SOFIA, QUANDO IL DESIDERIO DI ESPRIMERSI E’ NEL DNA

Data:

La fotografia l’ha aiutata a vincere le sue insicurezze, a mettersi in gioco e ad esprimere con classe la sua femminilità. Sofia ha appena 19 anni, è di Rimini, ed è una ragazza che adora raccontarsi attraverso il mondo dell’immagine. Le piace disegnare, adora la moda, si diverte sui social. Ma, soprattutto, è rimasta la ragazza semplice di sempre, capace di restare affascinata davanti a cose apparentemente semplici. La sua è la storia di una barista e cameriera che, per puro caso, si è trovata proiettata nel mondo dell’immagine.

Come nasce questo percorso?

Stavo servendo ad un tavolo durante un turno di lavoro, ho ricevuto un complimento da un cliente, fotografo, che mi ha proposto di realizzare il mio primo shooting. Confesso che all’inizio ero scettica: ho sempre odiato far foto e mettermi davanti all’obbiettivo, avevo parecchi complessi sul mio lato estetico…

Ed invece?

Mi sono messa in gioco e ho deciso di viverla come una sfida. Sono andata sul set e mi sono ritrovata con 10 macchine fotografiche puntate su di me: lo confesso, non è stato semplice il primo impatto e qualche imbarazzo c’era… eccome se c’era! Ma non mi sono arresa, ho scattato per un negozio e per una parrucchiera, collaborazioni che mi hanno forgiata nel carattere. Finchè poi ho scattato con una ragazza che mi ha messa a mio agio e mi ha aiutata a vincere le mie insicurezze. Ecco, questa è stata la prima volta in cui sul set mi sono sentita davvero come desideravo sentirmi. Abbiamo realizzato delle fotografie magnifiche in un campo di girasoli e… da allora ho iniziato a buttarmi! Il mondo della fotografia è bello: serve attenzione, ma io voglio continuare a buttarmi, voglio sentirmi valorizzata.

Perché avverti questo desiderio?

La fotografia è diventata il modo per superare la mia timidezza e le mie insicurezze, per mostrare la mia femminilità e la mia sensualità. Quando sono sul set mostro lati che solitamente tengo per me; inoltre, sto accumulando numerose esperienze: anche così, penso di crescere professionalmente e personalmente!

Essere sul set oggi ti fa sentire a tuo agio.

Tanto sul set quanto nel quotidiano, oggi mi piace mettermi in gioco e avere gli occhi addosso. A patto che gli sguardi siano rispettosi della mia persona. Ma se le persone guardano e apprezzano… mi fa piacere e io quasi non me ne accorgo più! Con qualche scatto mi piace provocare i miei followers, senza mai scadere nella banalità. Infatti, nel modo d’essere e di vestire, mi piace sentirmi sempre adeguata al contesto. Mi piace mostrare i miei occhi, i miei capelli, ho un naso importante ma anche i miei difetti ormai iniziano a piacermi.

Per entrare in questo mondo, hai dovuto superare parecchie difficoltà.

Quando iniziai a fare servizi fotografici, i miei familiari mi misero in guardia. Spesso si sentono avvenimenti spiacevoli, purtroppo. Mi ripetevano di non fidarmi e di andare cauta in ciò che facevo. Ma, se ci penso, molti dei quadri più famosi del nostro pianeta raffigurano la donna in un corpo nudo, e la fotografia è una forma d’arte esattamente come la pittura.

Così, hai deciso di sperimentare.

Penso che occorra sfidare l’ipocrisia e il bigottismo: se una ragazza svela il proprio corpo, semplicemente si sta mettendo in gioco. Perché bisogna attribuirle giudizi negativi? Non si deve mai catalogare per analogie: l’atteggiamento e le azioni di una persona indicano le sue caratteristiche personali!

In più, la fotografia ti ha aiutata…

Sì, moltissimo! Grazie alla fotografia ho superato un periodo particolare della mia vita, ora quando mi guardo allo specchio sono contenta di aver messo su i chili persi. Ero dimagrita molto e grazie alla fotografia mi sono rimessa in forma ed ho imparato l’amor proprio.

Una forma d’aiuto che vorresti condividere con altre ragazze.

Proprio così, spero di poter essere d’esempio e che, guardando i miei scatti, una ragazza possa sentirsi più sicura. È fondamentale migliorarsi, valorizzando i nostri pregi e accettando le nostre imperfezioni. Non mi interessa rispettare i canoni di bellezza che spesso vengono imposti: Sofia é così, punto e basta.

La tua però non è solo una vita… online!

Al contrario: mi reputo una ragazza socievole, ma i social mi piacciono perché mi danno la possibilità di farmi conoscere. Tuttavia, non voglio che diventino un’ossessione. Tengo alla mia vita face to face, preferisco un’uscita con gli amici ad una chiacchierata on line, semplicemente interpreto i miei account come ulteriori strumenti per mostrare lati di me stessa.

Cos’altro dobbiamo sapere di te?

Non mi sono ancora avvicinata al mondo dello spettacolo… ma è un settore che mi affascina! E poi, svelo un segreto: mi piace essere sempre curata e femminile, anche quando vado a fare la spesa cerco sempre un outfit che valorizzi la mia fisicità! Insomma, bisogna essere sempre impeccabili…

Come guardi al futuro?

Ho grandi ambizioni, di sicuro non omologarmi alla massa per piacere alle persone. La fotografia è un divertimento, fondamentale per cogliere al volo i miei momenti e per sfruttare opportunità professionali. Ma il mio futuro voglio costruirlo passo dopo passo e far sì che mi possa rendere felice.

Luca Fina

CONTATTI SOCIAL
@sofsxx

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Il PREMIO FERSEN, alla regia e alla drammaturgia italiana conemporanea, XVI ed.

Venerdì 26 novembre 2021, Piccolo Teatro, Chiostro 'Nina Vinchi',...

Esce giovedì 28 settembre 2023 “candy”,

  Esce giovedì 28 settembre 2023 “candy”, il nuovo singolo...

DAVIDE PAGNINI, FUORI IL NUOVO SINGOLO “SANTIAGO  SI  AVVICINA”

È fuori “Santiago si avvicina”, il nuovo singolo di...

LACASTA CON “VUOTO DI ME”, IL NUOVO SINGOLO DEL CANTAUTORE CAMPANO

Creare per sopravvivere, vivere per creare. Sono trascorsi mesi...