“Le impronte misteriose” di Fulvia Degl’Innocenti

Data:

A Vallerbosa, un paese sulle pendici delle montagne, un gruppetto di amici dopo la scuola ama fare spedizione nei boschi a caccia di avventure. Quando vedono a terra una fila di impronte dall’aspetto alquanto strano, come se un uomo o un animale calzasse delle pinne, decidono di scoprire a chi appartengono. Per farlo organizzano una notte in tenda. Le impronte puntano dritte in una grotta dove si cela una creatura mostruosa. Che poi si rivela essere Obi, una piccola aliena arrivata sulla terra per un errore di programmazione del teletrasporto. È bello avere un’amica aliena, ma Obi sente nostalgia di casa e i cinque bambini devono trovare il mondo di farla ritornare nel suo pianeta.
Età di lettura: da 6 anni.

Info sull’autrice

Fulvia Degl’Innocenti, dopo la laurea in Pedagogia e un master in Giornalismo all’Università Cattolica di Milano, è diventata giornalista e lavora nella Periodici San Paolo, dove prima si è occupata di ragazzi («Il Giornalino») e di salute («BenEssere»), mentre successivamente è passata a «Famiglia Cristiana». Dal 2004 dirige «Il parco delle storie», una collana di narrativa delle Edizioni Paoline. Scrive albi illustrati per i bambini, manualistica per teenager, racconti per bambini, narrativa per giovani adulti. Ha vinto numerosi premi e alcuni dei suoi libri sono tradotti all’estero.

Intervista

La passione per la scrittura non le è mai mancata. Ha letto tanto, scritto molto, e continua con grande passione a ideare storie divertenti per i più piccoli, racconti intensi per i più grandi. Fulvia è la mia ospite di oggi.

Ilaria Solazzo, giornalista pubblicista, ha intervistato, oggi, per noi di “Corriere dello spettacolo” la scrittrice Fulvia Degl’Innocenti.

Ilaria – Quando hai cominciato a scrivere libri per bambini/ragazzi?  Cosa ti ha spinto a volerlo fare?
Fulvia – Ho iniziato a scrivere libri per ragazzi nel 1998 e già da qualche anno lavoravo come giornalista al settimanale per ragazzi ‘Il giornalino’ e prima ancora ho insegnato alle elementari. Ho sempre pensato ai più piccoli come ai mie interlocutori privilegiati, è stato naturale inventare storie per loro.

Ilaria – Come nasce in te l’idea per un libro? Prende prima forma la storia o il personaggio?
Fulvia – Ogni libro, e io ne ho scritti tantissimi, oltre 130, ha una genesi diversa. A volte può’ essere un personaggio, altre volte una situazione: spesso nasce dall’ osservazione della realtà. Mi lascio ispirare dai bambini e dai ragazzi che conosco, ma anche da me stessa da bambina. A volte sento l’ esigenza di affrontare un tema specifico, di lasciare ai lettori un messaggio.

Ilaria – Ci sono tuoi nuovi progetti editoriali in pentola?
Fulvia – Da 25 anni ho sempre nuove idee che mi abitano, che poi diventano progetti da sottoporre agli editori. Più di quelli che poi riesco concretamente a scrivere. Il tempo è poco, ho un lavoro a tempo pieno come giornalista di Famiglia Cristiana, una famiglia di umani e pelosetti da mandare avanti. Ora sto lavorando a un libro di racconti sui sogni dei bambini di tutto il mondo.

Ilaria – Il libro per bambini/ragazzi che hai nel cuore scritto da te? E da altri?
Fulvia – Ho diversi miei libri con cui ho un legame speciale. Sicuramente il romanzo ‘La libraia’, perché è un inno al potere salvifico dei libri, l’albo illustrato ‘Io, Titanic’, e i miei tanti libri dedicati al Natale, tra cui due con illustrazioni molto belle che escono a breve. Tra i libri degli altri come classici ‘Il piccolo principe’ e ‘Il giornalino di Gian Burrasca’, e poi ‘Piccole donne’, che da bambina lessi dieci volte.

Ilaria – Cosa ti piace di più dell’essere scrittrice?
Fulvia – Essere scrittrice significa avere la libertà e il potere di fare nascere le storie, e non c’è nessuno, che sia o meno un lettore, che non adori le storie.

Ilaria – Cosa non deve mai mancare in un libro per bambini/ragazzi?
Fulvia – In un libro per ragazzi devono esserci personaggi autentici, non stereotipati, ma che favoriscano l’identificazione del lettore.

Ilaria – Un tuo pensiero sugli ebook?
Fulvia – Gli ebook sono solo un diverso supporto per veicolare i libri. Vanno benissimo: evitano il consumo di carta, l’accumulo di oggetti e sono più economici. Ma io personalmente continuo a preferire i libri di carta, in questo forse sono un po’ abitudinaria. Per i piccolini credo invece che il libro debba essere di carta per favorire un’esperienza più sensoriale.

Ilaria – Questo tuo libro in particolare cosa ha di speciale?
Fulvia – Le impronte misteriose immagina quello che forse quasi tutti bambini sognano: l’incontro con una creatura aliena. Che poi rappresenta il diverso da noi e che i cinque bambini protagonisti accolgono senza problemi, come sanno fare solo i bambini.

Ilaria – Quando parli con i tuoi lettori, qual è la domanda a cui rispondi con più piacere?
Fulvia – Spesso ci sono domande ricorrenti, ma rispondo sempre con entusiasmo, per i bambini è sempre la prima volta. Mi piace parlare della mia infanzia, dei miei figli, delle mie passioni e della magia di saper inventare nuove storie.

Ilaria – Dieci buoni motivi per leggere il tuo libro?
Fulvia – Non posso dirlo io, però non mi nego a nessuna domanda, quindi: amo il mondo dei ragazzi, ho una scrittura visiva, non mi perdo in descrizioni noiose, sono uno diverso dall’ altro, hanno un buon ritmo, parlano al cuore, nascono da miei innamoramenti e si sente, molti sono stati premiati da giurie di ragazzi, molti sono stati tradotti all’estero. Forse non sono dieci ma mi perdonerete.

Dettagli

Autore: Fulvia Degl’Innocenti.
Illustratore: Sabrina Gennari.
Editore: Coccole Books.
Anno edizione: 2022.
In commercio dal: 23 settembre 2022.
Pagine: 73.
Copertina: a colori.
Tipo: Brossura.
EAN: 9791280669230.

Dove poter acquistare il libro online

https://www.lafeltrinelli.it/impronte-misteriose-primule-prime-letture-libro-fulvia-degl-innocenti/e/9791280669230

https://www.hoepli.it/libro/le-impronte-misteriose-primule-prime-letture/9791280669230.html

 

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

“Djelem do mar”. Musica dal mondo

Anime antiche quelle di Sara Marini e Fabia Salvucci,...

Fanny e Emily Army

Quando la ginnastica artistica ti mette davanti... all'obiettivo! Oltre che...