L’arte diventa poesia a Mercato San Severino

Data:

Sabato 22 aprile 2023, è stata inaugurata presso la sede principale del Comune di Mercato San Severino SA, la mostra del Dott.re Sergio Rivetti. La stessa, fortemente voluta dal Vicesindaco la dr.ssa Vincenza Cavaliere, sarà aperta al pubblico fino al 29 aprile. Un’altra grande occasione, per ampliare l’offerta culturale che la città mette a disposizione dei turisti e dei suoi concittadini. Difatti, sempre la dr.ssa Cavaliere ha dichiarato: durante il periodo della pandemia ci siamo presi cura della nostra salute fisica, oggi invece, è bene iniziare a pensare anche a quella dello spirito attraverso ‘’la voce dell’anima: l’Arte’’. Una mostra ben fatta è il frutto di uno sforzo produttivo che consta di varie fasi, in linea di principio tra loro strettamente connesse: un adeguato retroterra di competenze specialistiche relative all’oggetto dell’esposizione; una piattaforma teorica che determini le coordinate del progetto; un’elaborazione critica che dovrebbe tradursi nel prodotto finito; e, da ultimo, una strategia didattico-comunicativa, che oggi può contare su strumenti applicativi sempre più cospicui, raffinati e dispendiosi (sebbene non necessariamente migliori). In effetti, lo storico dell’arte, l’appassionato e in genere “l’uomo di cultura”, passano una quantità significativa di tempo, non solo a vedere le mostre, ma a progettare di vederle e ad assumere informazioni su di esse. La mia pittura è introspezione, ricerca interiore: è l’anima che sposa il colore, armonie ritrovate, mosaici cromatici. Ricche spatolate accarezzano i colori, dando corpo a quelli che sono i miei stati d’animo, ai sentimenti più intimi, alle cose non dette. Attraverso tale veicolo provo a comunicare emozioni e sensazioni intime in cui potersi riconoscere scoprendo, così, un vissuto comune. Sempre il Dott.re Sergio Rivetti ha continuato dicendo durante l’inaugurazione: gioie, dolori, solitudini, melanconie e passioni, attraverso il linguaggio astratto, incontrano (l “io” più profondo di chi riesce a guardare col cuore affacciandosi al balcone della propria anima). Tutto questo e molto altro ancora con un unico obiettivo, quello di provare a trasmettere armonia e pace. I colori, rappresentano il sale delle cose, rendono viva ogni emozione che su tela diventa come una poesia senza parole.

Clementina Leone

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

“NARCISSUS SELF-PORTRAIT”, dal 29 ottobre all’8 gennaio 2023

Altera Domus presenta una nuova mostra collettiva: 18 gli...

Qual è l’origine della parola alcool?

Il termine alcool, come molte altre parole che cominciano...