Escluder_e_esclusioni: niente ma specialmente al Campania Teatro Festival

Data:

 

Intenzionalità e volontà sono le prime componenti base per un’opera d’arte riuscita. Ieri sera ho avuto l’opportunità di osservare un’opera teatrale creata e interpretata da persone con disabilità. Venivano rappresentati in scena le routine e le difficoltà quotidiane che questi ragazzi vivono. Naturalmente si esprimevano anche i sogni di questi ultimi, chi desidera di poter parlare, Chi desidera poter correre, Chi desidera poter andare a scuola, chi invece desiderava tornare al proprio paese chi invece desiderava di poter avere un mondo senza guerre. La frase che più ha colpito gli spettatori è stata: “perché non mi ascolti?” frase estremamente importante, poiché non si tratta di un problema di linguaggio, o di comprensione in sé delle altre persone, ma è una vera e propria forma di protesta per esprimere il concetto che questi ragazzi parlano ma non vengono ascoltati, provano ad esprimere un concetto, ma nessuno li ascolta, allora quella frase che inizialmente può sembrare senza senso, inizierà ad assumere un significato completamente diverso, e nonostante lo spettacolo sia durato solo 40 minuti sono stati davvero molto intensi. Lo spettacolo è stato proposto al fine di sensibilizzare i cuori e le menti delle persone. Sono più altro dispiaciuto e rammaricato per chi non ha potuto assistere a tale spettacolo. E do il mio più sincero augurio a tutti quanti loro per una vita sempre serena e felice.

Emmanuele Paudice

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Milano si tinge di verde.

A Milano, al Teatro Della Luna, è transitata per...

“Lucio Dalla”: 40 anni di un capolavoro

“MA L'AMERICA E' LONTANA...” (da Anna e Marco) “MILANO SGUARDO...