GMBR, il nuovo singolo di Gori Boy

Fuori da venerdì 23 settembre per ACP Records  dal titolo GMBR. Con questo nuovo pezzo realizzato con la produzione di Mirko Mangano di Media Wave Studio, l’artista fiorentino ci porta a riflettere sull’importanza di imparare dai propri errori. Come un gamberone che, per andare avanti, è costretto a muoversi all’indietro.

 

Come ti presenteresti ai lettori che ti conoscono oggi per la prima volta?

Ciao Sono Filippo, in arte Gori Boy e vivo la musica come una passione. Lo faccio da sempre e probabilmente lo farò per sempre perché mi aiuta ad essere ciò che sono.

Quali sono i generi e gli artisti che hanno influenzato maggiormente il tuo modo di fare musica?

Vengo da anni di Rap, ho sempre ascoltato molta musica da oltre oceano ma anche molta radio, lavorando lontano da casa sono spesso in macchina e la musica indie mi ha influenzato moltissimo. Calcutta, Gazzelle, Fulminacci, Coez, Franco126, Carl Bave, The giornalisti, ComaCose e potrei citarne molti altri, direi tutto il movimento Indie mi ha fatto virare verso quelle sensazioni.

Chi è il tuo “ascoltatore ideale”?

Credo che lo siano tutti coloro che si immedesimano, tutti coloro a cui riesco a trasmetterla profondamente. Io stesso sono un ascoltatore e quando un artista crea qualcosa che riesce a far vibrare le mie corde mi innamoro. Direi che il mio ascoltatore ideale è colui che mi ascolta ad occhi chiusi.

In “GMBR” c’è il messaggio che per andare avanti bisogna saper andare indietro. In che modo applichi questo pensiero nella tua vita?

Beh, è più la mia vita che lo applica a me. La mia esperienza mi insegna che la vita è fatta di problemi da risolvere ed errori da cui recuperare. In tutto, con gli amici, nel lavoro ed in famiglia per esempio. Non si può mai abbassare la guardia e serve tanta forza mentale per non soccombere.

Come continuerà il tuo percorso da ora in avanti?

Continuerà cercando di valorizzare ogni traccia su cui credo e proponendo, con le stesse, tutte le sfaccettature della mia personalità. Poter fare ciò che ti piace nella musica è un privilegio da non sottovalutare e finalmente ho trovato persone che mi stanno aiutando in questo.

Cassandra Enriquez

<h2>Leave a Comment</h2>