Assassinio a Venezia

Data:

 

Poirot è questa volta accompagnato a delle sfumature anche horror, il rifacimento filmografico dei romanzi di Agatha Christie si fa più intenso, naturalmente si può descrivere solamente il piacere di poter osservare questo film, senza introdurre nulla e senza cadere nello spoiler. A farla da padrone questa volta sono i suoni e di colori molto lugubri e tetri, in cui lo spettatore si sentirà parte di una cinematografia da tachicardia; ansia, paura, terrore, panico, saranno solo alcuni degli aspetti principali che si presteranno a chi osserverà questo lungometraggio.

In questo thriller, questa volta la Walt Disney ha impiegato davvero tutto il suo Massimo valore economico, e lo ha dimostrato perfettamente, i precedenti film anche se al massimo delle eccellenza filmografica sulla rappresentazione dei romanzi di Agatha Christie, giravano il loro cardine tra l’azione, l’avventura ed il thriller allo stato puro, questa volta invece sarà la suspense a farla da padrone.

Emmanuele Paudice

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

“Anfitrione” al Teatro San Lorenzo alle Colonne

Equivoci, scene clownesche e scambi di minacce per una...

Note “romantiche” per il soprano Giulia Mazzara e la pianista Giulia Russo

Domenica 26 settembre alle ore 19.30 all'Auditorium Sacro Cuore...

Arte al muro

L' arte può essere come una pianta che si...