SHARON CIMINO, LA SEMPLICITA’ SBARCA SUL GRANDE SCHERMO

Data:

La sveglia suona praticamente sempre all’alba. Estate o inverno, pioggia o sole. Una vita da ambulante, in giro per i mercati di Como e Sondrio con la “Boutique di Sharon”, una di quelle bancarelle dove è possibile vestirsi alla moda strizzando l’occhio al portafoglio. Insomma, in apparenza, Sharon Cimino è una donna come tante altre. Poca passione per lo studio, molta – anzi moltissima – per il lavoro. “Ho frequentato una scuola professionale con indirizzo per addetta alle vendite perché ho da sempre un’idea molto chiara su ciò che conta nella vita – racconta con l’immancabile sorriso sul volto – ovvero, fa la differenza quello che si vive ogni giorno: l’esperienza è maestra di vita, più di quello che certificano pezzi di carta…”. Ma nella sua quotidianità, da un anno a questa parte, è entrato anche un mondo decisamente più artistico: quello della recitazione. Così, col desiderio di mettersi in gioco e di sfidare le difficoltà che la vita le ha messo (e le mette) davanti, è arrivata la soddisfazione di far parte di un film. Una magia che le illumina gli occhi e la proietta sul grande schermo…

Insomma, non solo commerciante ambulante…

Anche se in questo mondo ci lavoro da sempre, finchè un anno fa ho iniziato a studiare recitazione. Però, c’è un antefatto da raccontare. Sin dal 2004 mi sono avvicinata al mondo della fotografia, ho realizzato alcuni cataloghi di moda, ho partecipato a concorsi di bellezza giungendo terza a Miss Padania e ventesima a Miss Mondo. Il tutto, sempre con la testa sulle spalle e senza mai scendere a compromessi.

Esperienze che ti hanno molto arricchita.

Proprio così, soprattutto mi hanno aiutata. Ho avuto momenti bui nella mia vita, ho avuto difficoltà col cibo, crescendo però ho capito cosa è giusto e cosa è sbagliato. Sono diventata mamma a 26 anni e in tutto quello che faccio mi piace far trasparire la gioia dell’essere genitore e dell’essere lavoratrice. Mi piace la sincerità, odio l’ipocrisia.

E ti piace metterti in gioco…

Ho preso parte al film VIS – Vampire Ipnotiche Seduttrici di Roger Fratter, con cui già avevo girato La Cella – e per me questa è una gioia straordinaria che sfida le difficoltà del quotidiano. Il mio è un cammino che ha bisogno di gioie… mio figlio e questi traguardi lo rendono più facile da affrontare! Un anno fa mi si è presentata l’occasione di far parte di questo progetto cinematografico, dopo la titubanza iniziale mi sono detta… perché non provare?

Ed ora sei sul grande schermo…

Ne sono entusiasta! Ho capito che nel mondo dello spettacolo è tutto un gioco e… ho scelto di giocare! Naturalmente, questa esperienza non cambia la mia indole: continuo a svegliarmi alle 4, a fare con entusiasmo la mamma, ad andare in palestra e a far la spesa… Insomma, resto la donna semplice e normale di sempre.

Una donna la cui immagine non passa inosservata.

Mi piace essere sempre elegante, curata, mai volgare. E trovo che si possa essere accattivanti anche con una camicetta e un jeans! Naturalmente, questo film non è il punto d’arrivo ma di ripartenza: ho tanti altri progetti che bollono in pentola, alcuni proprio legati al cinema!

Luca Fina

 

CONTATTI SOCIAL
@sharon90anthony
https://www.facebook.com/sharon.cimino.161

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Un Don Giovanni da stadio

Al Piccolo Teatro Strehler di Milano. Dal 29 gennaio...

THE PRUDES. La coppia, i suoi problemi, la soluzione. Forse

Roma, Teatro Torbellamonaca, dal 28 gennaio all’1 febbraio 2020 E’...

Edda Forlini, una giovanissima con il sogno della tv

Chi sei nella vita di tutti i giorni? Sono una...