Notice: A non well formed numeric value encountered in /web/htdocs/www.corrieredellospettacolo.net/home/wp-content/plugins/td-social-counter/shortcode/td_block_social_counter.php on line 1176

FESTIVAL DI BERLINO: COME VEDERE FILM E VIVERE CON IL COVID

Data:

BERLINO, 8 FEB – Il 72esimo. Festival del cinema di Berlino, che aprirà il prossimo 10 febbraio per chiudere dieci giorni dopo, sarà più che altro la sperimentazione di come può coesistere un evento culturale di massa con ospiti che arriveranno da tutto il pianeta, in pieno inverno, con una pandemia ancora non conclusa e con centinaia di morti ogni giorno.
Nel 2020 la Berlinale era stata salvata per un soffio dalla cancellazione. Mentre nel 2021 è stata la prima dell’anno a tenersi solo in streaming. Il festival si terrà in presenza ma per proteggersi da eventuali avversità, le misure sanitarie saranno molto più severe: non solo mantenendo la distanza tra i sedili, ma costringendo tutti i giornalisti e invitati a un test antigenico quotidiano, ignorando la terza vaccinazione.
La cosa curiosa è che lo spettatore tedesco che assiste alle proiezioni del pubblico sarà esente da tale seccatura. Oltre ai 18 film in concorso, che aspirano all’Orso D’oro e a quello D’Argento della giuria ufficiale presieduta dal regista americano M. Night Shyamalan, ci saranno anche più di 150 tra cortometraggi, lungometraggi e documentari. Essi saranno proiettati nei diversi cinema della capitale tedesca in sezioni parallele, molte con la propria giuria, che vanno da “Panorama” dedicato al cinema testimonial, documentario e di intrattenimento, il “Forum” riservato al cinema sperimentale, “Generazione” per i ragazzi grandi e piccoli, “Prospettive”, informativa sul cinema tedesco, e a retrospettiva dedicata alle grandi attrici del cinema sonoro hollywoodiano, con cicli dedicati a Mae West, Rosalind Russell e Carole Lombard.

Antonio Maria Castaldo

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati