Dal 18 Febbraio 2022 sarà disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme di streaming “Giorni Tristi” (Isola degli Artisti/ADA Music Italy), il nuovo singolo di FIAT131

Data:

Giorni Tristi” racconta la sensazione che prova un uomo dopo aver realizzato che una storia vissuta a pieno per molto tempo rischia di volgere al termine. Racconta la sua volontà di ricercare la propria serenità considerando anche la paura di rimanere da solo, nonostante sia consapevole che “il suo silenzio” è un sinonimo di solitudine e che “le sue bugie” sono pezzi rotti di un vaso che forse non si può più riparare.

Come ti presenteresti ai lettori che ti conoscono oggi per la prima volta?

Ciao sono Fiat 131 e lo so che le mie canzoni sono malinconiche, già lo capisci dal titolo, tipo “Giorni Tristi”, però ti giuro che io ci provo a scrivere canzoni felici ma poi alla fine pubblico sempre quelle tristi.

Quali sono i generi e gli artisti che hanno influenzato maggiormente il tuo modo di fare musica?  

Sicuramente i cantautori Italiani, nello specifico i testi e le melodie di Lucio Dalla, il Groove di Pino Daniele; di Pino Daniele amavo la sua eleganza e il suo gusto musicale, di Lucio Dalla la genialità, le immagini, il suo modo di esprimere e di rappresentare sempre la verità in qualsiasi contesto, se pensi a “ti hanno visto bere a una fontana che non ero io” o a “vorrei essere il motore della tua macchina cosi di colpo mi accenderai”, era un genio.

Chi è il tuo “ascoltatore ideale”?

Chi è innamorato ora e chi lo è stato in passato, innamorato dell’amore, della vita, del vino. Alcune storie e sensazioni accomunano tutti..

Vuoi parlarci di qualche esperienza live particolarmente significativa?

Guarda, credo che ogni esperienza dal vivo ti lascia sempre qualcosa di nuovo, che siano persone nuove, sensazioni, ricordi, posti e tantissime cose ancora, tipo i piatti tipici, quelli non te li scordi mai.. Sicuramente però i live che porto nel cuore sono quelli che qualche anno fa facevo nei Club e nei locali della mia città, sono stati la mia palestra, i primi palcoscenici ad ascoltare le mie canzoni e a condividere con me i primi applausi, li ricordo bene!

Come continuerà il tuo percorso da ora in avanti?

Attualmente stiamo lavorando al primo disco e sto scrivendo e lavorando insieme ad altri artisti su brani che presto verranno pubblicati.

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

“Sguardi”. Dolori e riflessioni di Ester Cecere

L’umiltà della narratrice Ester Cecere che si misura con...

OGGI PARLIAMO DI… PASTA! 

Ci sono persone che non possono farne a meno…...

L’OMBRA DELLA CRIMINALE USURA SULLO SFONDO DELLA CHIUSURA DE “I SOLISTI DEL TEATRO”. IL...

Con una bella ed interessante trama dialettica, ricavata dall’aspirazioni...

Si pubblicano le poesie di Egidio Mazzuoli, concorrente al Premio Pierluigi Galli 2022

L’intrico Era un labirinto ti stavo cercando ti ho trovata mi sono perduto. Notti...