) e “Arlecchino” di Ferruccio Busoni (regia di Marin Blažević). Con i solisti dell’Opera di Fiume saranno in scena gli attori del Dramma Italiano di Fiume e i solisti dell’Opera di Osijek. Giorgio Surian darà il proprio addio alle scene interpretando Gianni Schicchi, Anamarija Knego sarà Lauretta e Andrea Tich Arlecchino.

Seguirà, il 18 marzo un altro dittico in collaborazione con l’Orchestra Filarmonica di Zagreb: in prima esecuzione per Rijeka: “Erwartung” di Arnold Schönberg (protagonista il mezzosoprano Dubravka Šeparović Mušović) e la ripresa di “Dido and Æneas” di Henry Purcell per la regia della giovane regista finlandese Mirva Koivukangas.

La stagione operistica si concluderà con due riprese: “Roméo et Juliette” di Charles Gounod e “Tristan und Isolde” di Richard Wagner.

Il programma lirico si alternerà con quello sinfonico e di balletto.

Per quanto riguarda la musica strumentale il calendario, recentemente aperto con un concerto di gala che ha visto protagonista il soprano Majda Hundeling, proseguirà il 4 dicembre: l’Orchestra del Teatro, diretta da Valentin Egel, proporrà l’Ouverture “Coriolano” di Ludwig van Beethoven, il “Concerto per violino e orchestra n.1 in sol minore” di Max Bruch (solista Anton Krylov) e la “Sinfonia n.4 in fa minore” di Pëtr Il’ič Čajkovskij.

A Rijeka il Concerto “di Capodanno, dedicato alle “Mille e una notte”, sarà proposto dal 27 al 30 dicembre. In programma musiche di Nikolaj Rimskij-Korsakov, Carl Nielsen, Aleksander Borodin, Aram Chačaturjan e Johann Strauss Jr.

Il 28 gennaio 2022 il M° Philipp von Steinaecker dirigerà l’Orchestra del Teatro assieme al Coro della Radiotelevisione croata nell’esecuzione della “Seconda Sinfonia – Resurrezione” di Gustav Mahler. Solisti: il soprano Anamarija Knego e il mezzosoprano Ivana Srbljan.

Seguirà, il 19 febbraio, una serata diretta da Valentin Egel e dedicata alla musica russa: in canto sinfonico “Il Lago incantato” di Anatolij Ljadov, il “Concerto per violino e orchestra” di Sergej Prokofiev (solista Niklas Liepe) e le “Danze sinfoniche, suite per orchestra” di Sergej Rachmaninov.

Sarà di certo interessante la proposta del 29 marzo: diretta dal M° VIlle Matvejeff l’Orchestra presenterà,  il poema sinfonico “La figlia di Pohjola” di Jan Sibelius, il “Concerto per chitarra basso elettrico e orchestra” di Lauri Porra (anche chitarra basso elettrico solista) e il “Concerto per Orchestra” di Witold Lutosławski.

Il 15 aprile vedrà il ritorno di Philipp von Steinaecker alla guida dell’Orchestra Sinfonica di Rijeka nell’esecuzione della “Passione secondo Matteo” di Johann Sebastian Bach.

Valentin Egel guiderà il 10 maggio l’Orchestra in un dialogo tra Joseph Haydn e Johannes Brahms: il secondo aprirà e chiuderà con le “Variazioni su un tema di Haydn in mi maggiore” e la “Sinfonia n.1 in do minore” un concerto che avrà al centro la “Sinfonia n.104 in re maggiore, London” del primo.

La stagione sinfonica si concluderà il 18 giugno con una prima assoluta eseguita dal compositore stesso: il violoncellista Bruno Delepelaire eseguirà la sua nuova composizione, commissionata dall’Orchestra Filarmonica di Rijeka, cui seguiranno il “Concerto per violoncello e orchestra in mi minore” di Edward Elgar e la “Sinfonia n.1 in re maggiore – Titano” di Gustav Mahler.

Infine, saranno tre i balletti che verranno messi in scena dal Balletto di Rijeka diretto da Maša Kolar.

Dopo “Lo Schiaccianoci” presentato come tradizione, per il periodo natalizio nella produzione firmata da Mauro de Candia, l’11 febbraio 2022 sarà la volta del trittico “Trilogia mediterranea”: “Pulcinella” (su musiche di Igor Stravinskij, Giovanni Battista Pergolesi e la coreografia di Giovanni di Palma; “L’après-midi d’un faune” di Claude Debussy (coreografia di Maša Kolar); “Rapsodia spagnola” su musiche di Maurice Ravel, con la coreografia di Felipe Portugal).

Seguirà, il 28 aprile, “Romeo e Giulietta” di Sergej Prokofiev. Il Balletto e l’Orchestra Sinfonica di Rijeka, diretti da Valentin Egel interpreteranno il progetto e la coreografia di Jiří Bubeníček.

Paola Pini

Teatro Nazionale Croato/HNK Ivan de Zajc di Fiume/Rijeka
Stagione lirica, sinfonica e di balletto 2021-2022
OPERA
24 novembre 2021
Wolfgang Amadeus Mozart
IL FLAUTO MAGICO
Direttore d’orchestra: Valentin Egel
Regista: Renata Carola Gatica
Première a Rijeka
2 marzo 2022
In collaborazione con il Dramma Italiano e coproduzione con il Teatro nazionale di Osijek:
Ferruccio Busoni: ARLECCHINO / Giacomo Puccini GIANNI SCHICCHI
Direttore d’orchestra: Valentin Egel
Registi: Marin Blažević (“Arlecchino”), Fabrizio Melano (“Gianni Schicchi”)
Protagonisti: Giorgio Surian, Anamarija Knego, Aljaž Farasin, Michaela Selinger, Domagoj Dorotić, Ivana Srbljan
Première a Rijeka
18 marzo 2022
Henry Purcell
DIDONE ED ENEA (Ripresa)
Direttore d’orchestra: Valentin Egel
Regista: Mirva Koivukangas
Protagonisti: Michaela Selinger, Ivana Srbljan, Domagoj Dorotić, Marko Fortunato
Coproduzione con l’Orchestra filarmonica di Zagabria
Arnold Schönberg
ERWARTUNG / ATTESA (Première a Rijeka)
Monodramma in un atto
Direttore d’orchestra: Valentin Egel
Regista: Marin Blažević
Mezzosoprano: Dubravka Šeparović Mušović
CONCERTI SINFONICI
4 dicembre 2021
Beethoven, Bruch, Čajkovskij
Direttore d’orchestra: Valentin Egel
Solista: Anton Krylov, violino
Ludwig van Beethoven: Coriolano – ouverture
Max Bruch: Concerto per violino e orchestra n. 1 in sol minore
27, 28, 29 e 30 dicembre 2021
Peter Iljič Čajkovskij: Sinfonia n. 4 in fa minore
Concerto di capodanno – Le mille e una notte
Direttore d’orchestra: Valentin Egel
Nikolaj Rimskij-Korsakov: Sheherazade, suite sinfonica
Carl Nielsen: Aladdin, suite (brani)
Aleksandar Borodin: Danza delle fanciulle polovesiane dal II atto dell’opera Il principe Igor
Aram Chačaturjan: Adagio dal balletto Spartak
Johann Strauss II.: Valzer, polke, marce…  e altre sorprese
28 gennaio 2022
In collaborazione con l’Orchestra sinfonica e il Coro della Radiotelevisione croata
Mahler: Sinfonia n. 2 – Resurrezione
Direttore d’orchestra: Philipp von Steinaecker
Solisti: Anamarija Knego, soprano; Ivana Srbljan, mezzosoprano
Gustav Mahler: Sinfonia n. 2 in Do minore
19 febbraio 2022
Liadov, Prokofiev, Rachmaninoff
Direttore d’orchestra: Valentin Egel
Solisti: Niklas Liepe, violino
Anatolij Ljadov: Il lago incantato, canto sinfonico
Sergej Prokofiev: Concerto n. 2 in sol minore
Sergej Rachmaninov: Danze sinfoniche, suite per orchestra
29 marzo 2022
Sibelius, Porra, Lutosławski
Direttore d’orchestra: Ville Matvejeff
Solista: Lauri Porra, chitarra basso elettrica
Jean Sibelius: La figlia di Pohjola, poema sinfonico
Lauri Porra: Concerto per chitarra basso elettrico e orchestra
Witold Lutosławski: Concerto per orchestra
15 aprile 2022
Bach: Passione secondo Matteo
Direttore d’orchestra: Philipp von Steinaecker
Johann Sebastian Bach: Matthäus-Passion / Passione secondo Matteo, BWV 244
 
10 maggio 2022
Brahms, Haydn
Direttore d’orchestra: Valentin Egel
Johannes Brahms: Variazioni su un tema di Haydn in mi maggiore
Joseph Haydn: Sinfonia n. 104 in Re maggiore, Londra
Johannes Brahms: Sinfonia n. 1 in do minore
18 giugno 2022
Gran finale – Delepelaire, Elgar, Mahler
Direttore d’orchestra: Valentin Egel
Solisti: Bruno Delepelaire, violoncello (violoncello solista dell’Orchestra filarmonica di Berlino)
Bruno Delepelaire: première della sua nuova composizione
Edward Elgar: Concerto per violoncello e orchestra in mi minore
Gustav Mahler: Sinfonia n. 1 in Re maggiore – Titano
BALLETTO
 
11 febbraio 2022
TRILOGIA MEDITERRANEA:
Igor Stravinskij, Giovanni Battista Pergolesi
PULCINELLA
Coreografo: Giovanni di Palma
Claude Debussy
L’APRÈS-MIDI D’UN FAUNE
Coreografa: Maša Kolar
Maurice Ravel
RAPSODIA SPAGNOLA
Coreografo: Filipe Portugal
28 aprile 2022
Sergej Prokofiev
ROMEO E GIULIETTA
Il Balletto e l’Orchestra sinfonica di Fiume
Direttore d’orchestra: Valentin Egel
Coreografia e concetto: Jiří Bubeníček
Trieste, 17 novembre 2021  L’Associazione Amici della Lirica Giulio Viozzi ha promosso anche quest’anno a Trieste la presentazione della stagione di opera, concerti e balletto del Teatro Nazionale Croato/HNK Ivan de Zajc di Fiume/Rijeka con una coinvolgente conferenza-evento, esemplare per dimostrare la fertile internazionalità, usuale nelle grandi città europee, di un Ente capace di essere d’esempio di teatro musicale e di prosa per produzioni eccezionali pur con fondi contenuti. A conclusione della mattinata infatti, dopo aver promosso numerose proposte, suggestive e di grande interesse, alcuni componenti delle compagnie stabili del Teatro si sono esibiti in brevi ma intensi estratti da…

0

User Rating: Be the first one !

<h2>Leave a Comment</h2>