Il sincero omaggio alla superiorità femminile

Data:

MTM Teatro San Babila di Milano dall’11 al 13 marzo 2022

Su uno sfondo di rose rosse sullo schermo campeggia la scritta W le donne, che ha accompagnato gran parte dello spettacolo. Un omaggio di un’ora e mezza alla poliedrica forza femminile, non di opportunistica maniera, ma sincero, pur con le dovute deviazioni nell’ironia dei divertenti bozzetti.

L’idea portante è che l’universo femminile è vastissimo e letteralmente indescrivibile. Per questo ogni donna, a seconda del ruolo che ricopre nella vita (nelle nostre vite), lascia emergere aspetti della propria personalità profondamente diversi. E non basta certo a percorrerli tutti uno spettacolo teatrale. Anzi, uno show, come lo ha definito Riccardo Rossi in scena dall’11 al 13 marzo al Teatro san Babila di Milano.

Ostetrica che accoglie alla vita (appena nati, uno schiaffo a testa in giù, ma per il nostro bene!), infermiera “delle terribili iniezioni”, sorella, maestra, moglie, moglie.

E, ovviamente, suocera.

La romanesca irriverenza disincantata di Riccardo Rossi ha lasciato ampio spazio alla autoironia: il maschio si porta il marchio del 23° cromosoma “sbagliato” e, secondo una impietosa definizione, non è che l’accessorio della donna. Senza contare che, come diceva Groucho Marx, “gli uomini sono donne che non ce l’hanno fatta…”.

Uno dopo l’altro, come in un caleidoscopio, sono state ripercorse argutamente con bozzetti le figure femminili incontrate nella vita dello showman, che sullo schermo ha condiviso, tra le varie foto, una pagella delle elementari e una assurda maschera carnevalesca ed ha ripreso episodi di epoche e oggetti passati, ma ben presenti nella memoria collettiva.

Lo spettacolo, anzi lo show!, ha mantenuto un piacevole equilibrio nell’alternarsi dei registri recitativi (efficaci i salti di voce delle sottolineature stentoree) e nell’affacciarsi di momenti di sincera e toccante commozione.

Lo spettacolo si è chiuso con la citazione commossa della madre, ultra novantenne, a sua volta figlia di una madre precocemente vedova in tempo di guerra. Una testimonianza commossa del fatto indiscutibile che “la forza d’animo di una donna vale quello di mille uomini”.

 Guido Buttarelli

 

W le donne! Tutte le donne della nostra vita
con RICCARDO ROSSI
uno spettacolo di
Riccardo Rossi e Alberto Di Risio
Luci:  Marco Vignanelli
Regia Teatrale e Televisiva: Cristiano D’Alisera

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Dadimatti: dove i giochi prendono vita!

Stasera è stata una serata magica a Dadimatti, il...

ALASKA, IL PIACERE DI STARE SOTTO I RIFLETTORI

Mettersi a nudo (nel senso più autentico della parola)...

Fuori da venerdì 2 giugno 2023 “Letargo”

Fuori da venerdì 2 giugno 2023 per Sputnik Music...